GIGI RUGGIERO DA MALTA TORNA NEL LAZIO? LUPA FRASCATI ED OSTIAMARE ALLA FINESTRA

redazione 31 maggio 2013 Commenti disabilitati su GIGI RUGGIERO DA MALTA TORNA NEL LAZIO? LUPA FRASCATI ED OSTIAMARE ALLA FINESTRA

(Fonte: Il Messaggero)

 

a cura di PIERLUIGI CASCIANELLI

 

Una stagione speciale ed affascinante, lontano da tutto, casa, amici e calcio italiano. Luigi Ruggiero si ferma un attimo per guardarsi indietro e per scoprire che l’annata spesa in quel di Malta lo ha fatto crescere, non tanto calcisticamente quanto dal punto di vista personale. Una maturazione che lo ha portato a ragionare in maniera significativa sul proprio futuro che, sulla carta, dovrebbe ancora essere allo Slima Wanderers, anche se le sirene italiane, nello specifico laziali, sono tornate a farsi sentire: “Si, diciamo che qualche contatto c’è stato – rivela il fantasista civitavecchiese – per ora nulla di particolarmente concreto, ma è una situazione che mi sta facendo pensare perché l‘Italia mi manca”. Indiscrezioni e voci fanno capire che i club interessati a riportare in Italia l’ex pupillo del Civitavecchia, sarebbero la Lupa Frascati e l’Ostiamare di Paolo Caputo. Due piazze importanti, due opzioni sicure anche sotto il profilo economico, un aspetto questo che potrebbe fare la differenza in caso di saudade pesante da parte del civitavecchiese: “Vedremo quello che accadrà nel prossimo futuro – continua – ma per ora sono in vacanza, anche se a breve dovrò tornare a Malta per la nuova stagione”.

 

ruggiero2

 

 

 

 

ruggiero3

 

 

La pacchia per Ruggiero finirà lunedì prossimo, dunque c’è davvero poco tempo per concretizzare qualcosa di diverso rispetto allo Slima. Tornato in città da poche settimane, Ruggiero ha riallacciato subito i contatti con gli amici di una vita, ma anche con qualche ex compagno nerazzurro: “Si, continuo a sentirli – spiega – mi dispiace molto per il Civitavecchia, è una situazione davvero complessa. Avevo capito che c’erano dei problemi importanti quando stavo qui, ma non credevo fino a questo punto. Speriamo che le cose possano risolversi e che la squadra si iscrivi al prossimo campionato di Eccellenza, anche se la vedo molto dura purtroppo”. Gigi racconta anche la sua prima stagione in un campionato straniero, conclusasi con il riconoscimento di miglior giocatore centrato in due mesi della stagione e con un terzo posto in classifica che vale un premio veramente prestigioso, la partecipazione al preliminare della prossima Europa League: “E’ una bella soddisfazione – aggiunge – ma non credo che avremo grosse chances di passare il turno. Siamo una buona squadra, ma in Europa non si scherza. Sarà comunque una bella occasione per mettersi in mostra in un palcoscenico di spessore. Il nostro presidente ha intenzione di investire cifre importanti quest‘anno, nel tentativo di rinforzare la squadra”. Durante la sua prima stagione a Malta Ruggiero non ha festeggiato soltanto in campo, ma anche in famiglia: “Sono diventato papà per la seconda volta – rivela – un’emozione grandissima. La mia società non mi fa mancare nulla, a me come a mia moglie e ai miei figli. Per questo è difficile andare via, anche perché sto benissimo con i miei compagni di squadra. Siamo un mix di culture diverse fra loro, italiani, argentini, nigeriani, c’è un po’ di tutto. Si è creato davvero un bel gruppo, non me l‘aspettavo. Mi sono integrato quasi subito, anche grazie alle persone che lavorano per il club”. L’ex numero 10 del Civitavecchia ha ancora due anni di contratto: “Vengo sempre volentieri nella mia città – conclude – è bello rivedere le persone con cui sei cresciuto. Un giorno tornerò, ma non so ancora quando”.