JUNIORES ELITE, VILLANOVA – VOLPE: SFIDA AL FUTBOLCLUB VALE TUTTA LA STAGIONE

redazione 25 aprile 2013 Commenti disabilitati su JUNIORES ELITE, VILLANOVA – VOLPE: SFIDA AL FUTBOLCLUB VALE TUTTA LA STAGIONE

In vista della supersfida del gruppo A di sabato al “Ferraris” di Villanova dove i locali ed il Futbolclub di Gaetano Magro si giocano tutto per l’accesso al terzo posto, l’ultimo utile per i playoff, abbiamo ascoltato il tecnico del Villanova Stefano Volpe che cerca di motivare i suoi puntando sul fatto che mai la squadra del presidente Armeni è mai riuscita ad approdare nella sua storia ai playoff di categoria Juniores Elite. Il Futbol può anche pareggiare, mentre il Villanova, distante in classifica, per passare può soltanto vincere.

in primo piano l'allenatore della Juniores Elite del Villanova Stefano Volpe, che sabato ha salvato la vita al suo difensore, Diego Di Mauro

in primo piano l’allenatore della Juniores Elite del Villanova, Stefano Volpe: sabato contro il Futbolclub deve vincere per agguantare il terzo posto che vale i playoff

 

Mister Stefano Volpe, voi col gol di Falzerano al 55′ avete vinto all’andata al “Futbolcampus” per 0-1 ma ora avete 3 punti in meno, dovete vincere per forza….

Certo, noi per far valere quella vittoria dobbiamo farne altri 3 sabato e quindi combatteremo per tantissime ragioni diverse. Sarebbe il traguardo sportivo più alto a livello di settore giovanile per il Villanova, una vetta mai toccata che ci farebbe impazzire di gioia. Poi certo, la nostra parte di tabellone non è agevole, visto che ci capiterebbe la Vigor Perconti se non sbaglio, poi l’Urbetevere e c’è sempre l’Atletico 2000. Questo ovviamente varrebbe anche se passassero loro. Però il fatto che loro essendo sopra di 3 punti possano vincere ma anche pareggiare ci obbliga alla gara della vita.

Mister, la società le ha già detto qualcosa?

Ancora no, ma se conosco la dirigenza lo fa per farci lavorare tranquilli, sicuramente venerdi o sabato il presidente o chi per lui ci dirà qualcosa per caricarci, responsabilizzarci. Sentiamo il peso di una settimana speciale che vogliamo fare diventare specialissima.

Però nell’ultimo turno avete pareggiato contro il Montecelio che lotta per salvarsi, siete affaticati?

Non è tanto una questione atletica ma mentale. Il Montecelio ha lottato tantissimo per non perdere e quando ci siamo trovati sull’1-1 a poco dalla fine abbiamo realizzato che se perdevamo per tentare di vincere poi la gara di sabato sarebbe stata inutile perchè il Futbolclub sarebbe stato irraggiungibile. Allora ci siamo tenuti il punto e puntiamo tutto su Villanova-Futbolclub.

State chiamando il pubblico a raccolta?

Anche se è ancora una categoria giovanile sono convinto che i miei ragazzi faranno di tutto per riempire lo stadio con parenti ed amici il più possibile perchè le ripeto, vincere a Villanova e fare il settore giovanile a Villanova è più duro e difficile che da altre parti, la base è più ristretta e non abbiamo le stesse possibilità di una squadra di Roma. Abbiamo già fatto comunque meglio dell’anno scorso dove sempre con me chiudemmo al quinto posto, ora se va male quarti.

A proposito, sta pensando a qualche rinforzo dedicato da chiedere alla prima squadra in Eccellenza? Sicuramente il Futbolclub farà scendere Maestrelli

Beh Maestrelli è un talento in età di lega e c’era anche all’andata, un centrocampista del 1995 fantastico, che cambia la squadra in cui gioca. Se proprio dovessi scegliere sarebbe proprio lui che toglierei al Futbolclub. Poi c’è la loro punta centrale Barbarella che ha grande fisicità e sarà un giocatore da tenere d’occhio, sa fa salire la squadra. Per quanto riguarda noi io non mi aspetto regali perchè purtroppo la nostra prima squadra non è ancora salva e devo anche rispettare il lavoro di chi è qua da tempo e merita di giocare questa grande sfida. Quindi dubito che avrò giocatori in più rispetto al solito

Si parla poco dei fratelli gemelli Lorenzo e Vittorio Marini, Lorenzo, 7 reti è il vostro centravanti, Vittorio, mediano, è a 10 gol…

E’ vero, sono un nostro valore aggiunto importante che merita di essere evidenziato perchè anche io ne parlo poco, come del resto fanno tutti gli allenatori. Per il resto so benissimo il loro valore. Sono due ragazzi del 1994 che non a caso saranno senza dubbio in pianta stabile in prima squadra dopo aver esordito quest’anno in Eccellenza col Villanova in una occasione in cui entrambi erano squalificati. Peccato che non abbiano mai avuto la gioia di una convocazione premio in rappresentativa. Ma magari adesso si renderanno conto di loro e di altri elementi validissimi, tra i tanti Neroni e Falzerano ma non solo.

A proposito di questa scelta del selezionatore Giannichedda, secondo lei davvero giocare in una Juniores Elite penalizza la crescita dei ragazzi?

Ma secondo me dipende da come ti alleni, chi ti allena e che avversari incontri. Può capitare che se fossimo stati dall’altra parte con i nostri punti attuali saremmo al livello della Vigor Perconti al secondo posto nel gruppo B, dunque io dico che questo gruppo A ha tantissime big come la Tor Tre Teste, lo stesso Futbol e poi alla fine vince una realtà nuova come l’Urbetevere. Secondo me la qualità c’è anche qua e presto o tardi molti giovani troveranno la collocazione che meritano anche da un momento all’altro può cambiare tutto per loro.

La sua difficoltà più grande nel preparare “questa” settimana?

Senza alcun dubbio quello mentale, devo tenere alta la tensione senza esagerare, perchè secondo me fisicamente ci siamo, però la desuetudine a lottare pe run terzo posto all’ultima giornata, in una gara da dentro o fuori può giocare brutti scherzi e farci franare, dunque io sono qua per questo, devo far ritrovare brillantezza mentale ai ragazzi. Il Futbol, oltre a poter giocare per 2 risultati su 3 ed essere sopra di noi e al bacino d’utenza maggiore a livello di organico, ha soprattutto l’abitudine del Futbol come società a disputare certe partite clou, visto che addirittura hanno già giocato fasi finali di categoria. Questo gap lo possiamo colmare solo con cuore, fortuna e il massimo di cui siamo capaci. Chissà, magari per una volta la storia busserà alla nostra porta. Daremo tutto.

Lei ha voglia di qualche nuova esperienza sportiva? Resterà sicuramente a Villanova?

Le posso già dire che se sceglierà il sottoscritto squadra e categoria io resterò qua a Villanova  e anche a fare la Juniores Elite in questa società dove sto benissimo. Ho già fatto l’allenatore qua in Eccellenza a Villanova e  per 4 anni al Mentana Jenne, quindi ho visto la differenza. Per ora sono 2 anni che alleno la Juniores e mi diverto molto anche in questa veste, dove posso insegnare calcio ai ragazzi, affamati di apprendere, è bellissimo plasmare e lavorare con giovani di qualità, in questa dimensione ho tutto quello che ho, a prescindere dalla partita di sabato.

Grazie mister, buon big match a lei!

Grazie mille, e speriamo di entrare nella “nostra” storia e che ci sia un sabato di sport e calcio che nessuno possa dimenticare! Un saluto a voi e atutti gli appassionati di calcio della nostra regione