Fonte Meravigliosa, capitan Manganaro non ha dubbi: “Il mercato? Non mi muovo, sono troppo legato a questo club”

Andrea Dirix 26 novembre 2019 Commenti disabilitati su Fonte Meravigliosa, capitan Manganaro non ha dubbi: “Il mercato? Non mi muovo, sono troppo legato a questo club”
Fonte Meravigliosa, capitan Manganaro non ha dubbi: “Il mercato? Non mi muovo, sono troppo legato a questo club”

Gabriele Manganaro ha il sangue gialloblù e lo grida forte e chiaro.

Ormai una bandiera della Fonte Meravigliosa, l’attaccante classe ’98 non si è mai nascosto, in campo ha dato sempre il massimo e ora traccia il suoi bilancio su questa prima parte di stagione, per quanto riguarda la Promozione: “Sicuramente siamo partiti molto bene e ad un certo punto del campionato potevamo essere addirittura terzi in classifica se avessimo vinto il match contro il Pian Due Torri; poi tra vari infortuni ed altre problematiche ci siamo ritrovati nel bel mezzo di un periodo complicato”.

A precisa domanda sul suo rendimento, poi, la risposta è sinonimo di mentalità: “Il mio rendimento è un po’ lo specchio del nostro andamento: sono arrivato a segnare 4 gol in campionato e 2 in coppa nel primo mese mezzo di stagione, poi ho avuto un calo sia fisico che mentale sempre scaturito da una situazione generale di gruppo – spiega la punta gialloblù – Ma adesso con l’arrivo di mister Feroce, con cui mi trovo molto bene, e con il prof. Torrecillas stiamo lavorando alla grande sia sull’aspetto tattico che su quello fisico e spero che al più presto riusciremo ad uscire dalla zona calde della classifica”.

Centravanti completo, di movimento, con fiuto del gol e carisma, Manganaro, con la sessione di mercato invernale alle porte, è stato attenzionato da diversi club del panorama dilettantistico laziale.

Ma la sua replica è sempre stata la stessa: “Ho avuto diverse chiamate che sicuramente mi hanno fatto molto piacere, ma da capitano e leader della squadra ho deciso di restare perché ho fiducia nei miei compagni, nello staff e nel club, che mi ha dato tanto”.

Il modo migliore per concentrarsi sul prossimo futuro: “Come obiettivo personale ho quello di far bene partita dopo partita e di arrivare in doppia cifra – conclude – Come obiettivo collettivo, invece, quello di risalire al più presto in graduatoria.

Ribadisco di essere più che sicuro che la Fonte Meravigliosa raggiungerà al più presto la salvezza”.

 

(Ufficio Stampa Fonte Meravigliosa)

 

 

 

 

banner 6.0 orizz