LATINA, LE PRIME PAROLE DEL NUOVO TECNICO AUTERI

redazione 25 giugno 2013 Commenti disabilitati su LATINA, LE PRIME PAROLE DEL NUOVO TECNICO AUTERI
LATINA, LE PRIME PAROLE DEL NUOVO TECNICO AUTERI

Sarà Gaetano Auteri l’allenatore che guiderà il Latina nella sua prima, storica, stagione in serie B. Il tecnico ex Nocerina, fresco avversario proprio dei pontini nei playoff, è stato presentato in conferenza stampa questo pomeriggio a giornalisti e qualche tifoso accorso per l’occasione. Alla conferenza hanno preso parte i due vice presidente, l’onorevole Pasquale Maietta e l’avvocato Fabrizio Colletti, insieme al direttore tecnico Gianfranco Mannarelli e al direttore sportivo Mauro Facci. Auteri rimarrà legato al Latina con un contratto annuale. Insieme a lui lo staff composto dall’allenatore in seconda.

MAIETTA – “Voglio cominciare con il dire che a otto giorni da quella splendida domenica si chiude oggi di fatto la terza era Sanderra. Voglio quindi ringraziarlo per il grande lavoro svolto e per quello che ci ha regalato. Il nostro grazie va al Sanderra tecnico ma anche al Sanderra uomo, perchè ha dimostrato di possedere ancora una volta delle grandi doti morali. Abbiamo però voluto fare delle scelte diverse dal punto di vista tecnico. Siamo estimatori del tecnico Auteri che seguiamo da anni e siamo sempre rimasti affascinati dal gioco espresso dalle sue squadre. Tutti insieme abbiamo fatto questa scelta e ora vogliamo solo metterci al lavoro per puntare a fare un campionato di serie B degno dei nostri obiettivi, ovvero puntare alla salvezza”.

COLLETTI – “Dal mio punto di vista ho conosciuto il mister Auteri più nel dettaglio in questa stagione. E francamente, come tutti avete potuto vedere, la Nocerina è stata una delle squadre che ci ha messo maggiormente in difficoltà. Per questo motivo siamo stati spinti nel cercare il mister che è stato messo subito tra le priorità di scelta per la prossima stagione. Inoltre riteniamo che il tecnico ci si possa divertire, vedere bel calcio ma soprattutto che possieda le doti caratteriali per poter guidare una squadra che punti alla salvezza. A nome mio e di mia madre (la presidentessa Paola Cavicchi), quindi, auguro le migliori fortune a mister Auteri con la sicurezza che ci regalerà delle grandi soddisfazioni”.

AUTERI – “Si è appena chiusa una stagione che qui a Latina ha fatto la storia. La mia premessa, quindi, è che questo patrimonio che abbiamo raggiunto, mi ci metto dentro anche se non sono residente qui a Latina, vada salvaguardato a tutti i costi e con tutti i mezzi. La serie B è importante sotto ogni punto di vista: per la collettività, per i giocatori, per la società, insomma per tutti. Ora bisognerà entrare nella categoria con la consapevolezza che sarà un campionato di tutt’altra fattura. Il campionato di B è un campionato interminabile, duro, che di mette di fronte a piazze e giocatori di grandissimo spessore. Ci sarà quindi bisogno dell’apporto di tutti e che tutti svolgano al massimo il proprio ruolo, che si sia tifosi, tecnici, giocatori o dirigente. Noi dovremo pensare soltanto a lavorare per il bene comune che è stato raggiunto. Bisogna azzerare la gioia per una promozione e pensare subito al futuro. Da parte mia sono venuto con un entusiasmo importante e con la volontà di creare subito un’identità di gioco, di squadra e che tutto possa filare per il meglio. La nostra bravura dovrà essere quella di resettare tutto quello che ha portato in eredità questa splendida promozione. Tutti dovremo avere voglia di cucirci addosso questa maglia, sarà un anno dal punto di vista del lavoro e delle potenzialità in cui daremo il massimo. Ho quasi 52 anni, ne ho viste tante nella mia carriera, ma per l’entusiasmo e per la voglia che ho che trasferisco al gruppo me ne sento 20. E’ stata una stagione pesantem appena conclusa, ma fosse per me comincerei anche domani. Se sono arrivato in B è stato forse perché me lo sono meritato. Sono retrocesso, è vero, ma proprio per questo ho di nuovo voglia di confrontarmi, di dimenticare quell’amarezza che non meritavamo. Per quanto riguarda la squadra, ci sono tanti giocatori che a mio avviso possono fare la categoria, ma è presto per parlare di mercato. Adesso la squadra che ha appena concluso la stagione deve riposare. Ora i ragazzi devono riposarsi dopo una stagione logorante. Sicuramente partiremo non più tardi della metà di luglio. Non abbiamo ancora definito, ma lo faremo a breve, il luogo del ritiro. Lo staff sarà quello che ho avuto con me per tre anni alla Nocerina, ovvero il professor Giuseppe Di Mauro come preparatore atletico, il mister Loreno Cassia e il preparatore dei portieri Luca Gentili”.

MAIL: uslatina@gmail.com

 

SITO INTERNET: www.uslatinacalcio.it