LA MONTEROTONDO LUPA E’ SEMPRE IN VETTA CON UN “SUPER” ATTILI: SARA’ SPAREGGIO?

redazione 6 maggio 2013 Commenti disabilitati su LA MONTEROTONDO LUPA E’ SEMPRE IN VETTA CON UN “SUPER” ATTILI: SARA’ SPAREGGIO?

La Monterotondo Lupa, grazie alla tripletta di Attili, si mantiene al vertice della classifica con il Terracina in virtù del successo sul Formia allo “Sbardella” a “porte chiuse” per 3-2. La gara si è chiusa nel primo tempo con la squadra di Paris in vantaggio per 3-0. Ora, a novanta minuti dal termine, lo spareggio non è escluso dopo il successo dei “tigrotti” sul Borgo Podgora.

MONTEROTONDO LUPA-FORMIA 3-2

Monterotondo Lupa: Placidi, Forti, Cimini, Doudou, Gentili, De Vizzi, Attili, Beccarini, Antonelli (56’Ponzio), Ippoliti (69’Attili), Ciasca (78’Muzzachi). A disp.:Mennini, Pucino, Amici, Abis. All.:Paris.

Formia: Leone, Diana, Pellino, Violante (46’Simeoli), Alterio, Scuoch, Di Paola, De Santis (46’Volpe), Mariniello (75’Scipione A.), Parasmo, Petronzio. A disp.:Risi, Turripano, Carofano, Scipione C. All.:Carlini.

Arbitro: De Tommaso di Rieti.

Ass.arb.li: Civitenga e Pasquali di Roma 2.

Marcatori: 8′, 40′ e 41′ Attili (ML), 81′ e 92’Parasmo (F).

Note: Ammoniti: Cimini (ML), Violante (F), Di Paola (F) e Parasmo (F). Calci d’angolo:6-2 per la Monterotondo Lupa. Recupero:1’pt e 3’st. Gara giocata a “porte chiuse”.

La Monterotondo Lupa, trascinata da Attili, chiude la pratica nel primo tempo in virtù del successo per 3-2 sul Formia allo “Sbardella” a “porte chiuse” mantenendosi in vetta con il Terracina a novanta minuti dal termine del campionato. I gialloblù, dopo una settimana in “agrodolce” per l’amaro ko di Terracina e la vittoria esterna contro il Rocca di Papa Nemi, si presentano con un 4-2-3-1 con Attili, Ippoliti e Ciasca alle spalle dell’unica punta Antonelli mentre i pontini, reduci da sette risultati utili di fila, rispondono con un 4-4-2 con Mariniello e Parasmo in fase offensiva. Il direttore di gara è De Tommaso di Rieti, buona la sua direzione. Nella prima frazione di gioco, parte subito forte il “team” di paris che passa in vantaggio all’8′: Ippoliti conclude dal limite dell’area con la respinta “corta” di Leone che consente ad Attili di depositare in rete da corta distanza. Sotto di un goal, il Formia prova a reagire ma i romani si difendono con ordine senza correre rischi. Le due squadre lottano molto a centrocampo e nel finale di tempo, i gialloblù chiudono la partita con un “uno-due” micidiale: al 40′, sul cross di Cimini dal versante sinistro, Attili si coordina molto bene ed insacca con un gran tiro al volo alla “Marco Van Basten” che termina in rete all’angolino alla destra dell’incolpevole Leone. Grandi applausi per Vittorio Attili, classe 1995 nonché capocannoniere del Torneo delle “Regioni” con sei reti. Sul 2-0, i padroni di casa non si accontentano e fanno subito “tris”: sugli sviluppi di un calcio di punizione dalle retrovie, Antonelli fa da sponda di testa per Attili, il “man of the match” nonché autore di una tripletta, che approfitta di una disattenzione difensiva dei biancoazzurri ed infila di testa di controbalzo  con il pallone che finisce in rete alla sinistra del portiere del Formia. Per il “bomber” dei gialloblù, è l’undicesimo “centro” stagionale. Prima dell’intervallo, gli ospiti si fanno vedere per la prima volta dalle parti di Placidi con una punizione dalla distanza di Petronzio, tra i migliori degli ospiti con Parasmo, Leone e Pellino, che però trova pronto il portiere gialloblù. Nella ripresa, la squadra di Carlini è più aggressiva ma la Monterotondo Lupa va vicino al “poker” in più occasioni. Al 7′, sul cross dalla destra di Forti, Antonelli manda alto di testa in corsa. Al quarto d’ora, sul cross di Forti dal versante destro, Ponzio di testa non inquadra la porta. Al 28′, sempre sul cross di Forti dalla destra, Attili, tra i migliori in campo con Cimini e Forti, il colpo di testa di Ciasca viene respinto da Leone che salva la sua porta con un grande intervento alla sua destra. Quattro minuti dopo, su angolo dalla sinistra di Aglitti, subentrato da poco ad Ippoliti, dopo un “batti e ribatti”, Cimini conclude a “botta sicura” ma Leone si supera e si salva con una grande parata. Nel finale, i pontini hanno un’impennata d’orgoglio mentre i romani si rilassano un po’. Al 35′, Petronzio, servito in profondità. tenta il tocco morbido sull’uscita di Placidi che riesce a sventare la minaccia. Poco dopo, su assist di Simeoli, subentrato ad inizio ripresa a Violante, Parasmo infila da “due passi” ed in pieno recupero, sul lancio di Pellino, Parasmo, doppietta per lui, insacca con un gran tiro che termina in rete alla sinistra di Placidi con l’aiuto del palo. Al triplice fischio di De Tommaso di Rieti, dopo tre minuti di recupero, la Monterotondo Lupa esulta dopo la seconda vittoria di fila che la mantiene in vetta alla classifica con il Terracina ed a questo punto, ad una giornata dalla fine del campionato, lo spareggio non è escluso per decidere che approderà in serie D ma prima ci sarà l’impegno esterno contro il Borgo Podgora mentre per il Formia, il “discorso-salvezza” si deciderà domenica prossima nello scontro fratricida del “Perrone” contro il Rocca di Papa Nemi.

Giorgio Attolico