FRANCESCO COLANTONI: IL MIO PASSATO, LA CYNTHIA E IL PROSSIMO FUTURO

redazione 6 giugno 2013 Commenti disabilitati su FRANCESCO COLANTONI: IL MIO PASSATO, LA CYNTHIA E IL PROSSIMO FUTURO

Un tu per tu con uno dei difensori più conosciuti della nostra regione…

di Serena Di Ceglie

 

FRANCESCO HAI AVUTO UNA BELLA CARRIERA, CON IL MOMENTO PIU’ ALTO FORSE AL PAVIA, IN C1. COSA TI E’ MANCATO PER FARE IL GRANDE SALTO?

Si, probabilmente quello al Pavia è stato il mio momento d’ oro, momento in cui ho assaporato il “grande” calcio, presenziando anche nella Nazionale Under 20 di Berrettini, con compagni del calibro di Montolivo, Nocerino, Parolo, Viviano, Curci…! Mi sono tolto grandi soddisfazioni e comunque non mi lamento. Se devo fare un’ analisi però della mia non riuscita, se vogliamo, credo di poter dire di aver raggiunto quei livelli troppo presto, quando ero ancora acerbo. Pagherei oro per avere un’ altra opportunità ora…

SEI STATO PROTAGONISTA DELLA CAVALCATA DEL POMEZIA VERSO LA LEGA PRO… COM’ E’ STATO?

Gli anni di Pomezia sono stati senza ombra di dubbio i migliori della mia carriera fin’ ora! A partire dall’ inizio con la vittoria del campionato di eccellenza, passando per i Play-Off vinti in serie D e finendo con la grande stagione disputata in Lega Pro… il tutto con la fascia di capitano al braccio ed un gruppo di compagni eccezionali, diventati poi compagni di vita!

HAI COMUNQUE VESTITO DIVERSE MAGLIE. CON QUALE HAI LE EMOZIONI O I RICORDI MIGLIORI?

Sono stato molto fortunato. Ho sempre avuto esperienze positive sia per compagni che per struttura societaria, ma ripeto, è a Pomezia che davvero ho avuto le più grandi emozioni! L’ importante è avere a che fare sempre con persone serie…

SO CHE HAI PARTECIPATO AL BEPPE VIOLA CON IL CASALOTTI!

Ricordo benissimo quell’ esperienza, nonostante gli anni trascorsi… ben quattordici! (ride ndr) Il Casalotti all’ epoca era considerata tra le prime quattro della regione, ed avendo il torneo la fama della Champions League del calcio giovanile, volevamo davvero fare bene! Purtroppo uscimmo ai quarti di finale con grande rammarico, e devo dirti che quel torneo regala emozioni indimenticabili, ed in un’ età speciale come quella poi…

COSA PENSI DEL TORNEO?

Innanzi tutto è un bellissimo palcoscenico e dà l’ opportunità di mettersi in mostra. Consiglio a tutti i ragazzi di sfruttare al massimo questa possibilità infatti, ma soprattutto… di respirare a pieni polmoni le emozioni che suscita il torneo…

QUEST’ANNO NEL MERCATO INVERNALE PASSI ALLA CYNTHIA DALL’ ANZIOLAVINIO; CI DESCRIVI I DUE SCORCI DI STAGIONE?

E’ stata un’ annata particolare la mia. Ho preso una decisione di pancia se vogliamo, con coraggio, trasferendomi in una società ultima in classifica! Non credevo molto nei passi che stava muovendo l’ Anziolavinio, mentre mi convincevano sempre più gli innesti di mercato della Cynthia e la passione del suo presidente, del direttore sportivo e dell’ allenatore. Alla fine i risultati mi hanno dato ragione, abbiamo disputato un girone di ritorno davvero da incorniciare salvandoci addirittura con quattro giornate d’ anticipo. Differentemente è andata all’ Anziolavinio…

COSA TI HA PORTATO A CAMBIARE ROTTA?

Qualcuno ha avuto il coraggio di dire che me ne sono andato per questioni economiche, ma chi mi conosce davvero sa che non fa proprio parte di me ragionare in base al portafoglio. Comunque non voglio tornare sul discorso per non fare polemica, posso solo dirti che sono fiero della scelta fatta… diciamo che ci ho visto lungo dai…

SAPPIAMO CHE IL PRESIDENTE VIRZI LASCERA’ IL TRONO. COSA SARA’ SECONDO TE DELLA CYNTHIA DOPO UN’ ANNATA COSI’ POSITIVA?

Onestamente non ne ho idea. Abbiamo saputo della sua decisione ad un mese alla fine della stagione… e se devo parlarti del destino della squadra, sono davvero in difficolta! Non so chi gli subentrerà, sono in attesa… come il resto della squadra del resto…

E FRANCESCO COLANTONI? DOVE SARA’ IL SUO FUTURO?

Il mio futuro? Per ora posso dirti che ho imparato, e non con pochi sforzi, a rifare il letto e caricare con successo una lavastoviglie… cose davvero fantascientifiche per me! (ride ndr) Per il resto, attendo senza particolari frenesie la chiamata di qualche società seria, con la voglia di fare bene e soprattutto di credere in me! Non ho fretta… so aspettare il momento giusto!

GRAZIE FRANCESCO! CHIUDEREI CON IL RICORDO PIU’ BELLO DELLA TUA CARRIERA…

Momenti belli, per fortuna, ce ne sono stati molti nei miei anni sui campi! Ora su due piedi mi viene in mente quella volta in cui marcai Ibrahimovic in Pavia-Juventus, oppure la semifinale delle Universiadi in Turchia, Italia – Brasile… giocata di fronte a cinquantamila spettatori! Insomma, di momenti che fanno venire i brividi ne ho vissuti diversi… ma sono ancora giovane, chi mi dice che non potrò viverne di migliori?