L’Arezzo espugna Rieti: Sicurella, Marchetti e Strambelli fanno gioire Mariotti

Andrea Dirix 11 Ottobre 2021 Commenti disabilitati su L’Arezzo espugna Rieti: Sicurella, Marchetti e Strambelli fanno gioire Mariotti
L’Arezzo espugna Rieti: Sicurella, Marchetti e Strambelli fanno gioire Mariotti

RIETI-AREZZO 1-3

 

 

Rieti (3-5-2): Narduzzo; Zona (71’Nobile), De Martino (69’Palermo), Scalon (81’Cerroni); Tirelli, Tiraferri, Falilò, Ricci, Marchi; Galvanio (82’Scibilia), Marcheggiani. A disp.:Coletta, Menghi, Campagna, Principi. All.:Boccolini.

Arezzo (4-3-1-2): Colombo; Mastino, Marchetti, Lomasto, Ruggieri (81’Campaner); Aliperta (87’Panatti), Sicurella, Mancino (81’Marras); Strambelli; Muzzi (68’Cutolo), Sparacello (75’Foggia). A disp.:Balucani, Evangelista, Pinna, Memushi. All.:Mariotti.

Arbitro: Angelillo di Nola.

Ass.arb.li: Vitale di Salerno e Marchese di Napoli.

Reti: 23’Sicurella (A), 49’Marcheggiani (R) su rigore, 60’Marchetti (A), 91’Strambelli (A).

Note: Ammoniti:Tirelli (R), Falilò (R), Tiraferri (R), Aliperta (A), Lomasto (A) e Strambelli (A).

Calci d’angolo: 4-1 per l’Arezzo.

Recupero:2’pt e 4’st.

Giornata di sole con temperatura autunnale. Buona cornice di pubblico con circa duecento tifosi dell’Arezzo.

 

 

A cura di Giorgio Attolico

 

 

Il Rieti si arrende all’Arezzo che ha prevalso sugli amarantocelesti, allo Scopigno, per 3-1 dopo una gara combattuta che ha premiato meritatamente i toscani al di là di alcune ingenuità della difesa reatina.

Nella prima frazione di gioco, le due squadre lottano molto a centrocampo chiudendo bene gli spazi

nella fase difensiva.

Al 23’, alla prima opportunità, la squadra di Mariotti passa in vantaggio: sugli sviluppi di un lancio dalle retrovie di Lomasto, Muzzi approfitta di una disattenzione difensiva del Rieti e dell’incertezza di Narduzzo che non esce e serve dal versante destro un assist al bacio per Sicurella che realizza con uno splendido tiro che finisce nel sette alla sinistra del portiere locale.

Sotto di un goal, i padroni di casa non ci stanno e tre minuti dopo, vanno vicinissimo al pari: sul cross dalla destra di Tiraferri, tra i migliori degli amarantocelesti con Capitan Tirelli e Ricci, Galvanio, nell’area piccola, non trova il  tap-in  al volo e l’Arezzo si salva.

Nel finale di tempo, gli amaranto si difendono con ordine dalla pressione dei sabini. Ad inzio ripresa, il team di Boccolini parte subito forte ed al 3’, il direttore di gara concede un calcio di rigore ai sabini, ineccepibile, per un fallo di mano di Lomasto sul tiro di Galvanio.

Si presenta sul dischetto Marcheggiani che spiazza Colombo con un rasoterra che finisce in rete all’angolino alla sua sinistra.

Sull’1-1, la gara sale di tono con un maggiore forcing  dell’Arezzo.

Al quarto d’ora, gli ospiti passano in vantaggio: su angolo dalla sinistra di Capitan Strambelli, Marchetti s’inserisce bene sul primo palo ed insacca con un bel colpo di testa con il pallone che termina in rete alla sinistra di Narduzzo.

Sul 2-1 per i toscani, il Rieti accusa il colpo e tre minuti dopo, la squadra di Mariotti è sfortunatissima: Aliperta serve Mancino che conclude a rete ma centra entrambi i pali della porta difesa da Narduzzo e sulla ribattuta Muzzi non trova il guizzo vincente.

Al 20’, gli ospiti vanno ancora una volta molto vicino al terzo goal: Strambelli, tra i migliori in campo con Marchetti, Mancino e Sicurella, conclude a rete da corta distanza ma Ricci si oppone e salva la sua porta in scivolata.

Quattro minuti dopo, primocambio per Mariotti con Cutolo al posto di Muzzi con lo scopo di trovare più vivacità in attacco e poco dopo risponde Boccolini con Palermo per De Martino cercando più freschezza a centrocampo.

Al 26’, Zona è costretto da uscire per infortunio ed al suo posto il tecnico del Rieti manda in campo Nobile.

Alla mezz’ora, seconda sostituzione per Mariotti con Foggia al posto di Sparacello nell’intento di trovare più incisività in attacco.

Il finale è thrilling.

Al 35’, l’Arezzo si rende pericoloso con Strambelli, servito da Cutolo, ma la sua conclusione dai venti metri viene neutralizzata da Narduzzo.

Poco dopo, doppiocambio per gli ospiti con Campaner e Marras rispettivamente al posto di Ruggieri e Mancino per nell’intento sia di difendere il risultato che di trovare piùfreschezza sulle corsie esterne ma contemporaneamente risponde Boccolini con Cerroni al posto di Scalon, un po’ stanco, e Scibilia per Galvanio cercando più vivacità in fase offensiva.

Al 38’, gli amaranto per poco non trovano il pareggio: sul cross di Cerroni dal versante destro, Marchi svetta bene di testa ma Colombo compie un miracolo con un grande intervento riuscendo anche a salvare sul tap-in di Marcheggiani.

Il Rieti tenta il tutto per tutto per acciuffare il 2-2 esponendosi inevitabilmente al contropiede degli ospiti che in pieno recupero, nel primo dei quattro minuti concessi dall’arbitro Angelillo di Nola, chiude la partita: Foggia ruba un buon pallone sulla trequarti a Scibilia e serve Cutolo che vede bene Strambelli che realizza da due passi il goal del definitivo 3-1.

Al triplice fischio del direttore di gara, grande gioia per gli amaranto che dopo il passo falso      casalingo di domenica scorsa contro il Montespaccato, hanno conquistato la loro terza vittoria in quattro partite mentre è il primo ko stagionale per il Rieti che ora mercoledì, sarà impegnato in trasferta nella prosecuzione del recupero della terza giornata, al Pianigiani, contro il San Donato Tavarnelle per cercare di ribaltare una situazione difficile dato che alla fine del primo tempo, era sotto di due reti con il punteggio di 3-1 per i toscani.

Al di là del verdetto del campo, la squadra di Boccolini ha lottato con ardore uscendo dal campo a testa alta contro la grande favorita per la promozione in Lega Pro.