IL S.CESAREO VOLA: DOPPIETTA DI HRUSTIC, IL DISTACCO DALLA SAMBENEDETTESE AUMENTA!

redazione 24 marzo 2013 Commenti disabilitati su IL S.CESAREO VOLA: DOPPIETTA DI HRUSTIC, IL DISTACCO DALLA SAMBENEDETTESE AUMENTA!

La squadra di Ferazzoli, batte faticosamente al “Pera” una buona Olympia Agnonese al termine di una gara molto combattuta. Decisivo Hrustic, autore di una doppietta, che consente alla compagine laziale di avere ora quattro lunghezze di vantaggio sulla Sambenedettese, bloccata da Termoli.

S.CESAREO-OLYMPIA AGNONESE 3-2

S.Cesareo: Del Duchetto, Vincenzo (63’Crescenzo), Bernardi, Mucciarelli, D’Andrea, Hrustic, Sabatino (46’Delgado), Mancini E., Tajarol, La Rosa, Siclari (88’Siclari). A disp.:Bravetti, Cossa, Galluzzo, Del Vecchio. All.:Ferazzoli.

Olympia Agnonese: Biasella, Di Baia, Litterio, Partipilo, Di Berardino, Pellegrino (72’Leonetti), Pifano, Ricamato, Sivilla, Keita, Pizzutelli (83’Cadaleta). A disp.:Esposito, Patriarca, Di Lollo, Mancini S., Orlando. All.:Urbano.

Arbitro: Capone di Palermo.

Ass.arb.li: Pagano di Caserta e Vitale di Frattamaggiore.

Marcatori: 13′ ed 81′ Sivilla (OA) su rigore, 30’Sabatino (SC), 65′ ed 85’Hrustic (SC).

Note: Ammoniti: Tajarol (SC), La Rosa (SC) e Di Baia (OA). Calci d’angolo:7-7. Recupero:0’pt e 4’st. Prima dell’inizio della partita, è stato ricordato con un minuto di raccoglimento il “Grande” Pietro Mennea. Temperatura mite, buona cornice di pubblico.

Il S.Cesareo supera al “Pera” con un po’ di fatica e con grande carattere l’Olympia Agnonese per 3-2 dopo una gara molto “tirata” che è stata decisa nel finale da Hrustic, il “man of the match” nonché autore di una doppietta. Il “team” di Ferazzoli si presenta con un 4-2-3-1 con Sabatino, La Rosa e Siclari alle spalle dell’unica punta Tajarol mentre i molisani rispondono con un 3-4-3 con Sivilla, Keita e Pizzutelli in fase offensiva. Al “Pera”, c’è finalmente una buona cornice di pubblico. Il direttore di gara è Capone di Palermo, che ha diretto molto bene il “match”. Ad inizio gara, gli ospiti, in maglia granata, sono molto aggressivi ma la prima opportunità è per il S.Cesareo al 5′: Mancini effettua un lancio filtrante per Hrustic, tra i migliori in campo con Mancini, Crescenzo e Sabatino, che manda fuori alla destra del portiere da corta distanza con un tiro al volo d’esterno. I molisani giocano con molta tranquillità e passano in vantaggio al 13′: Di Baia lancia molto bene in verticale Sivilla che realizza con un bel diagonale dal versante destro con il pallone che finisce in rete all’angolino alla destra di Biasella. Sotto di un goal, i romani non si abbattono e quattro minuti dopo, vanno vicino al pari con Sabatino che manda fuori con un tiro al volo di controbalzo che termina fuori alla sinistra di Biasella. I padroni di casa insistono e due minuti dopo, sono molto pericolosi con una bella conclusione a girare di La Rosa che viene respinta dal portiere ospite e sulla respinta corta, Siclari viene fermato per fuorigioco dal secondo assistente Vitale di Frattamaggiore. I ragazzi di Ferazzoli premono alla ricerca del pareggio che trovano alla mezz’ora: La Rosa s’invola sulla sinistra e serve su un “piatto d’argento” un assist perfetto a Siclari che non trova incredibilmente il “tap-in” da “due passi” e sulla ribattuta, Sabatino realizza con un bel tiro che termina in rete nel “sette” alla destra di Biasella. E’ il goal dell’1-1 con cui si chiude un primo tempo molto combattuto ma anche nella ripresa le emozioni non mancano… Nella ripresa, i padroni di casa cercano subito il goal del vantaggio ed all’8′, Hrustic conclude con un tiro insidioso dalla distanza ma Biasella blocca il pallone alla sua sinistra. I romani insistono mentre l’Olympia Agnonese arretra il baricentro. Al diciassettesimo, la squadra di Ferazzoli si rende pericolosa con una bella conclusione di Siclari dalla distanza che sfiora l’incrocio dei pali alla destra del portiere dei molisani. Tre minuti dopo, il S.Cesareo si porta in vantaggio: Mancini serve Hrustic che infila con un tiro da corta distanza che finisce in rete sotto la traversa. I granata non si abbattono dopo il goal subìto mentre i romani si difendono con ordine cercando di sfruttare gli spazi in contropiede. Il finale è incandescente ed al 35′, l’arbitro Capone di Palermo concede un rigore, ineccepibile, ai granata per un fallo di La Rosa su Sivilla, autore di una doppietta nonché tra i migliori degli ospiti con Di Baia e Ricamato. Dal dischetto, si presenta Sivilla che realizza con un tiro molto angolato che termina in rete alla destra di Del Duchetto. Sul 2-2, i romani non demordono ed al 40′ fanno “tris”: Delgado, subentrato ad inizio ripresa a Sabatino, serve a centro area un assist perfetto a Hrustic che infila con un “tap-in” a porta vuota che termina in rete sotto la traversa. E’ il goal del 3-2 che fa “esplodere” il pubblico del “Pera”… I minuti finali sono palpitanti ed in pieno recupero, i padroni di casa vanno vicino al “poker”: Crescenzo, subentrato nella ripresa a Vincenzo, “semina” diversi avversari e serve Delgado che manda alto di poco. Dopo quattro minuti di recupero, al triplice fischio di Capone di Palermo, grande gioia dei ragazzi di Ferazzoli e dei tifosi rossoblù che dopo il passo falso della Sambenedettese contro il Termoli, credono sempre di più alla promozione in Lega Pro ma sarà importante, per la società dei Presidenti Carpentieri e Cantatori, mantenere sempre i “piedi per terra” perché il traguardo dei professionisti non è ancora raggiunto pur essendoci grandi possibilità per poterlo “acciuffare”…

Giorgio Attolico