INTERVISTA A STEFANO ULISSE: ‘IL GRIFONE, IL MIO RAPPORTO CON IANNOTTI E LE 8 FINALI’

redazione 19 marzo 2013 Commenti disabilitati su INTERVISTA A STEFANO ULISSE: ‘IL GRIFONE, IL MIO RAPPORTO CON IANNOTTI E LE 8 FINALI’

Parola al patron del Grifone Monteverde Stefano Ulisse che ci presenta la grande sfida in programma domenica contro la Sorianese: negli ospiti spicca la presenza di Stefano Iannotti che nella prima parte di stagione aveva giocato proprio nel Grifone…

a cura di VALERIO D’EPIFANIO

 

Buongiorno presidente, cominciamo con il presentare un attaccante che avete preso da poco ma che subito sta facendo molto bene: parliamo di Valerio Franceschi…

Si, mi fa piacere che quest’operazione di mercato sia arrivata alla vostra attenzione perchè si tratta di un calciatore che merita e avrebbe già meritato altri palcoscenici. Valerio Franceschi é una punta alta 1,87 che cominciò giovane nel settore giovanile dell’Olimpia per poi avere la sua grande occasione con la Ternana dove giocò con Allievi Nazionali e Berretti. L’avevo perso di vista ma ho saputo che, anche con la maglia del Cynthia, si era distinto per le sue doti realizzative e qualche settimana fa ho deciso personalmente di puntare su di lui e i risultati che sta avendo (3 gol in 3 partite e un assist) ci stanno dando sicuramente ragione. E’ una classica prima punta e la doppietta ad Anguillara l’ha messo sicuramente in luce ancor di più.

 

Domenica per il Grifone Monteverde arriva una sfida sicuramente importante contro la Sorianese: come vi state preparando alla gara?

Ci siamo goduti la vittoria ad Anguillara perchè sappiamo che ogni partita si giocherà all’ultimo sangue. C’é più gusto nel vincere così, da oggi prepariamo questo big match, abbiamo 2 risultati su 3 ma abbiamo la voglia di battere questa squadra con cui abbiamo perso all’andata quando ancora avevamo in squadra i campioni. Perdemmo 3-2 e domenica vorremmo riscattare questa sconfitta. Poi se dovesse succedere l’imponderabile vorrà dire che la Sorianese sarà stata superiore.

 

Nella Sorianese milita dopo aver lasciato il Grifone Monteverde Stefano Iannotti: che rapporto ha mantenuto con lui?

Ho un ottimo rapporto con lui, ci siamo sentiti anche ieri, siamo come due tifosi che si sfottono per Roma e Lazio. Gli voglio bene, ci vogliamo bene, le nostre strade si sono divise per i motivi che già sapete bene e che abbiamo testimoniato proprio sul vostro sito ma il nostro rapporto resta comunque amichevole. Ci sarà anche Bartoli, ci sarà Pirillo, ci sarà Bez, sarà una sfida difficile. Temiamo tutta la formazione, stanno facendo bene, hanno trovato l’equilibrio e gli ultimi 5 risultati danno ragione alla Sorianese perchè hanno conquistato 5 vittorie. I nostri ragazzi giocheranno una partita all’altezza della situazione.

Il campionato entra nel vivo e il vostro primo posto in coabitazione con la Castrense va mantenuto…

Abbiamo 8 finali da giocare, le giocheremo tutte fino in fondo, abbiamo recuperato giocatori importanti come Festa, Malinconico, abbiamo perso Albanesi ’93 proprio ad Anguillara per un problema al naso ma recuperiamo anche Anselmi perchè nell’ultima gara ha avuto un piccolo problema alla caviglia ormai risolto. Abbiamo a disposizione una squadra di tutto rispetto, 14/15 giocatori che possono essere titolari e il tecnico avrà solo l’imbarazzo della scelta.