GIRONE G: S. CESAREO ALLUNGA, CROLLANO LUPA E OLBIA. GIRONE E: OSTIA MARE NON DECOLLA

alfredo 18 novembre 2013 Commenti disabilitati su GIRONE G: S. CESAREO ALLUNGA, CROLLANO LUPA E OLBIA. GIRONE E: OSTIA MARE NON DECOLLA
GIRONE G: S. CESAREO ALLUNGA, CROLLANO LUPA E OLBIA. GIRONE E: OSTIA MARE NON DECOLLA

Girone G al piccolo trotto. Frenano le prime tre della classe e ad approfittarne, nonostante il secondo pari di fila, è il San Cesareo che resta al comando della classifica. Due i punti di vantaggio del team di Fabrizio Ferazzoli sulle dirette inseguitrici, Lupa Roma e Olbia, uscite ancora una volta sconfitte dai rispettivi incontri. Al “Pera” i padroni di casa sfiorano più volte la marcatura con il solito Siclari ma alla fine devono accontentarsi dello 0-0 contro un buon Fondi, bravo ad imbrigliare i casilini e a non concedere troppo spazio alla manovra locale. Perde per la seconda domenica di fila la Lupa Roma di Cucciari che dopo il flop interno col Terracina deve arrendersi all’Isola Liri, alla quale basta un gol di Cirelli per portare a casa tre punti e agganciare al terzo posto Terracina, largamente vittoriosa sul Maccarese (5-1), e Olbia. I sardi, particolarmente in difficoltà nelle ultime settimane, dopo aver perso in casa contro Lupa Roma (1-5) e Latte Dolce (2-4), cadono anche al “Bruschini” di Anzio dove la squadra di Chiappara conquista una preziosissima vittoria essenziale per riprendere ossigeno nei bassifondi. Mole Marino e Palestrina si dividono la posta al “Fiore”: castellani avanti con il difensore Quadrini, raggiunti sul pari, sempre nel primo tempo, da Michele Gallaccio. Un punto che fa più comodo alla squadra cara al presidente De Simone, un po’ meno agli arancio-verdi che restano invischiati nelle zone ad alto rischio. Bene la Cynthia. I genzanesi si confermano in ascesa e battono di misura il Sora che di contro prosegue la sua striscia di risultati negativi in trasferta. Colpo esterno dell’Astrea di Roberto Rambaudi che in Sardegna supera l’Arzachena. Giuntoli porta in vantaggio i romani ma gli smeraldini di Alvardi trovano il pareggio grazie a un colpo di testa dell’ex Cynthia Balleello. L’1-1 dura poco perché Gaeta trova il definitivo 1-2 direttamente su calcio di punizione. Nelle altre gare pari spettacolare (3-3) tra Selargius e Porto Torres mentre nell’altro derby sardo il Budoni espugna Sassari (0-3 al Latte Dolce) e resta nelle zone alte della classifica. Nel girone E delude l’Ostia Mare che all’ “Anco Marzio”, in dieci per buona parte dell’incontro per l’espulsione di Costantini, non va oltre un misero 0-0 contro il modesto Deruta. Perde, invece, la Flaminia Civitacastellana che resta penultima in classifica. In testa la Pistoiese (5-0 alla Pontevecchio) aggancia la Pianese bloccata sull’1-1 dal Bastia. Si fa sotto l’Arezzo, ad una sola lunghezza, dopo il successo interno per 4-0 al Fiesolecaldine.

Piero Zomegnan