La Flaminia Civitacastellana supera un generoso Montespaccato

Giorgio Attolico 29 Novembre 2021 Commenti disabilitati su La Flaminia Civitacastellana supera un generoso Montespaccato
La Flaminia Civitacastellana supera un generoso Montespaccato

Dopo la brutta sconfitta del Mazzucchi contro l’Unipomezia, la squadra di Nofri Onofri si riscatta imponendosi, al Madami,  per  3-2 contro il Montespaccato che ha giocato in dieci uomini  dal 34′ per l’espulsione di Giannetti. Nel finale,  un po’ di paura per i rossoblù che alla fine sono comunque riusciti a portare a casa i tre punti.

 

 

FLAMINIA CIVITA CASTELLANA-MONTESPACCATO 3-2

 

 

Flaminia Civita Castellana (4-3-3): Opara; Staffa, Carta (76’Santovito), Gasperini, Massaccesi; Ortenzi (62’Sarrtzu), Lazzarini (71’Garufi), Paun; Sirbu (81’Fondi), Sciamanna (66’Ingretolli), Ancillai. A disp.:Sordini, Ceccarelli, Celentano, Coracci. All.:Nofri Onofri.

Montespaccato (4-3-3): Tassi; Giannetti, Zeetti, Petricca, Ergemlidze (67’Moccia); Putti (56’Proietto), Antongiovanni (56’Tataranno), Canciani; Bosi, De Dominicis (36’Nanci), Mastrosanti (81’Varriale). A disp.:Meniconi, Pietrangeli, Pesarin. All.:Mucciarelli.

Arbitro: Maccarini di Arezzo.

Ass.arb.li: Cozzuto di Formia e Ferraro di Frattamaggiore.

Reti: 15’Ancillai (FC), 29’Bosi (M), 61’Sciamanna (FC), 67’Ingretolli (FC), 87′ Zeetti (M).

Note: Espulsi al 34’Giannetti (M) per condotta violenta ed al 92′ Nofri Onofri (FC) per somma di ammonizioni. Ammoniti: Ortenzi (FC), Gasperini (FC), Sirbu (FC), Lazzarini (FC), Sciamanna (FC), Ancillai (FC) e Giannetti (M). Calci d’angolo: 4-3 per la Flaminia Civita Castellana. Recupero:1’pt e 5’st. Buona cornice di pubblico. Giornata di sole con temperatura abbastanza fredda.

 

 

La Flaminia Civita Castellana si rialza.

Dopo il brutto ko del Mazzucchi contro l’Unipomezia, la squadra di Nofri Onofri supera con pieno merito per 3-2, al Madami, un ottimo Montespaccato dopo una gara molto combattuta ma anche condizionata dall’espulsione di Giannetti, nel primo tempo, che ha lasciato la compagine romana in inferiorità numerica per più di un’ora.

Ad inizio gara, i rossoblù partono subito forte ed al 9′, vanno molto vicino al goal: Carta serve Sirbu che conclude prontamente a rete, dal limite dell’area, ma il pallone termina alto di poco.

I padroni di casa premono ed al quarto d’ora, passano in vantaggio: sugli sviluppi di un errore difensivo della difesa ospite, Sirbu recupera un buon pallone e serve Carta il quale vede immediatamente Ancillai che infila con un rasoterra da corta distanza con il pallone che finisce in rete alla destra Tassi.

Il Montespaccato non ci sta ed  29′, pareggia: Mastrosanti lancia molto bene Bosi che scatta sul filo del fuorigioco e realizza, dal versante destro, sull’uscita di Opara tra le timide proteste dei civitonici. Sull’1-1, la gara sale di tono ed al 34′, il Montespaccato resta in inferiorità numerica per l’espulsione, decretata dall’arbitro Maccarini di Arezzo, di Giannetti dopo una gomitata nei confronti di Sirbu.

Poco dopo, Mucciarelli corre ai ripari e manda in campo Nanci al posto di De Dominicis con l’obiettivo di rinforzare la difesa. Due minuti dopo, i padroni di casa vanno vicinissimo al raddoppio: sul cross dal versante sinistro di Carta, Capitan Lazzarini svetta di testa in torsione sul primo palo con il pallone che finisce fuori di un soffio alla sinistra del portiere ospite.

E’ l’ultima emozione di un primo tempo pieno di emozioni che termina in parità.

Nella ripresa, i rossoblù aumentano il loro forcing e dopo soli tre minuti, sono molto pericolosi: sul cross dalla sinistra di Carta, dopo la respinta della difesa ospite, la conclusione di Ortenzi di controbalzo, dal limite dell’area, finisce alta di poco.

Cinque minuti dopo, Lazzarini ci prova con un gran tiro dalla distanza ma Tassi, tra i migliori dei romani con Nanci e Bosi, si supera con un grande intervento alla sua destra.

Al 10′, sugli sviluppi di un’azione insistita, il portiere del Montespaccato si ripete ancora una volta con un grande intervento di piede su una conclusione di Carta e poco dopo, la conclusione insidiosa dal limite dell’area di Sirbu, tra i migliori in campo con Carta, Staffa e Capitan Lazzarini, trova pronto ancora una volta Tassi che salva la sua porta con un grande intervento alla sua destra.

All’11’, Mucciarelli effettua un doppio avvicendamento con Proietto e Tataranno al posto di Putti e Antongiovanni nell’intento di trovare più freschezza a centrocampo.

Poco dopo, gli ospiti sprecano una grande opportunità per passare in vantaggio: Bosi serve un assist al bacio in area di rigore, dal versante sinistro, per Mastrosanti ma il suo tap-in, da ottima posizione, è debole e non crea problemi ad Opara che blocca il pallone.

Dopo lo scampato pericolo, i padroni di casa passano in vantaggio: sugli sviluppi di un’azione insistita, il tiro-cross dal versante destro di Sirbu, il man of the match, trova il tap-in di testa di Sciamanna, indisturbato, che realizza di testa dall’area piccola con il pallone che termina in rete alla destra dell’incolpevole Tassi.

Al 17′, primo cambio per Nofri Onofri con Sarritzu al posto con lo scopo di trovare più vivacità sulle corsie esterne.

E’ un buon momento per la Flaminia Civita Castellana che pochi istanti dopo, va vicinissimo al terzo goal: sul cross di Sirbu, il tap-in al volo di Sciamanna, da due passi, trova pronto Tassi che si supera e salva la sua porta con un grande intervento.

Al 21′, seconda sostituzione per i rossoblù con Ingretolli per Sciamanna con l’obiettivo di trovare più incisività in attacco. Poco dopo, i padroni di casa fanno tris e chiudono la partita: sul cross di Staffa, Ingretolli, quasi a tempo di record, realizza in torsione con un colpo di testa che finisce in rete alla sinistra del portiere ospite.

Poco dopo, quarto cambio per il Montespaccato con Moccia al posto di Ergemlidze cercando più freschezza sulle corsie esterne. Nel finale, la squadra di Mucciarelli non si arrende mentre i padroni di casa arretrano il proprio baricentro.

Gli ospiti non si arrendono ed al 41′, Bosi verticalizza molto bene per Tataranno che conclude a rete, da posizione defilata dalla destra ma Opara si fa trovare pronto e sventa la minaccia salvandosi in angolo alla sua sinistra.

Sul conseguente tiro dalla bandierina battuto da Bosi dal versante destro, Nanci, dopo un bel numero, effettua un cross sul secondo palo per il tap-in al volo di Zeetti sul secondo palo, a porta vuota nell’area piccola, che finisce in rete alla destra di Opara.

I padroni reclamano nei confronti del direttore di gara per un presunto fuorigioco del difensore del Montespaccato che convalida il goal.

I romani provano a fare l’exploit di pareggiare la partita e creando qualche brivido alla Flaminia Civita Castellana che ha un po’ di paura e nel secondo minuto di extra-time dei cinque concessi dall’arbitro Maccarini, viene espulso il tecnico Nofri Onofri per somma di ammonizioni.

Al triplice fischio, grande gioia per i rossoblù che conquistano tre punti importanti e si rilanciano in classifica con il sesto risultato utile in sette partite mentre per il Montespaccato, al di là della sconfitta che è la quarta di fila in trasferta, c’è la consapevolezza di aver disputato un’ottima partita, in inferiorità numerica per più di un tempo con la consapevolezza di essere uscito dal campo a testa alta ma da qui in avanti, ci sarà senz’altro da migliorare il rendimento esterno per conquistare, a fine stagione, una salvezza tranquilla.