Guizzo di Daleno nel finale: il Pomezia piega 0-1 l’Atletico Vescovio

Riccardo Selvi 27 Settembre 2020 Commenti disabilitati su Guizzo di Daleno nel finale: il Pomezia piega 0-1 l’Atletico Vescovio
Guizzo di Daleno nel finale: il Pomezia piega 0-1 l’Atletico Vescovio

Atletico Vescovio-Pomezia 0-1

Marcatori: 79’ Daleno

ATLETICO VESVCOVIO: Alessandri, Delli Muti (dall’82’ Costa), Moresi, Dalla
Palma (dal 64’ Criscuolo), Alessandro Longhi, Ivan Longhi, Antolini (dal 73’
Sgherri), Romano, Pietrobattista, Soleri (dal 57’ Tancredi), Fabrizi (dall’80’
Mataldi).

A disp.: Giombetti, Defidio, Piromalli, Pascucci.

All.: Ermanno Pansa.

POMEZIA: Balletta, Lo Pinto, Tommaselli, De Santis,
Giannetti, Daleno, Aquilani, De Luca, Pippi, Bellitta (dal 64’ Canale).

A disp.: De Maio, Abate, Franco, Mezzina, Perendellini,
Canale, Conti, Fonticelli, Priorelli.

All.: Cristiano
Gagliarducci.

Arbitro: Maksym Symonets (sez. di Tivoli)

Ass.: Federico Calistroni (sez. di Civitavecchia) e Matteo
Parente (sez. di Albano Laziale)

NOTE. Ammoniti: 60’ Giannetti (P), 69’ Pippi (P) e
Delli Muti (A), 70’ Fabrizi (A), 84’ Tancredi (A), 89’ Costa (A), 90’ Lo Pinto
(P).

Angoli: 2-5.

Recupero: 1? pt, 5? st.

Eccellenza laziale (Girone A), 1ª
giornata

Domenica 27 settembre 2020, ore 11

Stadio ‘Academy Sport Center’ di Roma

Dopo la qualificazione al secondo turno di Coppa Italia, il Pomezia comincia nel migliore dei modi anche il campionato, piegando di misura a domicilio l’Atletico Vescovio grazie al colpo di testa vincente di Daleno nel finale, che vale i primi tre punti al termine di una vera e propria battaglia.

Sotto la pioggia battente, che rende pesantissimo il campo di Settebagni, lo squalificato Gagliarducci orfano di Gamboni, Cestrone, Ruggiero e Prioteasa, conferma il 4-3-3 con Arduini e Aquilani ai lati di Pippi, mentre Pansa dall’altra parte schiera i suoi con un 4-3-1-2 con Antolini alle spalle di Fabrizi e Pietrobattista.

Il copione della gara e chiaro sin dalle prime battute, con gli ospiti a fare la partita e i padroni di casa compatti in difesa e pronti a ripartire.

Il primo brivido lo porta Pippi all’8’, che ben appostato in area spedisce alto di testa il pallone respinto da Alessandri sul velenoso cross di Bellitta. Passano 11’ e l’ex Monterosi ci riprova questa volta con i piedi, ma spedisce a lato il pallone dopo una bella percussione di De Santis.

I rossoblù tengono maggiormente il possesso ma non sfondano e, dopo due colpi di testa pericolosi a lato di Aquilani e Pippi, il primo tempo va in archivio sullo 0-0.

La ripresa si apre senza cambi e con l’Atletico Vescovio a un soffio dal vantaggio con la prima e unica conclusione della sua partita effettuata da Pietrobattista, il quale si libera bene in area e calcia a centimetri dal palo da posizione defilata.

Scampato il pericolo il Pomezia torna a fare la gara senza riuscire a penetrare nel fortino biancorosso. Al 77’ i rossoblù sfiorano la rete con il colpo di testa schiacciato di Tommaselli disinnescato in angolo da un grande intervento di Alessandri, poi 2’ più tardi arriva il gol che decide la partita: corner tagliato di Aquilani dalla destra, Daleno salta tutto solo in area e di testa realizza il gol all’angolino che vale tre punti.

Vittoria sofferta e importantissima del Pomezia che su un campo ai limiti della praticabilità piega un orgoglioso Atletico Vescovio e parte con il piede giusto in campionato in attesa dell’esordio casalingo di domenica prossima con il Cerveteri. Sconfitta a testa altissima invece per gli uomini di Pansa, che tengono testa al più blasonato avversario fino alla fine ma escono a mani vuote. Domenica prossima, altro test sulla carta proibitivo sul campo del Ladispoli.