Gol, legni, un rigore sbagliato e un’espulsione: il Villalba sbanca 2-0 Pomezia e vede la salvezza

Riccardo Selvi 7 aprile 2019 Commenti disabilitati su Gol, legni, un rigore sbagliato e un’espulsione: il Villalba sbanca 2-0 Pomezia e vede la salvezza
Gol, legni, un rigore sbagliato e un’espulsione: il Villalba sbanca 2-0 Pomezia e vede la salvezza

Unipomezia-Villalba 0-2

Marcatori: 53’ Bari (V), 67’ Scotto Di Clemente (V)

 

UNIPOMEZIA: Esposito, Franceschi (dall’82’ Abate), Diana (dal 70’ Scenna), Ibojo, Matano (dal 31’ Piscitelli), Gaspari, Porzi, Ramceski, Felici, Morelli, Delgado.

A disp.: Gallo, Cerro, Cini, Ilari, Imperatori, Mizzoni.

All.: Alessandro Grossi.

 

VILLALBA: Pagella, Raho, Langiotti (dall’82’ Pulci), Scotto Di Clemente, Matteo Valentini (dall’87’ Loreti), Ranieri, Bari, Rossi (dal 68’ Libertini), Giulitti (dal 61’ Prioteasa), Zanoletti, Fagioli (dall’86’ Naplone).

A disp.: Nasti, Bartucca, Coccia, Taverna.

All.: Diego Leone.

 

Arbitro: Nirintsalama T. Adriambelo (Roma 1)

Ass.: Gianluca Perna (Roma 1) e Andrea Pepe (Ciampino)

 

NOTE. Ammoniti: 16’ Diana (U), 30’ Delgado (U), 56’ Ibojo (U), 76’ Fagioli (V), 82’ Porzi (U).

Espulso al 25’ Ramceski (U) per fallo da ultimo uomo su Fagioli (V).

Al 57’ Esposito (U) respinge un calcio di rigore di Fagioli (V).

Angoli: 5-2.

Recupero: 1’ pt, 4’ st.

 

Eccellenza laziale-Girone A, 30ª giornata

Domenica 7 aprile 2019, ore 11:30

Stadio ‘Comunale’ di Pomezia

 

Al ‘Comunale’ di Pomezia l’Unipomezia e il Villalba si sfidano nella trentesima giornata del Girone A con motivazioni radicalmente opposte. I padroni di casa senza più obiettivi devono soltanto onorare le ultime cinque giornata prima di riprogettare per l’ennesima volta il piano promozione in Serie D dopo un’annata non in linea con le aspettative e gli ospiti che invece non vincono dallo 0-1 di Montalto del 24 febbraio e hanno assoluto bisogno di punti salvezza.

Grossi da una parte lancia Felici, Delgado e Diana a supporto di Morelli, mentre Leone dall’altra lascia a sorpresa in panchina bomber Prioteasa e schiera Fagioli e Zanoletti ai lati di Giulitti.

Il primo squillo è degli ospiti che provano ad affacciarsi dalle parti di Esposito col destro da fuori di Valentini che sullo scarico di Zanoletti non inquadra però lo specchio. La risposta dei padroni di casa arriva dopo 10’ con Diana che da posizione defilata calcia in diagonale col sinistro, sfiorando però soltanto il palo.

Intorno al quarto d’ora la più ghiotta chance del primo tempo è per i pontini che colpiscono il palo con Morelli, il quale tutto solo in area salta di testa e impatta la base del legno alla sinistra di Pagella. La squadra di casa insiste e dopo una punizione centrale di Delgado, al 24’ va ancora una volta vicinissima al vantaggio con Ibojo, che in piena area piccola cerca il colpo di tacco su assist di Morelli, bloccato centralmente da Pagella.

L’inerzia del match sembra favorevole all’Unipomezia, ma al 25’ arriva l’episodio che cambia la partita: Fagioli fugge in contropiede e arriva palla al piede al limite dell’area, Ramceski lo ferma con le cattive e per Adriambelo è rosso diretto per fallo da ultimo uomo, con i padroni di casa costretti in dieci per oltre un’ora. Sul successivo calcio di punizione Ranieri colpisce il palo, poi 2’ più tardi Giulitti imbeccato splendidamente da Fagioli in piena area si fa rimpallare la conclusione a botta sicura da Delgado.

Al 33’ gli ospiti passano in vantaggio nel conto dei legni con Rossi che dai 25 metri scarica una sassata verso la porta, ma il pallone impatta sulla traversa e rimbalza in campo con Esposito battuto. Nonostante l’uomo in meno l’Unipomezia gioca alla pari con gli avversari e al 42’ va ancora una volta a un soffio dall’1-0 con il solito Ibojo che si inserisce perfettamente in area sull’angolo di Delgado, ma di testa spara addosso a Pagella. E’ l’ultima occasione di un divertentissimo primo tempo, terminato incredibilmente a reti inviolate.

La ripresa si apre senza cambi e col Villalba che al 53’passa in vantaggio: Fagioli scappa sulla destra e tocca dentro per l’inserimento di Bari che col destro mette in rete il pallone rendendo vana l’uscita disperata di Esposito. La reazione dell’Unipomezia è veemente e arriva 2’ dopo con Morelli che colpisce il secondo legno di giornata impattando la traversa di testa su cross di Franceschi.

Gli spazi in campo si aprono clamorosamente e al 57’ arriva la seconda svolta del match: Zanoletti se ne va in campo aperto e viene steso in area da Ibojo e per Adriambelo è calcio di rigore con relativo cartellino giallo per il difensore di casa. Dal dischetto va Fagioli, che calcia ad incrociare col destro ma trova la gran respinta di Esposito, bravissimo a distendersi sulla sua destra e a tenere in partita i suoi.

I padroni di casa però cominciano ad accusare l’uomo in meno e al 67’subiscono il colpo del ko con Scotto Di Clemente che sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto dalla sinistra schiaccia di testa in rete il pallone del 2-0. Tre minuti dopo Fagioli si divora il tris incornando fuori la sfera da pochi passi, poi i padroni di casa hanno un sussulto d’orgoglio e per poco non rientrano in partita con la punizione velenosa di Delgado deviata in angolo da Scotto Di Clemente.

Nel finale gli ospiti gestiscono senza troppi affanni il doppio vantaggio e al triplice fischio è grande festa tiburtina.

Tre punti pesantissimi per il Villalba che torna al successo dopo un mese e mezzo e si allontana quasi definitivamente dalla zona playout, forte del . Altra sconfitta amara invece per l’Unipomezia, che rimane ferma al settimo posto con 43 punti in classifica, a quattro giornate dal termine di una stagione anonima.

Banner-trasmissione-Sport-In-Oro-2018-19

banner nuovo app

beppe viola banner ridotto