La Flaminia fa suo il derby della Tuscia: Morbidelli e Carta stendono un Monterosi irriconoscibile

Riccardo Selvi 18 novembre 2018 Commenti disabilitati su La Flaminia fa suo il derby della Tuscia: Morbidelli e Carta stendono un Monterosi irriconoscibile
La Flaminia fa suo il derby della Tuscia: Morbidelli e Carta stendono un Monterosi irriconoscibile

La Flaminia torna alla vittoria dopo tre settimane e regola 2-0 al ‘Madami’ un Monterosi lontano parente di quello imbattuto da sette partite, che avevano portato la squadra del patron Capponi in cima alla classifica.

Schenardi schiera il 4-3-1-2 con Morbidelli dietro a Di Maira e Abate, così come Mariotti che senza capitan Gasperini, si affida a Gabbianelli alle spalle di Gjuci e Nohman.

In avvio la squadra di casa parte subito fortissimo e dopo 10′ è già in vantaggio: Lazzarini pennella un gran cross per Morbidelli, che tutto solo sul secondo palo insacca da due passi nonostante il tentativo disperato di Frasca e fa 1-0. Il Monterosi accusa il colpo e al 23′ rischia di subire il secondo gol con il sinistro di Mattia che ben servito dal solito Lazzarini spara alto da buona posizione.

La reazione degli ospiti arriva al 27′ con il tentativo nel cuore dell’area di Mastrantonio che in mischia manda alle stelle col piattone un pallone più che invitante.

Nell’ultimo quarto d’ora c’è spazio per due tentativi della Flaminia con Morbidelli e Carta, ma il primo si vede rimpallare il colpo di testa, mentre il secondo non inquadra la porta su calcio di punizione e il risultato a fine primo tempo è 1-0 per i civitonici.

Nell’intervallo Mariotti rivoluziona il Monterosi con addirittura quattro cambi, inserendo Alonzi, Liurni, Proia e Valentini per Gabbianelli, Gjuci, Gerevini e Giannetti, ma dopo 5′ la Flaminia raddoppia con il colpo di testa di Carta che insacca indisturbato sul primo palo il calcio d’angolo dalla destra di Morbidelli e fa esplodere per la seconda volta il Madami.

Il Monterosi cerca la reazione immediata con l’incornata fuori di Alonzi, poi un minuto dopo ci prova Lezzerini che si smarca ben in area ma calcia addosso a Frasca.

La squadra di Mariotti cerca l’assedio, ma la Flaminia è ben messa in campo e riparte sempre pericolosamente in contropiede come al 59′ quando Morbidelli se ne va da solo in campo aperto ma col sinistro a giro non fa paura a Frasca.

Intorno al 65′ prova a mettersi in proprio Liurni che calcia per due volte verso la porta di Vitali, ma in entrambi i casi l’estremo difensore di casa blocca agevolmente.

Nel finale la Flaminia ha l’occasione per chiudere il conto con il neo entrato Ferrara che prova a sorprendere Frasca, ma guadagna soltanto calcio d’angolo.

Al 90′ gli uomini di Schenardi rimangono ancora in 10 per via dell’espulsione di Modesti forse per blasfemia o per un colpo a palla lontana rifilato ad Alonzi con Vittori a terra, ma il fortino civitonico regge fino al triplice fischio e al Madami è festa grande.

Vittoria fondamentale per la squadra del presidente Bravini che fa suo il derby e sale a quota 16 in classifica, allontanando la zona playout a discapito di un Monterosi irriconoscibile che scivola di fatto a -3 dalla capolista Trastevere.

La telecronaca integrale andrà in onda martedì 20 ottobre alle 20.30, su Rete Oro News, canale 210 del Digitale Terrestre.

Banner-trasmissione-Sport-In-Oro-2018-19