LA RAPPRESENTATIVA SERIE D VINCE 4 – 2 CONTRO LA PRIMAVERA DEL BOLOGNA

Filippomini 28 novembre 2013 Commenti disabilitati su LA RAPPRESENTATIVA SERIE D VINCE 4 – 2 CONTRO LA PRIMAVERA DEL BOLOGNA

Si chiude nel migliore dei modi il terzo raduno stagionale, a segno nell’amichevole contro i felsinei Bosco, Bearzotti, Palmieri e SpadaforaRAPPRESENTATIVA SERIE D

Dopo soli tre raduni la Rappresentativa Serie D dimostra di avere già un’anima sfoderando una prestazione convincente contro un avversario tosto come la Primavera del Bologna. Sul campo del centro Sportivo “Filippetti” di Zola Predosa i ragazzi di Polverelli hanno superato i felsinei con un netto 4-2 effettuando una bella rimonta a cavallo dei due tempi. Il gol in apertura di Bosco è stato rintuzzato da una doppietta di Cecconi che ha sfruttato qualche indecisione della difesa blu arancione. Ci hanno pensato poi Bearzotti e Palmieri a concretizzare la grande mole di gioco e occasioni create dalla Rappresentativa mettendo la ceralacca a un primo tempo d’autore. I tanti cambi di modulo e di uomini effettuati da entrambi gli allenatori hanno movimentato anche il secondo tempo altrettanto generoso per occasioni da gol. La firma di Spadafora ha chiuso il match già ad inizio ripresa.

La Rappresentativa ha dimostrato grinta, determinazione e buone geometrie, quasi un miracolo per una squadra appena costruita. Il poco tempo per allestire il gruppo conta e da un’impronta particolare a questa Rappresentativa, in campo si è visto tanto pragmatismo condito da una cifra tecnica interessante. La squadra della D ha espresso comunque un calcio collettivo, fisico e agonistico. Mister Polverelli va oltre il risultato positivo per continuare a spronare i ragazzi: “La strada è quella giusta ma non dobbiamo fermarci, prova dopo prova cerchiamo di migliorare la coesione. Ogni partita è una storia a sé ma la filosofia di fondo è importante, saper trasformare i problemi in opportunità, questo voglio dai ragazzi che si devono parlare in campo aiutandosi l’un l’altro nei momenti di difficoltà”. Non è facile assemblare un mosaico così complesso come quello della Rappresentativa: “E’ un lavoro che ormai conosco bene, questi ragazzi arrivano da realtà diverse e si portano dietro le esperienze più disparate, l’importante è saper parlare al gruppo e dialogare con i singoli. Alla fine son convinto che la continuità del lavoro e il rispetto dei comportamenti giusti paghi sempre”. Quella di oggi non è stata solo una partita ma una bella giornata di sport con il coinvolgimento a sorpresa di mister Leonardo Colucci, tanti anni nei professionisti fino alla Serie A. L’ex fantasista ora allenatore della Primavera del Bologna prima della gara ha parlato ai ragazzi della Serie D ricordando la sua esperienza nei dilettanti. Colucci può essere un esempio per tutti loro, ha giocato in Promozione e in Serie D con il Cerignola ad inizio anni ’90 vestendo anche la maglia della Nazionale Under 18 dilettanti nella stagione 1990/1991. Così il calciatore pugliese ha costruito le basi che gli hanno permesso di spiccare il volo nel professionismo. Il Coordinatore del Dipartimento Interregionale Luigi Barbiero nella veste di Capodelegazione ha osservato con attenzione la prestazione della squadra: “La Rappresentativa ha dimostrato tanto coraggio. I ragazzi mi sono piaciuti, non hanno aspettato l’avversario, hanno cercato sempre di imporre la propria concezione di gioco. Le ottime individualità si sono messe al servizio della coralità, e il risultato in campo si è visto come si è vista l’impronta di Polverelli, questa è già la sua squadra”. Non c’è tempo per rifiatare, il prossimo appuntamento è già dietro l’angolo, dal 16 al 18 dicembre al Centro Tecnico di Coverciano (Fi) la Rappresentativa si ritroverà per sfruttare al meglio tre giorni preziosi di lavoro. Lo stage si concluderà con un triangolare prestigioso che metterà di fronte la meglio gioventù della D alla Nazionale Under 19 e quella pari età della Lega Pro.

RAPPRESENTATIVA SERIE D – PRIMAVERA BOLOGNA 4-2

Rappresentativa Serie D: (4-3-3) Gianclaudio Lori (95-Ancona); Andi Kicaj (96-Mezzocorona), Gianpaolo Tuniz cap. (95-Marano), Andrea Bosco v.cap. (95-Mariano Keller), Alessandro Castellana (95-Pro Piacenza); Francesco Belli (94-Pistoiese), Nicholas Bensaja (95-Sulmona), Gabriele Aprile (95-Akragas); Enrico Bearzotti (96-Pordenone), Federico Palmieri (95-Recanatese), Jonathan L. Contreas Zuloaga (94-Vado).

Gergo Fulop (95-Bastia), Giorgio Pizzolato (95-San Severo); Simone Petricciuolo (95-Savoia), Nicola Marini (95-Riccione), Andrea Carminucci (95-Arezzo), Giacomo Corduas (94-Marcianise), Diego Martelli (95-Mezzolara), Lorenzo Bianciardi (95-Cynthia), Alessio Gargiulo (94-Savoia), Matteo Fantini (94-Giulianova), Francesco Verdone (95-Marcianise), Ayoub Bounafaa (95-Clodiense), Samuele Spano (94-Arzachena), Manuel Spadafora (94-Riccione). All: PolverelliPOLVERELLI

Primavera Bologna: Ferrari, Minelli, Tonello, Passerini, Dall’Osso, Lorenzini, Melli (v.cap.), Malo, Cecconi, Benatti (cap.), Guerra. Malagoli, Nchuchuwe, Camorani, Di Cecco, Calabrese, Galeotti, Scalini, Testoni, Masina, Rebecchini, Caramba, Scienza. All: Leonardo ColucciCOLUCCI

Arbitro: Niccolò Zizza (Finale Emilia)

Assistenti di linea: Baldelli e Collesano (Reggio Emilia)

Reti: 16’pt Bosco (R), 18’pt Cecconi (B), 29’pt Cecconi (B), 40’pt Bearzotti (R), 45’pt Palmieri (R), 6’st Spadafora (R)

Recupero: 0’+ 1’

LA GARA

Primo tempo pirotecnico con gli attacchi che prevalgono nettamente sulle difese. Al 16’ rompe subiti gli equilibri Andrea Bosco che s’infila in area e da destra trafigge Ferrari con un diagonale chirurgico. Passano pochi minuti e un’indecisione della retroguardia della Rappresentativa permette a Cecconi di appoggiare comodamente a rete. I ragazzi di Polverelli creano molto ma sprecano altrettanto, Zuloaga e Palmieri mancano il colpo finale così la legge del calcio si abbatte puntualmente sulla D e sempre Cecconi piazza la zampata per il vantaggio bolognese. I ragazzi di Polverelli non ci stanno e reagiscono con veemenza passando più volte tra le maglie della difesa rossoblu, al 40’ ci pensa Bearzotti a riportare il risultato in parità. Il veloce attaccante del Pordenone di destro al volo da limite dell’area coglie l’angolo giusto. La Rappresentativa mette alle corde il Bologna e proprio allo scadere di una spettacolare prima frazione Palmieri raccoglie un passaggio filtrante e fulmina Ferrari con un pallonetto delizioso. Nel secondo tempo le squadre vengono stravolte da entrambi i mister che cercando di valutare tutti gli effettivi a disposizione, è un’amichevole con i cambi liberi. E’ il tempo delle sperimentazioni, Polverelli varia i moduli per capire come reagiscono i ragazzi, ne abbiamo contati almeno tre, il più efficace è un “albero di natale” che permette a Spadafora di firmare il gol dell’allungo. Anche il Bologna varia molto ma in questo secondo tempo la retroguardia della Rappresentativa è più attenta. Scende il freddo sul campo di Zola Predosa, cala il ritmo, contiamo almeno altre tre occasioni nitide per i blu arancioni della LND ma un risultato più grasso sarebbe una punizione troppo severa per il Bologna. L’arbitro fischia la fine di un match bello e intenso.1415008_563255993727547_92494945_o

Lo staff tecnico

Dirigente responsabile Rappresentative Nazionali LND: Alberto Mambelli
Dirigente Vice Responsabile Rappresentative Nazionali LND: Saverio Mirarchi
Capo Delegazione: Luigi Barbiero
Responsabile Osservatori: Maria Teresa Montaguti
Team Manager: Francesco Gilardoni
Dirigente Accompagnatore Ufficiale: Alessandro Ardemagni
Segretario: Alberto Branchesi
Commissario Tecnico: Roberto Polverelli
Allenatore in seconda: Sergio Botti
Preparatore portieri: Giuseppe De Fidio
Medico: Mario Turani
Fisioterapista: Walter Verdi
Magazziniere: Sandro Della Pelle