GUARDIA DI FINANZA TRAVOLTA DALL’URAGANO COMPAGNIA PORTUALE. ELISEI E RUGGIERO ILLUMINANO LA SCENA

Roberto Matrisciano 22 Novembre 2015 Commenti disabilitati su GUARDIA DI FINANZA TRAVOLTA DALL’URAGANO COMPAGNIA PORTUALE. ELISEI E RUGGIERO ILLUMINANO LA SCENA
GUARDIA DI FINANZA TRAVOLTA DALL’URAGANO COMPAGNIA PORTUALE. ELISEI E RUGGIERO ILLUMINANO LA SCENA

A cura di Roberto Matrisciano

Promozione Girone A

GUARDIA DI FINANZA – COMPAGNIA PORTUALE 0-4

GUARDIA DI FINANZA: Dav.Di Giosia, A.Lunghi (14’s.t. Batella), Secci, I.Lunghi (14′ s.t. Cifani), Limardi, Moscetta, Salo, Provenza, Malatesta, Di Giosia, Cacchioni. A disp.: Granaldi, Nuzzo, Scicchitano, Villano. All. Berruti

COMPAGNIA PORTUALE: Marani, Sacripanti, Pappalardo, Bevilacqua, Boriello, Caforio, Elisei, Panunzi, Loiseaux (28′ s.t. La Rosa), Poggi (32′ s.t. Gallinari), Ruggiero (13′ s.t. Galli).  A Disp.: Nunziata, Cherchi, Tesoro, Bastianelli. All.Castagnari

Arbitro: Federico Spinetti di Albano Laziale

Marcatori: 53′ e 91′ Elisei, 79′ e 84′ Ruggiero

Note: ammoniti: A.Lunghi (GF), Cacchioni (GF), Batella (GF), Panunzi (C)

” Una splendida giornata ” cantava Vasco Rossi, ed è quella, che esattamente ha vissuto oggi la Compagnia Portuale. La squadra di Castagnari, grazie ad un secondo tempo travolgente ha battuto la Guardia di Finanza e approfittando del crollo del Ronciglione in quel di Fiumicino, si è portata, in solitaria, al comando della classifica.

I biancorossi arrivano all’appuntamento del Campo Roma in splendida forma, certificata dalle cinque vittorie consecutive e dai tredici gol fatti nelle ultime tre. La Guardia di Finanza è invece in cerca di riscatto, dopo i due k.o. esterni consecutivi che ne hanno rallentato la corsa verso i piani alti della classifica. Berruti deve fare a meno di Manganelli, oltre che del lungo degente Virli, mentre ritrova Cifani, che parte però dalla panchina. Castagnari schiera il trio delle meraviglie Loiseaux, Elisei e Ruggiero, e ritrova dal primo minuto Panunzi e Boriello.

Il primo tempo delude un po le attese, perchè giocato su ritmi piuttosto blandi, senza nessun particolare sussulto o invenzione, dove le difese la fanno da padrona. Bene comunque i padroni di casa che impediscono alla capolista qualunque geometria attuando un gran pressing, che alla lunga però si farà sentire sulle proprie gambe. La prima occasione degna di nota capita al 16′ sui piedi di Loiseuax, che fallisce praticamente un rigore in movimento calciando troppo debolmente tra le braccia di Davide Di Giosia. La risposta della Guardia di Finanza è un colpo di testa di Salo su azione d’angolo, parato in due tempi da Marani. Al 41′ l’occasione più ghiotta della prima frazione è per Ivan Lunghi, che dai venti metri lambisce il palo di un immobile Marani.

La ripresa si apre su ritmi ben più sostenuti, ed è la Guardia di Finanza a mostrare maggior intraprendenza, ma appena ne ha l’occasione la Compagnia Portuale fa vedere tutto il suo potenziale offensivo. E’ L’8 quando Panunzi serve Loiseaux in profondità, il numero nove si libera con mestiere della marcatura di Limardi, si invola sulla destra e serve un assist al bacio per l’accorrente Elisei, che da due passi non sbaglia, siglando il vantaggio e l’undicesima rete stagionale. Il gol arriva come un colpo al cuore per la Guardia di Finanza. Berruti cerca di ridisegnare la squdra, inserendo Cifani e Betella, ma i suoi sembrano aver finito già la benzina. Al 20′ Loiseaux tenta una giocata simile alla precedente, privileggiando stavolta la conclusione che viene però bloccata da Di Giosia. I Portuali controllano la gara senza patemi d’animo aspettando il momento giusto per chiudere i conti, che arriva puntuale al 34′ quando il neo entrato La Rosa viene steso in area di rigore da capitan Moscetta. Dal dischetto Ruggiero è implacabile. Tre minuti più tardi Elisei avrebbe la grande occasione di triplicare, ma l’attacante davanti a Di Giosia tenta un dribbling di troppo e calcia a lato. Sul capovolgimento di fronte Cacchioni va vicino a riaprire il match, ma il suo sinistro termina di un soffio a lato. Le speranze dei locali praticamente si spengono qui, mentre la Compagnia Portuale, sulle ali dell’entusiasmo, colpisce ancora inesorabile. Prima ci pensa Ruggiero firmando la doppietta personale con un euro gol dai venticinque metri, che merita di essere visto e rivisto. Poi è ancora Elisei a colpire su assist del vivace La Rosa, siglando il dodicesimo gol di questa suo straordinario inizio di stagione.

Lo scarto di quattro reti appare forse troppo pesante per una Guardia di Finanza generosa per circa un’ora, ma poi scioltasi come neve al sole di fronte allo strapotere della capolista. Berruti aspetta con ansia i rientri di Manganelli, Virli e il pieno recupero di Cifani per riproporre l’assalto al terzo posto. Castagnari può invece esultare, perchè la sua squadra si sta esprimendo ai limiti della perfezione sin dalle primissime battute. miglior difesa e il miglior attacco non sono certo una casualità, e la vetta soliatria è il giusto e meritato premio di questo inizio straripante.