Frosinone, il Perugia passa 3 a 1 allo Stirpe. I canarini perdono la vetta

redazione 24 febbraio 2018 Commenti disabilitati su Frosinone, il Perugia passa 3 a 1 allo Stirpe. I canarini perdono la vetta
Frosinone, il Perugia passa 3 a 1 allo Stirpe. I canarini perdono la vetta

Weekend di freddo e gelo nel Lazio per l’arrivo di Burian che porterà le temperature sotto lo zero in molte località della nostra penisola. A rischio alcune partite di Serie A e B ma a Frosinone nessuna allerta meteo: sta ai ragazzi di Longo scaldare l’ambiente e portare a casa l’ennesima vittoria stagionale. A far visita ai giallazzurri per la 27esima giornata arriva il Perugia di mister Breda: se escludiamo il brutto stop casalingo di tre turni fa contro il Cittadella (1-3) gli Umbri vengono da una serie positiva di 3 vittorie e 1 pareggio nelle ultime cinque. Il Perugia non perde in trasferta dal lontano 12 novembre (Venezia-Perugia 1-0) ma la classifica dice dodicesimo posto con 34 punti conquistati. Breda schiera i titolarissimi affidando l’attacco a Samuel Di Carmine, terzo miglior marcatore della Serie B con 14 gol. Qualche cambio, invece, per Longo: l’allenatore dei ciociari decide di fare un po’ di turnover in vista dell’impegno infrasettimanale che vedrà il Frosinone in campo già martedì contro la Cremonese. In difesa gioca Krajnc al posto di Terranova, in avanti Soddimo parte dall’inizio a scapito di Dionisi.

SODDIMO, COLPI DI GENIO E FOLLIA – Anche quest’oggi i tifosi ciociari riempiono il ‘Benito Stirpe’ offrendo uno spettacolo unico sugli spalti: il Perugia sceglie di attaccare da sinistra verso destra nel primo tempo, costringendo le due squadre a un’inversione di campo prima del fischio d’inizio. Partita fluida in avvio con le due compagini molto efficienti nel giocare il pallone in velocità: i cambi di fronte sono frequenti e permettono di vivere con trasporto lo sviluppo del match. Primo brivido al 7′: bella giocata di Beghetto sulla sinistra e tiro a giro dalla distanza di Maiello, fuori solo di qualche centimetro; all’8 Ciano crossa al centro per Soddimo che tira di prima in porta, ma Leali con l’aiuto del palo devia in angolo. Il gol è però nell’aria ed infatti, dopo appena un minuto, arriva il vantaggio dei padroni di casa: Daniel Ciofani gioca di sponda all’indietro per Soddimo il quale dal lato destro dell’area scarica un tiro al volo che s’insacca a fil di palo. Una rete d’autore per il numero 10 giallazzurro che non segnava dal lontano 2 dicembre (Frosinone-Cesena 3-3). Ma siamo solo all’inizio di un primo quarto d’ora davvero al cardiopalma: al 10′ reazione Perugia con Cerri che prova da fuori, ma Vigorito risponde presente; all’11 ancora Beghetto mette in area per Ciano che converge di sinistro ma trova un super Leali ad impedire il gol del raddoppio. Al 13′ altra occasione Frosinone: calcio d’angolo di Ciano, pallone deviato da Daniel Ciofani e poi da Beghetto e palla salvata sulla linea da Leali. Passa un altro giro d’orologio e la squadra ospite trova il pareggio: verticalizzazione di Baldinelli per Cerri che entra in area e fredda Vigorito con un tiro a fil di palo. E’ una vera battaglia al ‘Benito Stirpe’: capitan Ciofani e Volta si ritrovano più volte faccia a faccia per alcuni contatti al limite della regolarità ma intanto in campo continuano a piovere occasioni da gol: al 17′ azione personale di Pajac che sulla sinistra si libera di Beghetto, entra in area e prova un diagonale di sinistro ma Vigorito respinge di pugno. Poi si scatena Ciano: al 20′ punizione straordinaria dai 25 metri che chiama Leali a un autentico miracolo per levare il pallone da sotto la traversa; due minuti dopo è ancora l’estremo difensore ospite a neutralizzare una girata di testa del numero 28 ciociaro destinata all’incrocio. Al 26′ Maiello alza un pallone in area per M. Ciofani che s’inserisce da dietro e colpisce di testa ma la palla termina alta; al 29′ grandissima azione di Soddimo che da lontano scaglia un sinistro a giro potente ma il palo strozza in gola l’urlo di gioia per un gol che sembrava ormai inevitabile. Al 34′ si rivede il Perugia in avanti: cross di Mustacchio per Cerri che stacca più in alto di tutti a centro area ma la sua deviazione non inquadra lo specchio della porta. Dopo una mezzora giocata a ritmi infernali la partita vive una fase di stallo: il Frosinone continua a insistere nella metà campo avversaria ma il Perugia difende senza affanno: al 40′, però, episodio chiave del match: Danilo Soddimo, sino a quel momento il migliore con distacco della partita, subisce fallo da Colombatto e reagisce: per l’arbitro il gesto merita l’espulsione diretta. La squadra di Longo rimane in inferiorità numerca: il 10 giallazzurro paga per tutti un primo tempo dove la tensione si è tagliata con il coltello. Dopo un minuto di recupero le squadre guadagnano gli spogliatoi sul punteggio di 1 a 1: il Frosinone domina la prima frazione ma trova un super Leali sulla sua strada; il Perugia, dal canto suo, è bravo e cinico a sfruttare l’unica palla gol per rimanere in partita.

TANTO CUORE, POCHE ENERGIE – Nella ripresa le due squadre rientrano con gli stessi interpreti: mister Longo decide di non effettuare sostituzioni nonostante l’espulsione di Soddimo. Neanche 30 secondi e subito grande occasione per il Perugia: bellissima azione di squadra conclusa con l’assist di Mustacchio per Cerri che a centro area si gira e calcia di destro ma Vigorito si supera distendendosi e mandando in angolo la minaccia. Ad inizio secondo tempo il copione della partita sembra completamente invertito: è il Perugia, questa volta, a chiudere i propri avversari in difesa con il Frosinone pronto a colpire in contropiede. Le vicende del primo tempo portano inevitabilmente a ritmi più bassi: tante belle giocate ma poche conclusioni, come quella di Maiello al 9′ che finisce debolmente tra le mani di Leali. Al 18′ ancora ospiti con Pajac che dalla sinistra mette in area per Di Carmine ma Vigorito lo anticipa in uscita alta; al 20′ risposta Frosinone con Ciano che da punizione pennella in area per D. Ciofani il quale si gira ma il suo destro non trova lo specchio della porta. Mister Longo decide allora di cambiare qualcosa: dentro Terranova e fuori Beghetto, una scelta difensiva con Krajnc spostato leggermente più avanti. La sostituzione, però, non evita il gol del vantaggio del Perugia: al 28′ azione di forza ospite grazie ad un uno-due fortunoso tra Mustacchio e Cerri, con il centravanti che da terra la ridà al numero 9 il quale calcia al volo in diagonale, Vigorito tocca ma la palla carambola in rete. Il Frosinone si riversa così all’attacco per tentare una disperata rimonta, spinto anche dai neo entrati Koné e Dionisi: al 39′ bella azione dei padroni di casa tutta di prima iniziata proprio da Koné che dribbla un avversario e poi scambia con Daniel Ciofani prima di concludere verso la porta ma Leali para senza difficoltà. Risposta del Perugia affidata a Buonaiuto che da fuori prova a sorprendere Vigorito ma non inquadra la porta. Si entra così negli ultimi cinque minuti di gioco con il pubblico dello ‘Stirpe’ scatenato ad incitare i propri beniamini. Al 42′ succede di tutto in area ospite: una serie di conclusioni entro i 16 metri deviate in continuazione dai difensori umbri fino a che Konè non mette dalla sinistra un cross basso per Dionisi anticipato però da Leali proprio al momento della battuta a rete. Il Frosinone si getta tutto in avanti alla ricerca del pari aprendosi pericolosamente ai contropiedi avversari: gli ultimi 180 secondi si vivono tutti d’un fiato fino a che, a pochi attimi dal termine, arriva il gol del Perugia che chiude la partita: grande verticalizzazione ‘no look’ di Colombatto per Buonaiuto che da centro area si gira e scarica un destro violento all’angolino. Finisce così 3 a 1 per gli umbri che nella ripresa sfruttano al meglio l’uomo in più per ottenere tre punti in casa della capolista. Prima sconfitta stagionale al ‘Benito Stirpe’ per il Frosinone che, a gara conclusa, subisce anche l’espulsione di Terranova per proteste. La squadra di Longo è ora seconda in classifica a -1 dall’Empoli: tra tre giorni però c’è già l’occasione per riprendere la corsa.

 

TABELLINO

Frosinone 1 Perugia 3

MARCATORI Soddimo 9’pt (F), Cerri 13’pt (P), Mustacchio 28’st (P), Buonaiuto 48’st (P).
FROSINONE (3-4-1-2): Vigorito; Brighenti, Ariaudo, Krajnc; M. Ciofani (31’st Koné), Maiello, Chibsah, Beghetto (20’st Terranova); Ciano (34’st Dionisi); D. Ciofani (C), Soddimo.
PANCHINA: Zappino, Palombo, Russo, Gori, Frara, Volpe, Paganini, Matarese, Citro.
ALLENATORE M. Longo
PERUGIA (3-5-2): Leali; Volta, Del Prete (C), Magnani; Mustacchio (45’st Nura), Gustafson, Colombatto, Bandinelli (31’st Buonaiuto), Pajac; Cerri, Di Carmine.
PANCHINA: Santopadre, Nocchi, Zanon, Gonzalez, Belmonte, Diamanti, Dellafiore, Terrani, Kouan.
ALLENATORE R. Breda
ARBITRO Davide Ghersini di Genova
NOTE Espulsi Soddimo (F) per fallo anti sportivo e Terranova (F) per proteste. Ammoniti Volta (P), Ciano (F), Brighenti (F), Bandinelli (P), Mustacchio (P), Magnani (P).
Angoli 4-3
Rec. 1’pt – 4’st.

Fonte: tuttofrosinone.com