L’ANZIOLAVINIO “ESPUGNA” LO “SBARDELLA”

redazione 26 gennaio 2014 Commenti disabilitati su L’ANZIOLAVINIO “ESPUGNA” LO “SBARDELLA”
L’ANZIOLAVINIO “ESPUGNA” LO “SBARDELLA”

Il “team” di Chiappara ottiene il quinto risultato utile di fila imponendosi allo “Sbardella” per 2-1 contro il Palestrina che ha giocato in dieci uomini per oltre un’ora. Grande “beffa” per la squadra di Cangiano che si era difesa bene nella ripresa dopo aver dominato fino all’espulsione di Rossi.

PALESTRINA-ANZIOLAVINIO 1-2

Palestrina: Di Stefano, Rossi, Ruggiero, Lanni, Covetti, Kalambay, Falco (37’Guglielmi), Palermo, Gallaccio (65’Fagioli) (86’Fratarcangeli), Della Penna, Delgado. A disp.:Apruzzese, Mattogno, Di Domenico, Antico, Di Cori, Niola. All.:Cangiano.

Anziolavinio: Rizzaro, Musilli, Succi, Nanni (60’Drago), Giordani, Fioravanti, Bendia (80’Giancana), Guida, Massella, Tulli (60’Lauri), Angeletti. A disp.:Colarieti, Picariello, Di Dionisio, Maialetti. All.:Chiappara.

Arbitro: Agostini di Bologna.

Ass.arb.li: Pepe di Ariano Irpino e Spiniello di Avellino.

Marcatori: 16’Gallaccio (P), 39’Tulli (A), 88’Giancana (A).

Note: Espulso Rossi (P) al 26′ per condotta violenta. Ammoniti: Lanni (P), Gallaccio (P), Delgado (P) e Tulli (A). Calci d’angolo:8-1 per il Palestrina. Recupero: 1’pt e 5’st. Nel finale, l’Anziolavinio, dopo aver esaurito tutte le sostituzioni a sua disposizione, ha terminato la gara in dieci uomini per l’espulsione di Fioravanti. Gara giocata a “porte chiuse”.

Con un guizzo di Giancana, classe 1993, in zona “Cesarini”, l’Anziolavinio supera per 2-1 il Palestrina, nell’anticipo della ventunesima giornata allo “Sbardella” a “porte chiuse” dopo una gara incredibile, dominata dai padroni di casa per mezz’ora fino all’espulsione di Rossi. La squadra di Cangiano si presenta con un 4-2-3-1 con Falco, Della Penna e Delgado alle spalle di Gallaccio unica punta mentre i biancoazzurri rispondono con un 4-3-3 con Bendia, Massella e Tulli in fase offensiva. Il direttore di gara è Agostini di Bologna. Ad inizio gara, i padroni di casa partono subito forte e vanno vicino al goal al 12′ con Gallaccio, tra i migliori del Palestrina con Ruggiero e Delgado, che manda alto dal limite dell’area. Due minuti dopo, il “bomber” del Palestrina ci riprova con una conclusione dal versante destro ma Rizzaro è attento e non si fa sorprendere. Il “team” di Cangiano insiste e passa in vantaggio al 16′: sul cross di Ruggiero dal versante sinistro, Gallaccio s’incunea di testa ed infila con il pallone che termina in rete all’angolino alla sinistra del portiere anziate. Per il capocannoniere del girone, è il sedicesimo “centro” stagionale. Sull’1-0, i padroni di casa sono padroni del campo ma al 26′, arriva la “doccia fredda” in virtù dell’espulsione di Rossi, un po’ severa, per un brutto fallo su Nanni, decisa dall’arbitro Agostini. In inferiorità numerica, la squadra di Cangiano accusa il colpo mentre l’Anziolavinio, dopo aver subìto molto i padroni di casa, cresce con il passare dei minuti. Al 37′, Cangiano corre ai ripari e manda in campo Guglielmi al posto di Falco cercando più equilibrio tra i reparti ma due minuti dopo, alla prima occasione, pareggia: sul cross dal versante destro di Musilli, dopo un “batti e ribatti”, Tulli si gira bene e realizza con un rasoterra che termina in rete alla destra di Di Stefano. E’ il goal dell’1-1 con cui si va al riposo… Nella ripresa, la gara cala d’intensità con i padroni di casa che arretrano sensibilmente il “baricentro” mentre l’Anziolavinio è molto prevedibile. Al quarto d’ora, Chiappara prova a cambiare volto alla partita effettuando un doppio cambio con gli ingressi di Lauri e Drago al posto di Tulli e Nanni nell’intento di trovare più vivacità in attacco ed a centrocampo. La gara non offre molte emozioni. Al 26′, il Palestrina si fa vedere con Delgado, servito in profondità da Guglielmi, ma la sua conclusione dal versante destro, da posizione defilata, termina alta di poco. Sei minuti dopo, gli ospiti sono pericolosissimi: Angeletti, tra i migliori in campo con Giordani, Fioravanti, Musilli e Tulli, compie un bel numero sulla sinistra ed effettua un assist al “bacio” a centro area che trova il “tap-in” di tacco di Massella che però non va a buon fine e gli arancioverdi si salvano… Nel finale, al 35′ ultimo cambio per Chiappara che tenta il “tutto per tutto” con l’ingresso di Giancana per Bendia, mossa che si rivelerà decisiva… Poco dopo, Fioravanti è costretto ad abbandonare il campo per infortunio con l’Anziolavinio che ha già effettuato tutti i cambi a disposizione ma in pieno recupero, in parità numerica, arriva il goal di biancoazzurri che decide il “match”: sulla conclusione di Giordani, Di Stefano non trattiene il pallone ed è lestissimo Giancana a depositare in rete da “due passi” il goal della vittoria per il “team” di Chiappara tra le proteste degli arancioverdi per un fuorigioco di Massella, apparso evidente. Per l’attaccante esterno dell’Anziolavinio, è il primo goal in campionato. Al triplice fischio di Agostini di Bologna, è festa grande per la società del Presidente Rizzaro che ottiene la quarta vittoria in cinque partite, allontanandosi sempre di più dalla zona “calda”, per un totale di cinque risultati utili di fila, raccogliendo il massimo con il minimo sforzo, mentre per il Palestrina, che è comunque uscito dal campo a “testa alta”, c’è grande “amarezza” per la beffa subìta a pochi minuti dalla fine dopo aver giocato in dieci uomini per più di un’ora… E’ il secondo ko in tre partite per la squadra di Cangiano e la strada verso la salvezza è ancora lunga…

Giorgio Attolico

P.S.: Il servizio sulla partita Palestrina-Anziolavinio andrà in onda nel corso della trasmissione “Calcio d’Angolo”, in programma su “Rete Oro”, canale 18 del digitale terrestre oppure sul canale 897 di “Sky”, lunedì 27 gennaio dalle ore 22,30 alle 24,00.