Gioia Pontinia, Rogato e Coia piegano la Monti Cimini

Andrea Dirix 3 giugno 2019 Commenti disabilitati su Gioia Pontinia, Rogato e Coia piegano la Monti Cimini
Gioia Pontinia, Rogato e Coia piegano la Monti Cimini

A cura di Giorgio Attolico

POL. MONTI CIMINI-PONTINIA 0-2

 

 

Pol. Monti Cimini: Nencione, Balletti, Di Battista, Paolessi, Sabatino, Piergentili, Fazioli (73’Prince), Andreoli (68’Ergottino), Fanasca, Zhar, Sey. A disp.:Pantaloni, Filesi, Buzzi, Nacioglu, Medori. All.:Camillucci.

Pontinia: Ristic, Bottoni, Toto, Vezzoli, Rogato, Roani, D’Amato (94’Brizzi A.), Schiavon (85’Seghetti), Coia (92’Vanzari), Peressini, Costanzi (81’Dell’Isola). A disp.:Cerocchi, Piersanti, Di Girolamo, Forzan. All.:Cencia.

Arbitro: Pica di Roma 1.

Ass.arb.li: Brizzi V. di Aprilia e Conti di Roma 2.

Reti:  41’Rogato, 60’Coia.

Note:  Ammoniti:Zhar (PMC), Rogato (P), Coia (P) e Stefanelli (P) per aver esultato troppo, in occasione del primo goal, dopo essere entrato in campo dalla panchina. Calci d’angolo:8-6 per la Pol.Monti Cimini.

Recupero:2’pt e 5’st.

Gara giocata all’ “Anco Marzio” di Ostia con una buona cornice di pubblico con circa trecento tifosi del Pontinia. Presenti in tribuna l’Assessore ai Lavori pubblici Giovanni Bottoni ed il Delegato allo Sport del Comune di Pontinia Franco Pedretti.

Giornata di sole, temperatura quasi estiva.

 

 

 

Il Pontinia è in Eccellenza.

La squadra di Cencia, sostenuti da circa trecento tifosi, hanno sconfitto all’ “Anco Marzio” di Ostia per 2-0 la Polisportiva Monti Cimini che è uscita comunque dal campo a testa alta dopo aver disputato una buona partita.

La gara è molto equilibrata fin dall’inizio con le due squadre che si affrontano a viso aperto.

Al 9’, i gialloneri sono molto pericolosi: su angolo dal versante sinistro di Andreoli, Zhar trova il tap-in  di controbalzo da corta distanza ma il pallone termina alto di poco creando qualche brivido alla porta dei pontini.

Le due squadre lottano molto a centrocampo nella prima frazione di gioco.

Al 23’, c’è un’altra occasione da goal per la squadra di Camillucci per passare in vantaggio: sul lancio dalla destra di Di Battista, Paolessi conclude di controbalzo dal limite dell’area ma Ristic fa buona guardia deviando in angolo alla sua destra.

E’ un buon momento per la squadra della Tuscia che va vicinissimo all’1-0 al 36’: sul lancio dal versante sinistro di Zhar, Fanasca fa da sponda di testa per Sey che incredibilmente incespica ed alla fine non trova il tap-in .

Il Pontinia, dopo un avvìo un po’ in sordina, cresce con il passare dei minuti e nel finale di tempo, alla prima opportunità, passa in vantaggio: sugli sviluppi di un angolo corto dal versante destro, Costanzi tocca per Bottoni che serve Vezzoli il quale effettua un cross perfetto a centro area per il bellissimo colpo di testa sul secondo palo di Rogato, indisturbato, che insacca con il pallone che finisce in rete nel sette  alla destra dell’incolpevole Nencione.

Per l’arbitro Pica di Roma 1, c’è un eccesso di esultanza di Rogato e di Stefanelli, entrato in campo dalla panchina ed alla fine, vengono entrambi ammoniti dal direttore di gara. Sotto di un goal, il team  di Camillucci non ci sta e va molto vicino al pari in pieno recupero: Zhar verticalizza molto bene sulla sinistra per Andreoli che conclude di prima intenzione ma Ristic è attento e sventa la minaccia.

Ad inizio ripresa, il Pontinia parte subito forte e dopo appena due minuti, va vicino al 2-0: sul cross dal versante destro di Costanzi, tra i migliori in campo con Capitan Coia, Schiavon, Rogato e Ristic, D’Amato, dopo una serie di rimpalli, manda alto da buona posizione ed i gialloneri si salvano.

Al quarto d’ora, per poco la Polisportiva Monti Cimini non combina un disastro dato che sul retropassaggio di Paolessi, Nencione è costretto a rifugiarsi in angolo con un colpo di testa e sul conseguente tiro dalla bandierina battuto dalla destra da Costanzi, Coia svetta benissimo di testa ed infila con il pallone che termina in rete all’angolino alla destra del portiere dei gialloneri.

E’ il goal del raddoppio degli amaranto ed esplode la festa sugli spalti dell’ “Anco Marzio” gremiti da numerosi tifosi pontini.

La squadra di Camillucci, nonostante il doppio svantaggio, non ci sta ed al 19’, va molto vicino al 2-1 con Zhar, servito da Fanasca, ma Ristic fa buona guardia e respinge il suo tiro con un bell’intervento di piede.

Sul cavolgimento di fronte, la squadra di Cerncia sciupa una clamorosa occasione da goal in contropiede per chiudere la partita: Coia s’ìnvola e serve un assist al bacio per D’Amato che conclude a rete solo davanti a Nencione che respinge il suo tiro e poi D’Amato ci riprova ma Piergentili salva a portiere battuto.

Al 23’, primo cambio per Camillucci con l’ingresso sul terreno di gioco di Ergottino al posto al posto di Andreoli nell’intento di trovare più freschezza sulle corsie esterne.

Cinque minuti dopo, il tecnico dei gialloneri manda in campo Prince al posto di Fazioli con l’obiettivo di trovare più vivacità a centrocampo.

Nel finale, la squadra della Tuscia prova a riaprire il match  mentre il Pontinia accusa un po’ di stanchezza.

Al 34’, Sabatino conclude a rete dalla distanza ma il pallone, dopo una deviazione, trova pronto Ristic che riesce con un grande intervento, a salvarsi in angolo alla sua sinistra.

Sei minuti dopo, primo cambio per Cencia con l’ingresso sul terreno di gioco di Seghetti al posto di Schiavon, un po’ stanco, nell’intento di trovare più freschezza in mezzo al campo.

Al 42’, Paolessi, tra i migliori dei gialloneri con Andreoli e Nencione, effettua un tiro a girare che trova pronto Ristic che blocca il pallone alla sua sinistra.

La squadra di Camillucci non demorde e poco dopo, va ancora una volta vicino al 2-1: Sey serve Sabatino che conclude a rete ma il portiere del Pontinia si oppone nuovamente e poi il   tap-in  di Fanasca viene deviato in angolo.

Pochi istanti dopo, il Pontinia spreca il tris : Toto s’invola in contropiede e serve Seghetti che conclude da due passi solo davanti a Nencione che compie un miracolo deviando in angolo.

Dopo cinque minuti di recupero, al triplice fischio dell’arbitro Pica di Roma 1, buona la sua direzione, èfesta grande per il Pontinia che esulta davanti al suo pubblico dato che oramai è in Eccellenza dopo l’accesso alla finale contro il Palestrina mentre nonostante il ko, la Polisportiva Monti Cimini mantiene intatte le possibilità di approdare nella categoria superiore ma c’è ancora da disputare la finalina contro l’Aranova.

 

 

 

IL DOPO-PARTITA DELL’ “ANCO MARZIO”

 

 

 

Franco Pedretti (Delegato allo Sport del Comune di Pontinia): “Complimenti ai nostri ragazzi ma ora c’è la finalissima che ci aspetta contro il Palestrina dove speriamo di avere lo stesso pizzico di fortuna che abbiamo avuto anche oggi.

Abbiamo disputato una grande partita ed alla fine, siamo felicissimi del verdetto del campo. Nel finale, dopo aver sprecato alcune occasioni per fare il terzo goal ed anche Ristic è stato bravo in due-tre occasioni.

Siamo molto soddisfatti per aver riportato tanto entusiasmo in città ed inoltre, siamo molto fiduciosi sul futuro sia sul piano tecnico che su quello dell’impianto di gioco dato il nostro campo ha bisogno solo di piccoli ritocchi per poter disputare il campionato di Eccellenza.”

Manuele Zomparelli (Direttore Sportivo Pontinia):  “E’ una soddisfazione enorme per noi dato che il progetto è partito da lontano.

Ora avremo la finale contro il Palestrina che è una squadra molto competitiva ma vogliamo vincere i play-off.

Domenica sarà comunque una festa al di là del verdetto finale.

Abbiamo un ottimo organico ed alla fine serviranno soli pochi accorgimenti per giocare in Eccellenza mentre per quanto riguarda il campo di gioco, basteranno dei piccoli accorgimenti per le tribune e gli spogliatoi ma il vero problema è rappresentato dal manto erboso che è in pessime condizioni e non è adatto alla massima categoria regionale.”

 

Fabrizio Cencia (all.Pontinia): “Faccio i complimenti alla Polisportiva Monti Cimini che ha dimostrato di essere una squadra molto forte.

Siamo molto contenti di essere arrivati in finale pur essendo stati meno brillanti rispetto alla sfida di domenica scorsa contro il Fiano Romano.

Sono molto contento per la società ed i tifosi mettendo in evidenza il fatto che c’è grande entusiasmo intorno alla squadra.

Domenica scorsa c’erano mille persone allo stadio con una media di trecento spettatori a partita.

Ora, dopo i dovuti festeggiamenti, dobbiamo concentrarci sulla finale contro il Palestrina con l’obiettivo di vincere i play-off .

Sarebbe la ciliegina sulla torta al termine di una stagione straordinaria.

Domenica, al di là del risultato, sarà una festa per tutti: vincitori e vinti…”

 

Andrea Camillucci (all.Polisportiva Monti Cimini): “Abbiamo creato alcune occasioni nitide ma non le abbiamo concretizzate.

Devo dire che è la prima volta dall’inizio della stagione che abbiamo subìto due reti su palle inattive.

Faccio i complimenti al Pontinia che è stato bravo e cinico in fase offensiva. 

Il calcio è questo…

Abbiamo comunque disputato una buona partita e con più cattiveria sotto porta, avremmo forse portato la partita ai tempi supplementari.

Devo dire che probablimente ci è mancata un po’ di fortuna che abbiamo avuto domenica scorsa nella gara vinta al “Futbolcampus”, dopo una gara molto combattuta, contro la Luiss.

E’ stata la gara della svolta dopo una grandissima stagione di cuii siamo pienamente soddisfatti. Ora dobbiamo pensare alla finalina  contro l’Aranova che è una squadra molto forte.

Vogliamo vincere la finale per il terzo posto pur essendo consapevoli di giocare in Eccellenza nel prossimo campionato…”.