Ladispoli-Toscano, è l’ora del commiato. L’attaccante: “Bellissima esperienza, ora punto i 400 gol e poi smetto”

Andrea Dirix 31 maggio 2017 Commenti disabilitati su Ladispoli-Toscano, è l’ora del commiato. L’attaccante: “Bellissima esperienza, ora punto i 400 gol e poi smetto”
Ladispoli-Toscano, è l’ora del commiato. L’attaccante: “Bellissima esperienza, ora punto i 400 gol e poi smetto”

Il Ladispoli è molto attivo sul fronte-rinnovi.

Il direttore sportivo Paolo Nista ha già messo a segno le conferme dei vari Agostini, Travaglini, La Rosa, Rocchi e, notizia di ieri, di Bertino.

Movimenti che spiegano chiaramente come Pietro Bosco voglia ripartire da alcune certezze il prossimo anno dopo la grande stagione disputata al suo esordio da tecnico in Eccellenza.

Tra coloro che continueranno la propria esperienza in rossoblu non ci sarà però Gianluca Toscano.

L’attaccante romano non ha raggiunto l’accordo per restare in riva al Tirreno e dopo due anni a Ladispoli è pronto a raccogliere nuove sfide professionali.

 

Gianluca, per la prima volta sei rimasto nello stesso club per due anni consecutivi.

Che bilancio dai della tua esperienza ladispolana?

“Il bilancio non può che essere positivo: nel biennio con questa maglia addosso ho siglato quasi cinquanta reti ed ho toccato quota 300 reti in carriera.

Una grande soddisfazione che ha spinto lo stesso presidente Paris, una persona molto seria e competente, a farmi dono di una targa.

toscano ladispoli

Purtroppo non c’erano i presupposti per proseguire insieme, ma l’addio non è stato traumatico, anzi.

A Ladispoli sono stato trattato benissimo e colgo l’occasione di ringraziare e salutare tutti, dai magazzinieri al barista, passando ovviamente per la dirigenza”.

Pur essendo, per qualità e numeri, un calciatore meritevole di altre categorie, da anni ormai frequenti il Campionato di Eccellenza.

La prossima chiamata deve arrivare da questo torneo o valuteresti anche soluzioni diverse?

“In passato ho ricevuto offerte per tornare in Serie D anche da altre regioni, ma alla fine le ho sempre declinate per una scelta personale.

Ho preferito rimanere vicino casa e, di riflesso, alla mia famiglia ed alla mia ragazza, abbinando il pallone al lavoro.

Gianluca Toscano Attaccante Ladispoli

A trentatre anni non ho più l’aspirazione che avevo una decina di anni fa di arrivare tra i professionisti.

Adesso guardo solo alla comodità ed alla convenienza.

Se mi chiamasse un club di Promozione che punta a vincere il campionato, ascolterei certamente quello che ha da offrirmi.

Al momento di concreto non c’è nulla, solo qualche chiacchiera e poco altro”.

Quale obiettivo ti poni?

“Credo di avere ancora quattro o cinque anni di calcio davanti a me.

In questo lasso di tempo voglio raggiungere la quota di 400 reti in carriera.

Quando taglierò quel traguardo, appenderò gli scarpini al chiodo”