La Tivoli fa festa nel derby: Nulla da fare per il Villalba Ocres Moca all’Olindo Galli

Andrea Dirix 13 Maggio 2021 Commenti disabilitati su La Tivoli fa festa nel derby: Nulla da fare per il Villalba Ocres Moca all’Olindo Galli
La Tivoli fa festa nel derby: Nulla da fare per il Villalba Ocres Moca all’Olindo Galli

TIVOLI 1919 – VILLALBA OCRES MOCA 3-0

 

 

Tivoli 1919: Francabandiera, Giocondi (71’Mancini), D’Urbano, Ferrari, Valentini, Virdis, Morbidelli (71’Laurenti), Mastromattei (77’Blandino), Danieli, Dominici (63’De Costanzo), Teti (81’Rossi). A disp. Facchini, Turmalaj, Montesi, Giovinazzi. All. Lucidi

Villalba Ocres Moca: Antonini, Mascioli (71’Petruccioli), Langiotti (86’Casuccio), Menicucci, Schiavon, Alfonsetti, Mizzoni (57’Ferrone), De Luzi, Di Giovanni (71’Petrangeli), Proietti, Paoloni (46’Cialoni). A disp. Bartucca, Orlandi, Ranieri A., Palmisani. All. Leone.

Arbitro: Sciolti di Lecce.

Ass.arb.li: Gallese di Roma 1 e De Curtis di Aprilia.

Reti: 19’ Morbidelli, 61’ Danieli, 81’ Mancini.

Note: Espulsi De Luzi (V) al 44’ per somma di ammonizioni ed al 45’ l’allenatore del Villalba Ocres Moca, Leone, per proteste.

Ammoniti D’Urbano (T), Teti (T), Schiavon (V), De Luzi (V), Di Giovanni (V) e l’allenatore in Seconda del Villalba Tarquini.

Calci d’angolo:5-1 per il Tivoli.

Recupero:2’pt e 4’st.

Gara giocata a porte chiuse.

Giornata di sole ventilata con temperatura primaverile.

 

 

A cura di Giorgio Attolico

 

 

La Tivoli, dopo lo stop forzato a causa del covid , torna in campo dopo due settimane e si aggiudica facilmente il derby tiburtino contro il Villalba per 3-0, al  Galli , al termine di una gara a senso unico che si è decisa già alla fine del primo tempo a causa dell’espulsione di De Luzi che è stata molto contestata dai rossoblù, già in emergenza totale a causa di numerose assenze per infortunio.

La squadra di Lucidi parte subito forte e dopo soli sette minuti, si rende pericolosa con un calcio di punizione insidioso dalla distanza di Mastromattei che però trova pronto Antonini che respinge il tiro alla sua destra.

I padroni di casa premono mentre gli ospiti sono molto chiusi in difesa.

Al 19’, gli amarantoblu passano in vantaggio: Teti, dopo un bel numero sul versante destro, serve un assist             al bacio per il  tap-in  molto facile di Morbidelli che infila nell’area piccola a porta vuota.

Sotto di un goal, i rossoblù accusano il colpo mentre la Tivoli è galvanizzata.

Al 31’, al termine di una bellissima azione, i padroni di casa vanno vicinissimo al raddoppio: sul cross dal versante destro di Morbidelli, il         man of the match nonché tra i migliori in campo con Dominici, Danieli, Teti, Mastromattei, D’Urbano, De Costanzo e Mancini, effettua un cross perfetto dalla destra ma Valentini manca l’impatto con il pallone da corta distanza, a porta praticamente vuota, ed il Villalba si salva.

Nel finale di tempo la gara sale di tono.

Sei minuti dopo, la Tivoli va vicino al goal: sul cross di D’Urbano dalla sinistra, Morbidelli si gira bene ma la sua conclusione finisce alta di poco.

Al 44’, i rossoblù restano in dieci uomini per l’espulsione di De Luzi per somma di ammonizioni, dopo un fallo su Dominici ma la squadra di Leone è infuriata con l’arbitro Sciolti di Lecce per non aver fischiato un fallo precedente in suo favore ed alla fine anche il tecnico del Villalba finisce anzitempo negli spogliatoi per proteste.

Ad inizio ripresa, Tarquini, l’allenatore in Seconda del Villalba, effettua il primo cambio con Cialoni al posto di Paoloni nell’intento di rinforzare il centrocampo.

Il copione della gara, con i rossoblù in inferiorità numerica, non cambia rispetto alla prima frazione di gioco con il forcing della Tivoli, mentre gli ospiti si afflosciano un po’.

Al 9’, i padroni di casa vanno vicinissimo al 2-0: Mastromattei imbecca molto bene Morbidelli che conclude alvolo sul secondo palo, nell’area piccola, ma il suo tiro termina incredibilmente alto.

Tre minuti dopo, seconda sostituzione per gli ospiti con Ferrone al posto di Mizzoni con lo scopo di trovare più freschezza a centrocampo.

Il team di Lucidi insiste ed al 16’, chiude la partita: Morbidelli serve molto bene Danieli che s’invola solo davanti ad Antonini e lo trafigge con un rasoterra che termina in rete alla sua destra.

Due minuti dopo, primo avvicendamento per gli amarantoblu con l’ingresso in campo di De Costanzo per Dominici nell’intento di trovare più vivacità in attacco.

Sul 2-0, i padroni di casa controllano bene il campo mentre i rossoblù alzano bandiera bianca pensando già al prossimo impegno.

Al 26’, doppia sostituzione per Lucidi con Laurenti e Blandino per Morbidelli e Mastromattei con l’obiettivo di trovare più freschezza a centrocampo ma contemporaneamente Tarquini manda in campo Petrangeli e Petruccioli al posto di Di Giovanni e Mascioli nell’intento di trovare più vivacità in attacco e più freschezza in fase difensiva.

Nel finale, al 36’, il Tivoli fa tris: Danieli, dopo la ribattuta di Menicucci, vede bene dal versante sinistro Mancini che conclude prontamente con un rasoterra che non viene trattenuto dal portiere ospite con il pallone che termina inesorabilmente in rete all’angolino alla sua sinistra.

Quattro minuti dopo, la squadra di Lucidi va vicinissimo al poker: sugli sviluppi di un calcio di punizione dalle retrovie di D’Urbano, Mancini, dopo aver approfittato di un malinteso del portiere e della difesa ospite, conclude a rete ma il pallone termina fuori di un soffio alla destra di Antonini.

Al 43’, sul cross di Mancini dalla sinistra, Danieli svetta molto bene di testa ma il portiere del Villalba, tra i migliori degli ospiti con Proietti e Menicucci, si supera con un grande intervento deviando in angolo.

Prima del triplice fischio del direttore di gara, nel quarto ed ultimo minuto di recupero, c’èun’ultima opportunità per il Tivoli con una conclusione dalla distanza di De Costanzo ma Antonini è attento e si salva in calcio d’angolo.

Alla fine, grande gioia per la società del Presidente Frediani che in attesa di recuperare due partite, vola verso il vertice della classifica ed è totalmente in corsa per giocarsi i play-off per la promozione in serie D mentre per il Villalba, decimato ?dalle assenze, è il secondo ko di fila ma in queste ultime partite, Leone avrà sicuramente modo di fare alcuni esperimenti provando dei giovani, il fiore all’occhiello della società del Presidente Scrocca, in vista della prossima stagione.