Latina Scalo Sermoneta, ufficiale l’arrivo di Cea e Pelucchini. Il tecnico: “L’obiettivo? Mantenere l’intelaiatura e conservare la categoria”

Andrea Dirix 8 giugno 2018 Commenti disabilitati su Latina Scalo Sermoneta, ufficiale l’arrivo di Cea e Pelucchini. Il tecnico: “L’obiettivo? Mantenere l’intelaiatura e conservare la categoria”
Latina Scalo Sermoneta, ufficiale l’arrivo di Cea e Pelucchini. Il tecnico: “L’obiettivo? Mantenere l’intelaiatura e conservare la categoria”

Dopo la ridda di voci che avevano contraddistinto gli ultimi giorni, ora possiamo affermarlo con certezza: Paolo Pelucchini è il nuovo tecnico del Latina Scalo Sermoneta e Nicola Cea svolgerà le funzioni del direttore sportivo.

Romano di nascita, ma ormai trapiantato da tanti anni nel capoluogo pontino, l’ex timoniere della Juniores Nazionale del Latina raccoglie l’eredità di Francesco Gesmundo, al passo d’addio dopo un biennio molto soddisfacente.

“Sono molto contento per questa opportunità – esordisce ai nostri microfoni Pelucchini – Ringrazio la società e Nicola Cea che ha caldeggiato il mio arrivo.

Sono nel calcio da cinquant’anni ormai e, da quando ho deciso di dedicarmi ad una carriera da allenatore, le mie scelte non sono mai state finalizzate al discorso economico, nè ad una categoria specifica.

Proprio per questo motivo, ho spesso alternato esperienze di settore giovanile, come è accaduto negli ultimi tre anni ad esempio, ad altre in cui mi sono cimentato con le prime squadre.

E’ questa la mia filosofia.

Che poi un tecnico possa essere portato più per una mansione piuttosto che per l’altra, questo lo lascio giudicare a chi di dovere.

Io ho sempre cercato società che mi consentissero di mettermi in gioco e di svolgere il mio lavoro”.

paolo pelucchini

Sugli obiettivi stagionali, Pelucchini è altrettanto onesto: “La società mi ha fatto capire che intende abbassare i costi di gestione e valorizzare i giovani.

Cercheremo dunque di conservare, nei limiti del possibile, l’intelaiatura attuale e mantenere la categoria senza troppi patemi.

Sarò sincero, negli ultimi anni non ho visto tantissime partite di Eccellenza, ma questo sposta poco: la mia filosofia consiste nel concentrarmi in maniera predominante sulla squadra che alleno”.

 

 

banner Per lui e Per lei