FINALE SPETTACOLO ALL’ANCO MARZIO: ESULTA LA TOR TRE TESTE, MINNUCCI STENDE LA VIGOR PERCONTI

Massimoconf 8 maggio 2013 Commenti disabilitati su FINALE SPETTACOLO ALL’ANCO MARZIO: ESULTA LA TOR TRE TESTE, MINNUCCI STENDE LA VIGOR PERCONTI

a cura di Massimo Confortini

Ostia – All’Anco Marzio finale regionale 2013, in campo Vigor Perconti e Nuova Tor Tre Teste. I campioni d’Italia in carica arrivano all’appuntamento dopo aver eliminato in semifinale l’Urbetevere dopo i tempi supplementari, la Tor Tre Teste invece ha espugnato il “Catena”, battendo per 3-1 l’Atletico 2000. Lo squalificato Bellinati deve fare a meno di Minala e Palmieri, appiedati dal giudice sportivo, e di capitan De Luca, infortunato. In panchina va Vito Trobiani, che recupera Narcisi al centro della retroguardia e si affida in avanti a Piccolo e Di Bari, con Amici e Campanella a giostrare sulle fasce. Di Nunno deve rinunciare all’esterno difensivo Zei: in avanti il trio Bertoldi, Minnucci, Mastrantonio.

Primo tempo: gara da subito vibrante: un minuto ed è Piccolo a provare da fuori. Blocca Calvarese. Dalla parte opposta Mastrantonio lotta come un leone e pressando tutta la difesa blaugrana si ritrova tutto solo davanti a Ferronetti, ma il direttore di gara D’Aquino ferma tutto per un fallo del numero 9. E’ il primo di tanti episodi dubbi.

Al 6′ la prima svolta: Di Bari calcia da fuori, Calvarese respinge male e Piccolo si trasforma in rapace portando subito avanti i suoi. Proteste della Tor Tre Teste per la posizione del numero 9.

La Nuova Tor Tre Teste subisce il colpo e non riesce a trovare la reazione giusta, la Vigor tiene bene il campo e soffre poco nella prima metà di tempo. Però i ragazzi di Di Nunno piano piano prendono campo: al 17′ Mastrantonio devia in rete di testa un cross teso proveniente da sinistra: D’Aquino annulla per fuorigioco (dubbio). Un altro offside smonta le proteste della Tor Tre Teste due minuti dopo, quando proprio i ragazzi di via Candiani chiedevano un fallo di mano in area di rigore della Vigor.

La gara rimane bellissima: la Vigor ora soffre di più la spinta della Tor Tre Teste, ma riesce a difendersi con ordine. Minuto 39′: cross pennellato dal sinistro di Zucchelli, Mastrantonio di testa manda la palla sul secondo palo, Ferronetti è strepitoso nel deviare in angolo: tutto meraviglioso, ma tutto inutile, vista la bandierina alzata dell’assistente n.1 Caretti, che segnala l’ennesimo offside del numero 9. Senza recupero finisce la prima frazione: Vigor avanti, Tor Tre Teste alla disperata ricerca del pari.

Secondo tempo: il primo tempo ha lasciato soddisfatti gli spettatori neutri presenti all’A nco Marzio, che però non si aspettano le scintille della ripresa.

Sessanta secondi ed è già 1-1: corner dalla sinistra e stacco imperioso e prepotente del numero 4 Santilli, che rimette in pari la gara facendo esplodere la parte di tifo di via Candiani.

Al 10′ altro sussulto: Amici penetra in area di rigore da sinistra, e viene toccato da Bertoldi: forse Amici cerca un po’ il contatto, ma D’Aquino non ha dubbi e concede il penalty: dal dischetto va Piccolo che manda incredibilmente alto. Passano tre minuti e la Vigor chiede un altro calcio di rigore, questa volta sembra netto il fallo di mano in area, ma D’Aquino lascia correre.

L’intensità non cala, la gara rimane godibilissima. Al 25′ super giocata di De Palma che col destro coglie un palo clamoroso da fuori, sul pallone si getta Bertoldi che in un fazzoletto dribbla un avversario e mette dentro, ma nessuno tocca in fondo al sacco. Capovolgimento di fronte ed ennesimo momento di potenziale svolta: De Bartolo, già ammonito, stende Amici. E’ secondo giallo, la Tor Tre Teste rimane in 10. La Vigor prende fiducia: Di Bari prova da fuori, Calvarese blocca in due tempi con qualche brivido di troppo.

Alla mezzora si decide la finale: Cipriani, ingenuamente, tarda il rinvio da ultimo uomo, lo scatenato Bertoldi (assoluto uomo squadra nella ripresa) gli soffia il pallone e conclude, Ferronetti è strepitoso quanto sfortunato nel trovare sulla sua respinta Minnucci, il numero 11 controlla perfettamente e incrocia col destro: è il gol che decide la partita.

Al 40′ altro episodio dubbio: Bertoldi parte in dribbling, non lo ferma nessuno fino a quando è (probabilmente) Luciani a stopparlo in tackle. Il direttore di gara espelle però Borgia per doppia ammonizione, prendendo forse un abbaglio.
La Vigor però ci prova in tutti i modi, dentro anche il talento classe ’96 Yuri Masocco, subito pericoloso al 43′ quando schiaccia troppo il suo destro, che finisce fuori sul primo palo.

Ma i rimpianti maggiori in casa Vigor si materializzano al minuto di gioco numero 47′: Masocco controlla alla grande dal limite e conclude perfettamente col destro sotto la traversa: Calvarese si traveste da super eroe e ricaccia in gola l’urlo di gioia del numero 18. E’ l’ultima emozione di una finale fantastica, a nulla vale l’assedio della Vigor negli ultimi secondi.

Vince chi forse c’ha creduto di più, e chi, questo sicuramente, ha dimostrato di essere mentalemente più in partita nei momenti decisivi. Onore anche alla Vigor per la grande stagione giocata, ma oggi la festa è tutta della Nuova Tor Tre Teste, che torna a vincere il titolo regionale 5 anni dopo l’unico successo arrivato finora: era la stagione 2007/2008. Ora al club di Antonio ed Alessio Di Bisceglia gli auguri e l’in bocca al lupo per il percorso nazionale. Un ultima nota sul pubblico e sul comportamento in campo: un applauso va a tutti. La partita è stata maschia, a tratti nervosa, ma mai fuori dal concetto di fair play, in campo e sugli spalti. Quella che si chiama una bella giornata di sport. Finalmente.

Tabellino:

Nuova Tor Tre Teste-Vigor Perconti 2-1

Nuova Tor Tre Teste: Calvarese, Cacciotti, Zucchelli, Santilli, Menicucci, Greco (dal 13′ st Galati), Bertoldi, De Bartolo, Mastrantonio (dal 21’st Quatrana), De Palma, Minnucci (dal 32′ st Pesante) All. Alessandro di Nunno a disp: Finocchioli, D’Elia, Manna, Potocco

Vigor Perconti: Ferronetti, Rausa, Luciani, Narcisi, Cipriani (dal 32’st Masocco), Borgia, Campanella, Iemma (dal 18′ st Musto), Piccolo, Di Bari, Amici All: Vito Trobiani (squalificato Francesco Bellinati) a disp: Saccucci, Celeste, Di Paolo, Pasquali, Proia

Arbitro: sig. D’Aquino di Roma 1
Assistenti: sig. Caretti di Roma 1 e sig. Franchitto di Cassino

Marcatori: 6’pt Piccolo (VP), 1’st Santilli (NTTT), 29’st Minnucci (NTTT)

Note: Piccolo (VP) tira alto un calcio di rigore al 9’st; espulsi: De Bartolo (NTTT) e Borgia (VP) entrambi per doppia ammonizione; ammoniti: Iemma (VP), Bertoldi (NTTT); minuti di recupero: 0’pt, 4’st