Il Siena soffre e poi rimonta: Primo k.o. stagionale per la Flaminia

Andrea Dirix 16 Novembre 2020 Commenti disabilitati su Il Siena soffre e poi rimonta: Primo k.o. stagionale per la Flaminia
Il Siena soffre e poi rimonta: Primo k.o. stagionale per la Flaminia

FLAMINIA
CIVITA CASTELLANA-SIENA 1-3

Flaminia Civita Castellana (4-3-3): Sordini; Battistelli, Fé, Gasperini, Scardala; Guadalupi, Lazzarini (68’Ortenzi), Canestrelli (67’Covarelli);      Pagliaroli (54’Ferrara), Sciamanna, Sirbu (80’Tocci). A disp.:Grussu, Fapperdue, Barduani Proietti, Modesti, Traditi. All.:Punzi.

Siena (4-4-2): Narduzzo; De Angelis (10’Gerace), Terigi (80’Ilari), Carminati, Ruggeri; Agnello, Bedetti, Schiavon (64’Bani), Forte (80’Magnani); Guidone, Sartor(46’Farcas). A disp.:Gragnoli, Marcocci, Sette, Morosi. All.:Gilardino.

Arbitro: Tagliente di Brindisi.

Ass.arb.li: Anile di Acireale e Gennuso di Caltanissetta.

Reti:  9’Sirbu (FC), 58’Guidone (S), 66’Forte (S), 71’Ruggeri (S).

Note:  Ammoniti:Sirbu (S).

Calci d’angolo:7-3 per il Siena.

Recupero: 3’pt e 4’st.

Gara giocata a porte chiuse. Giornata di sole, temperatura mite.

A cura di Giorgio Attolico

La Flaminia Civita Castellana si arrende alla distanza contro il Siena nel recupero della quarta giornata dopo una classica partita dai due volti dove la squadra di Punzi, dopo aver disputato un ottimo primo tempo, ha subìto nella ripresa la grande forza della corazzata toscana che si è imposta per 3-1.

Nella prima frazione di gioco, i rossoblù partono subito forte ed al 9’ passano in vantaggio: sugli sviluppi di un cross dal versante destro di Battistelli, dopo una serie di rimpalli, Sirbu, tra i migliori dei rossoblù con Guadalupi, insacca con un bel tiro sul secondo palo che non viene trattenuto da Narduzzo con il pallone che finisce in rete alla sua sinistra.

Pochi istanti dopo, Gilardino è già costretto ad effettuare il primo cambio a causa dell’infortunio di De Angelis che viene sostituito da Gerace.

Sotto di un goal, il Siena prova a reagire e sette minuti dopo, va vicino al pari: sul cross di Bedetti dalla destra, Capitan Guidone svetta di testa a centro area ma il pallone finisce fuori di poco alla sinistra di Sordini.

Le due squadre giocano a viso aperto con una leggera pressione del Siena mentre i rossoblù lottano su ogni pallone.

Al 26’, i padroni di casa vanno vicino al raddoppio: sul cross di Fé dal versante sinistro, Pagliaroli conclude al volo sul secondo palo da corta distanza ma Terigi salva la sua porta deviando in angolo.

La gara scivola via verso l’intervallo senza troppe emozioni anche se nel ?recupero, i bianconeri vanno vicino al pari con Guidone che si gira bene ma il pallone termina alto di poco.

Ad inizio ripresa, Farcas rileva Sartor con il conseguente spostamento di Forte in attacco.

Gli ospiti entrano in campo con un altro piglio rispetto al primo tempo mentre i rossoblù calano vistosamente.

Al 4’, il Siena va vicinissimo all’1-1: Terigi ruba palla a Sciamanna sulla trequarti e conclude prontamente a rete ma Sordini para in due tempi e sventa la minaccia.

Due minuti dopo, Forte s’invola sulla destra e serve un assist al bacio per Guidone che conclude da corta distanza ma il pallone finisce fuori di un soffio.

Al 9’, Punzi effettua la sua prima sostituzione con l’ingresso sul terreno di gioco di Ferrara al posto di Pagliaroli con lo scopo di trovare più vivacità in fase offensiva.

I bianconeri premono ed al 13’ pareggiano: sul cross dalla destra di Gerace, Guidone vince il rimpallo con Sordini nell’area piccola con il pallone che finisce oltre la linea di porta.

E’ il goal dell’1-1 che lascia il segno alla Flaminia Civita Castellana.

Sei minuti dopo, terzo avvicendamento per Gilardino che manda in campo Bani al posto di Schiavon con l’obiettivo di trovare più freschezza in fase offensiva.

Il forcing degli ospiti crea molte difficoltà alla Flaminia Civita Castellana che subisce inevitabilmente il raddoppio del Siena al 21’: Bedetti vede molto bene Guidone che s’invola sulla destra e serve un assist perfetto per Forte che infila, indisturbato, a centro area con il pallone che termina in rete all’angolino alla destra dell’incolpevole Sordini.

Pochi istanti dopo, il tecnico dei rossoblù prova a correre ai ripari effettuando il doppio cambio con l’ingresso sul terreno di gioco di Covarelli ed Ortenzi al posto di Canestrelli e Capitan Lazzarini nell’intento di trovare più vivacità in mezzo al campo.

I toscani insistono e chiudono la pratica al 26’: l’incontenibile Forte, il man of the match nonché tra i migliori in campo con Guidone, Bedetti, Terigi, Ruggeri ed Agnello, s’invola sulla destra ed effettua un cross perfetto per il colpo di testa vincente di Ruggeri che insacca dall’area piccola.

E’ il goal del definitivo 3-1 per il team di Gilardino che va vicino al poker  prima dell’epilogo, nel primo dei quattro minuti di extra-time concessi dall’arbitro Tagiente di Brindisi, con un calcio di punizione da posizione defilata dal versante sinistro di Agnello che per poco non pesca il jolly con il pallone che finisce fuori di un soffio alla sinistra di Sordini.

Al triplice fischio di Tagliente, buona la sua direzione, grande gioia per il Siena che ha ottenuto una vittoria importante con una formazione molto rimaneggiata mentre per la Flaminia Civita Castellana, al di là del primo ko stagionale, c’è comunque la consapevolezza di aver tenuto testa per un tempo alla compagine toscana che viene considerata tra le grandi favorite per la vittoria del campionato.