GIRONE A – ALBALONGA, BUONA LA PRIMA. IL CITTA’ DI CIAMPINO SI ARRENDE NEL FINALE

alfredo 22 maggio 2013 Commenti disabilitati su GIRONE A – ALBALONGA, BUONA LA PRIMA. IL CITTA’ DI CIAMPINO SI ARRENDE NEL FINALE
GIRONE A – ALBALONGA, BUONA LA PRIMA. IL CITTA’ DI CIAMPINO SI ARRENDE NEL FINALE

ALBALONGA 3
CITTA’ DI CIAMPINO 2

Albalonga: Rossetti, Persichilli, Gasperini, Toppi, Fabrini, Plini G., Refrigeri (16’ st Sportelli), Plini L., Bartolozzi (37’ st Di Palma), Bauco, Colacchi (7’ st Lopez). A disp.: Magliocca, Toma. All.: Armeni.
Città di Ciampino: Perusiti, Partigianoni, Russo, Peroni, Itri, Tombini, Alberti, Frentano (28’ pt Trovato), D’Avino, Moretti, Toaza. A disp.: Cececotto, D’Alessandro, Marchetti, Della Vecchia, Condotta, Belardinelli. All.: De Carolis.
Arbitro Ragone di Ciampino.
Marcatori: 11’ pt Refrigeri (A), 7’ st Fabrini (A), 10’ st D’Avino (C), 12’ st rig. Moretti (C), 32’ st Bauco.
Note: recupero: 1’ pt, 3’ st.

CIAMPINO – Esordio vincente dell’Albalonga nella 2° giornata del “Beppe Viola”. Al “Superga” gli azzurri superano nel finale un tenace e combattivo Città di Ciampino conquistando la vetta del girone A. La partita è stata bella e ricca di gol. Il merito è stato di tutte e due le squadre, capaci di darsi battaglia e di tenere il risultato in bilico fino alla fine. I padroni di casa, che ospitano per il secondo anno consecutivo la kermesse giovanile, appaiono ben disposti in campo, pur adottando la solita tattica attendista, un po’ com’era successo nella partita inaugurale del trofeo sabato scorso nell’1-1 con il Città di Marino. I castellani di Armeni spingono molto grazie alle geometrie di Bauco e al temperamento di capitan Leonardo Plini. È proprio dai piedi di quest’ultimo che nasce il primo vero pericolo dalle parti di Perusiti: la sfera termina in corner. Dalla bandierina Bauco di testa mette fuori di poco. All’11’ l’Albalonga riesce a passare: Refrigeri, pericoloso poco prima, trova l’angolo vincente sul palo lontano alla sinistra dell’estremo difensore ciampinese. Il Città di Ciampino si scuote e, nel finale, va vicinissimo al pareggio: prima Rossetti compie un miracolo con l’aiuto della traversa, poi, sull’angolo successivo, è Toaza a impegnare a terra il portiere azzurro. A inizio ripresa l’Albalonga centra il raddoppio con una deviazione di testa di Fabrini che trova l’involontaria deviazione col corpo di un difensore del Città di Ciampino. Il doppio svantaggio taglierebbe le gambe a chiunque, ma non alla formazione di De Carolis che trova un uno-due micidiale nel giro di poco. Al 10’ D’Avino riapre l’incontro con una zampata vincente; 120 secondi più tardi l’arbitro Ragone concede la massima punizione agli aeroportuali per un ingenuo fallo di mano di un difensore nell’area albanense. Dagli undici metri Moretti è implacabile. A questo punto la partita si fa entusiasmante con continui capovolgimenti di fronte e occasioni da una parte e dall’altra. La più clamorosa capita all’Albalonga sui piedi di Bartolozzi che calcia sull’esterno della rete da posizione ottimale. Sul fronte opposto è D’Avino a non trovare la porta per una questione di centimetri. Quando il 2-2 sembra accontentare tutti ecco arrivare quello che non ti aspetti. Mancano tre minuti al 70’ quando su un calcio d’angolo dalla sinistra sbuca, improvvisa, la testa di Bauco che anticipa tutti e infila la porta dell’incolpevole Perusiti. Per il Città di Ciampino è la fine di un sogno. Inizia, invece, nel migliore dei modi l’avventura dell’Albalonga alla XXX° edizione del “Beppe Viola”, anche in virtù di quello che sarà il pari nella sfida successiva (1-1) tra Città di Marino e Almas.

Piero Zomegnan