Graniero: “Un segno nero per testimoniare vicinanza agli arbitri, ecco com’è nata l’idea”

Andrea Dirix 27 novembre 2018 Commenti disabilitati su Graniero: “Un segno nero per testimoniare vicinanza agli arbitri, ecco com’è nata l’idea”
Graniero: “Un segno nero per testimoniare vicinanza agli arbitri, ecco com’è nata l’idea”

(Nella foto mister Graniero ai tempi in cui allenava il Ladispoli)

 

 

L’idea ha cominciato a germogliare nella sua testa nei giorni immediatamente successivi alla vile aggressione subita da Riccardo Bernardini a San Basilio e, prendendo spunto dall’iniziativa promossa e largamente condivisa nella Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, ne ha ideata una che ha subito riscosso larghi consensi nel nostro ambiente.

Parliamo di Antonio Graniero, un tempo roccioso difensore di Afragolese, Casertana, Palmese, Secondigliano e Grumese ed oggi esperto ed apprezzato tecnico del Canale Monterano dopo le precedenti esperienze nei settori giovanili di Casoria e Luigi Vitale e quelle nel Lazio con Ladispoli, Anguillara ed Atletico Ladispoli.

graniero secondigliano

Granieri con la maglia del Secondigliano

Il mister ha lanciato l’idea di scendere tutti in campo domenica prossima con un simbolico segno nero sul viso per testimoniare un’effettiva e concreta solidarietà alla classe arbitrale da parte degli addetti ai lavori del nostro calcio.

Graniero ha trovato un immediato quanto ricettivo alleato in Giuseppe Iacomini.

Il portierone della Corneto Tarquinia si era già fatto promotore in passato di un’iniziativa bellissima, quella di scambiarsi bonifici in luogo dei soliti gagliardetti, destinando le somme raccolte all’interno degli spogliatoi alle popolazioni colpite dal sisma il 24 agosto del 2016.

puteolana graniero

La Puteolana in cui giocò anche Graniero

La riconosciuta nobiltà d’animo di questi due gentiluomini del nostro calcio sta facendo breccia e sono già numerose le società ad aver aderito all’iniziativa che si terrà domenica 2 dicembre.

A spiegarci la genesi del progetto è lo stesso mister di origini partenopee, già intervenuto telefonicamente domenica scorsa in occasione dell’ultima puntata di “Sport in Oro”.

Giuseppe Iacomini portiere Ronciglione United

Giuseppe Iacomini portiere Corneto Tarquinia

“I primi quarant’anni della mia vita li ho vissuti a Napaoli e da quelle parti la vita ti insegna fin da subito a lottare – esordisce il mister ai nostri microfoni – Da quando faccio l’allenatore ho sempre cercato di avere un atteggiamento corretto verso gli avversari e verso il direttore di gara.

In vent’anni credo di aver assommato in tutto sette, otto giornate di squalifica per motivi futili.

Quando ho saputo ciò che era accaduto al signor Bernardini, ci sono rimasto male.

Non è accettabile che ragazzi che potrebbero tranquillamente essere nostri figli vengano insultati, anche in modo grave, e che rischino sulla loro pelle.

Vedo troppa gente girarsi dall’altra parte senza intervenire e non è più possibile un comportamento del genere”.

Servono fatti, non parole.

Atti concreti che riescano ad interrompere un flusso pericolosissimo.

“Per alcuni iniziative come quella che stiamo lanciando non modificherà nulla, ma almeno proviamo a dare un contributo, a lanciare il segnale che le persone perbene sono in maggioranza – continua Graniero – Io ho solamente acceso la scintilla, ora tocca a tutti muoversi nel concreto.

Non è sufficiente lo sdegno sui social network.

Dovremmo ricordare che forse i primi responsabili di questo stato di cose siamo noi allenatori e calciatori, professionisti e dilettanti, che in certe occasioni protestiamo in maniera troppo vibrante e plateale.

Da anni c’è gente che prova a vincere le partite intimorendo il direttore di gara, una cosa inaccettabile”.

Nel frattempo sono già numerose le squadre che hanno aderito all’iniziativa ideata da Antonio Graniero e rilanciata da Giuseppe Iacomini.

“Al momento ci hanno risposto in modo affermativo CSL Soccer, Santa Marinella, Atletico Ladispoli, Bomarzo e Tolfa.

A queste vanno chiaramente aggiunte il mio Canale Monterano e la Corneto Tarquinia di Iacomini”.

Un dato destinato a salire nei prossimi giorni e di cui vi daremo conto sulle colonne del nostro sito.

 

 

 

sport in oro 2018-2019 banner