FutbolClub, Eros Guglielmo: “Noi siamo la Sampdoria”

Simone Capone 9 ottobre 2018 Commenti disabilitati su FutbolClub, Eros Guglielmo: “Noi siamo la Sampdoria”
FutbolClub, Eros Guglielmo: “Noi siamo la Sampdoria”

Se sono al Futboclub da parecchi anni c’è un motivo: amo questo ambiente, qui non si dicono frasi fatte tanto per dirle, qui si lavora veramente per i ragazzi e si fa calcio.”

Parole di Eros Guglielmo, responsabile dell’agonistica del Futbolclub. Lui è uno di quelli che ha vissuto il cambiamento d’era, con l’arrivo della Samp.

Quello che forse non tutti sanno è che noi siamo, veramente, Sampdoria. Il nostro legame con il club blucerchiato non ha niente a che vedere con le ‘affiliazioni’ che in molti hanno: è qualcosa di molto più profondo e viscerale. Credo che dalla nascita del legame con la società del Presidente Ferrero il Futbol abbiamo fatto un grande balzo in avanti: è innegabile il taglio professionistico che abbiamo assunto negli ultimi anni, a perfezionare quel che di buono già prima il Futbolclub aveva fatto.”

Le linee guida con cui portare avanti il settore agonistico vedono concordare perfettamente Futbolclub e Sampdoria.Assolutamente. La prima cosa su cui ci siamo trovati tutti in sintonia è stato l’aspetto educativo come priorità. Poi, per quanto riguarda il discorso tecnico, il nostro obiettivo è proporre calcio, bel gioco. Per far questo bisogna giocare palla a terra, evitare i calcioni, costruire l’azione dal basso. Questo è l’unico modo per far crescere tutti i giocatori e non solo alcuni e pazienza se questo significa subire qualche sconfitta. Mi piace dire sempre: non si perde mai, anche quando si perde. Un paradosso che spiega che anche nella sconfitta si può trovare un beneficio, come l’apprendere gli errori commessi e crescere di conseguenza.”

Insegnare calcio a tutti, insomma: questo è l’obiettivo di un club che vuole mettere il bambino e il suo benessere al centro. Ma non bisogna dimenticare il fatto che la Sampdoria nutre aspettative nei confronti del lavoro svolto sui giovani da parte del Futbol.Assolutamente. Uno dei nostri obiettivi è costruire giocatori che possano andare alla ‘casa madre’. Come si cresce un talento? Mi piace citare una battuta che spesso si fa tra gli addetti ai lavori. Ossia: ‘gli allenatori non devono rovinare i ragazzi’. Se il talento c’è, infatti, sfocia da solo. Al massimo noi dobbiamo accompagnare questo talento, aiutarlo a sbocciare. Per far questo sono importanti due cose: creare un ambiente sereno e non tarpare le ali ai ragazzi, lasciare che possano esprimersi senza troppi vincoli. Così si stimola l’estro, così si innesca il talento a venir fuori. Sono orgoglio nel dire che qui al Futboclub questi due presupposti si manifestano concretamente.”

Eros Guglielmo si dice poi ottimista e soddisfatto nei confronti dell’annata sportiva per le squadre del Futbolclub.Sono fiducioso. Con i 2002 e i 2005 affronteremo dei campionati provinciali e sono del parere che il valore di entrambe le rose sia più che valido per far bene. I 2003 e i 2004 invece affronteranno i Regionali: staremo a vedere. I nostri Under 16 sono bravi, ma potrebbero soffrire un poco dal punto di vista fisico, mentre i nostri Under 15 sono un gruppo composto da ben 10 elementi nuovi. Mi aspetto pertanto che abbiano bisogno di un po’ di tempo per trovare il giusto amalgama.”

(Ufficio Stampa FutbolClub)

sport in oro 2018-2019 banner