Il calcio laziale piange Mimmo Martinelli, Uomo e Calciatore esemplare

Andrea Dirix 9 Gennaio 2021 Commenti disabilitati su Il calcio laziale piange Mimmo Martinelli, Uomo e Calciatore esemplare
Il calcio laziale piange Mimmo Martinelli, Uomo e Calciatore esemplare

Domenico Martinelli, per tutti Mimmo, ci ha lasciato.

La notizia è di quelle che ti fanno vacillare sulle ginocchia e ti inondano il cuore di lacrime, perché tutti coloro che abbiano una pur superficiale conoscenza del calcio laziale non potevano fare altro che voler bene a questo signore di poche parole, ma dall’animo nobile.

Mimmo se ne è andato così, all’improvviso.

Sottratto all’affetto dei suoi cari, in una giornata uggiosa d’inizio anno, mentre il calcio che tanto ha amato continua ad interrogarsi su un’eventuale ripresa ed anche lui attendeva con impazienza di tornare su quella panchina del Vigor Sporting Center che da anni era diventata più di una seconda casa.

Prima di diventare una colonna della grande famiglia blaugrana, Mimmo era stato un grande calciatore.

Fu un libero dai piedi assai raffinati in quel Gaeta d’inizio anni ottanta i cui protagonisti gli appassionati tifosi biancorossi ricordano ancora con enorme affetto e riconoscenza per il viscerale attaccamento alla maglia ed il bel calcio espresso.

Successivamente transitò anche ad Anzio e Franco Pagliarini, che in quei giorni ne fu prima compagno di squadra e poi allenatore, a Mimmo Martinelli ha dedicato un pensiero meraviglioso sulla propria pagina Facebook.

Una volta appesi gli scarpini al chiodo, aveva cominciato una lunga e vittoriosa collaborazione con la Vigor Perconti, lavorando con abnegazione e disponibilità, senza mai lesinare un consiglio o un incoraggiamento ai tanti ragazzi che, nel corso del tempo, hanno vestito i colori del club di Maurizio Perconti.

Per Francesco Bellinati, con il quale ha condiviso centinaia di partite in panchina, rappresentava molto più che un semplice dirigente collaboratore.

Mimmo era l’amico sempre presente, quello che, voltandoti, avresti sempre voluto vedere al tuo fianco.

Anche noi della redazione di “Sport in Oro”, in testa il direttore Raffaele Minichino, intendiamo abbracciare idealmente la Famiglia Martinelli in questo momento di così profondo dolore e ricordare Mimmo attraverso quel suo sorriso dolce che veniva davvero dal cuore.