FINALE GIOVANISSIMI: TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SU SAVIO-URBETEVERE

Massimoconf 9 Maggio 2015 Commenti disabilitati su FINALE GIOVANISSIMI: TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SU SAVIO-URBETEVERE
FINALE GIOVANISSIMI: TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE SU SAVIO-URBETEVERE

a cura di Massimo Confortini

Domenica mattina si assegnerà il titolo regionale Giovanissimi, in una finale inedita nei Giovanissimi. Savio e Urbetevere si affrontano, infatti, per la prima volta nell’ultimo atto nella categoria.

TRADIZIONE CONTRO VOGLIA DI RIVINCITA

Savio e Urbetevere hanno una tradizione piuttosto diversa.

Quella dei blues, infatti, è la società che ha disputato più finali nella categoria, vincendo per ben 6 volte il titolo regionale. Il Savio, al pari della Romulea, è in testa all’Albo d’Oro di Categoria, e vincendo rimarrebbe solo in vetta. Si tratterebbe, quindi, di un successo storico, che isserebbe la società del patron Fiorentini come leader indiscussa, visti anche i 9 successi con gli Allievi. Il titolo, però, manca dal 2007, e negli ultimi 11 anni sono arrivate 4 sconfitte nell’ultimo atto, l’ultima contro la Tor Tre Teste nel 2011.

L’Urbetevere, invece, è ancora alla caccia del suo primo, grande trionfo nei campionati regionali. Pessima, infatti, la tradizione in finale, con quattro sconfitte in altrettante occasioni negli ultimi dieci anni tra Giovanissimi e Allievi. L’ultima beffa nella categoria Giovanissimi arrivò nel 2010, con la sconfitta in finale contro la Vigor Perconti al Salaria Sport Village. Gianluca Lillo cercherà di cambiare la storia gialloblu.

TERZO CONFRONTO STAGIONALE

Le due squadre si conoscono molto bene, essendosi affrontate in stagione già due volte in campionato. All’andata, il 7 Dicembre, i blues di affermarono in via Norma, al Raimondo Vianello, per 1-0 con gol di Alfonsetti.

Al ritorno, il 29 Marzo, le due squadre pareggiarono in via della Pisana per 0-0.

I NUMERI

Il Savio ha vinto il girone A con 78 punti, frutto di 25 vittorie, 3 pareggi e sole 2 sconfitte, arrivate entrambe nel girone di andata e in trasferta, contro Ostiamare e Ladispoli. Le reti segnate in regular season sono state 77, quelle subite 20. La squadra di Guglielmo ha mandato in rete 12 giocatori in stagione: il miglior marcatore è Alfonsetti con 26 reti tra campionato e playoff.

L’Urbetevere, invece, è arrivata seconda con 74 punti, a -4 dai blues. In stagione sono arrivate 23 vittorie, 5 pareggi e 2 sconfitte, entrambe arrivate in trasferta, con Ostiamare e con lo stesso Savio. 91 gol fatti in campionato, 9 quelli subiti. La squadra di Lillo ha mandato in rete ben 19 giocatori. Il miglior marcatore è Bartolotta con 26 centri tra regular season e playoff.

I PLAYOFF

Grazie alla vittoria del girone A, il Savio si è presentato direttamente in semifinale, battendo per 4-2 la Vigor Perconti, campione nazionale in carica: blaugrana avanti con Di Bari in apertura, ma all’intervallo sono i blues a comandare le operazioni con i gol di Alfonsetti e Straffi. Negli ultimi dieci minuti di gara della ripresa, poi, l’altalena di emozioni: prima il pareggio di Pastorelli, poi la reazione immediata dei ragazzi di Guglielmo, che fanno loro l’incontro con la doppietta personale del solito Alfonsetti e il rigore trasformato da De Masi nel recupero.

L’Urbetevere, invece, ha prima battuto il Tor di Quinto nei quarti di via della Pisana, con i gol di Zappalà e Bartolotta, prima della rete della formazione di Pezzali con il rigore trasformato da Picano, poi in semifinale ha espugnato la Borghesiana, battendo per 2-0 la formazione della Lodigiani, che aveva vinto il raggruppamento B. Per la formazione di Lillo decisivi ancora una volta Zappalà e Bartolotta, entrambi a segno nel primo tempo.

IL CAMPO

Si gioca al “Pio XII” di Albano Laziale, casa dell’Albalonga, in via Mons. Guerrucci. L’inizio è previsto per le ore 9.30. E’ la prima volta che l’impianto castellano ospita l’ultimo atto delle finali regionali. Negli ultimi due anni si giocò all’Arnaldo Fuso di Ciampino. L’ultimo atto si è disputato a Roma solo una volta negli ultimi 8 anni.

GLI ALLENATORI

Eros Guglielmo ha centrato la finale al ritorno in panchina con il Savio, dopo una lunga esperienza come DT al Futbolclub. Guglielmo, però, vanta già un titolo Giovanissimi, conquistato proprio con i blues nel 1998/99.

Gianluca Lillo, invece, è ancora alla ricerca del primo alloro regionale. Ci andò vicino tre anni fa con gli Allievi di via della Pisana, trovando la prima sconfitta stagionale in finale contro il Savio.

Questi gli allenatori capaci di vincere il campionato Giovanissimi per più di una volta:

2 Giallatini (Romulea ’02, ’03), Centanni (Savio ’93, ’96), Coppitelli (N.T.T.Teste ’08, ’09), Rubinacci (Savio ’05, ’07)

SEMPRE COL MINIMO SCARTO

Zampetti, Ciavarro, Bottoni, Bozzoni, Marinucci, Franza, Monni, Falcetta, Altomare, Valentini. No, non è una formazione senza n.11, E’ l’elenco dei marcatori delle ultime 10 finali regionali Giovanissimi. Dieci marcatori per dieci finalissime, tutte terminate clamorosamente, con lo stesso punteggio: 1-0. Savio e Urbetevere proveranno a vincere, anche con il minimo scarto. Gli spettatori, però, si augurano di tornare a vedere una partita da Over…

I GOLEADOR

Questi i giocatori andati in gol in questa stagione nelle due squadre:

– SAVIO:

  • 26 RETI: Alfonsetti (24 campionato + 2 playoff)
  • 12 RETI: Canepa, Fontana
  • 8 RETI: Nicoletti
  • 6 RETI: Capogna
  • 4 RETI: D’Angeli, Mirti
  • 2 RETi: De Masi (1 campionato + 1 playoff), Straffi (1 campionato + 1 playoff)
  • 1 RETE: Scartocci, Mangione, Troiano

– URBETEVERE

  • 26 RETI: Bartolotta (24 campionato + 2 playoff)
  • 12 RETI: Parventi
  • 10 RETI: Zappalà (8 campionato + 2 playoff)
  • 8 RETI: Mascolo
  • 7 RETI: Santarelli
  • 5 RETI: De Marchis
  • 4 RETI: Ferretti, Cipriani, Tumminiello
  • 2 RETI: Mengoni, Di Giovanni, Gavrila, Chirilenco, Capparella
  • 1 RETE: Limeli, Meloni, Paola, Campo, Serafini

COSI’ IN CAMPO:

Savio e Urbetevere sono due squadre che nell’arco della stagione hanno ruotato molto i ragazzi a disposizione. Proviamo ad ipotizzare queste formazioni titolari:

SAVIO (4-2-3-1): Mancini; Cursi, Kalaj, Pezzi, Troiano; D’Angeli, Scartocci; Nicoletti, Capogna, Alfonsetti; Fontana.

URBETEVERE (4-3-3): Carolis; Mezzetti, Paola, Mengoni, Chirilenco; Capparella, Santarelli, Tumminiello; Parventi, Zappalà, Bartolotta.

Arbitrerà l’incontro il signor Stefano Scarangella di Cassino

LE ULTIME FINALI

– 2013/2014 – “Arnaldo Fuso” di Ciampino
VIGOR PERCONTI (Caranzetti) – N.T.T.TESTE (Buffa) 1-0 – Marcatori: Valentini 
 
– 2012/2013 – “Arnaldo Fuso” di Ciampino
N. TOR TRE TESTE (D’Andrea) – OSTIAMARE (Ranese) 1-0  – Marcatori: Altomare
 
– 2011/2012 – “Anco Marzio” di Ostia
LADISPOLI (Ferrari) – N. TOR TRE TESTE (Di Nunno) 1-0 – Marcatori: Falcetta
 
– 2010/2011 – “Superga” di Ciampino
N. TOR TRE TESTE (Di Nunno) – SAVIO (Muzzi) 1-0 – Marcatori: Monni
 
– 2009/2010 – “Salaria Sport Village” di Roma
VIGOR PERCONTI (Bellinati) – URBETEVERE (Iceti) 1-0 – Marcatori: Franza rig.
 
– 2008/2009 – “Ocres Moca” di Villalba
N. TOR TRE TESTE (Coppitelli) – SAVIO (D’Andrea) 1-0 – Marcatori: Marinucci
 
– 2007/2008 – “Arnaldo Fuso” di Ciampino
N. TOR TRE TESTE (Coppitelli) – TOR DI QUINTO (Quadrelli) 1-0 – Marcatori: Bozzoni
 
– 2006/2007 – “Urbetevere” di Roma
SAVIO (Rubinacci) – TOR DI QUINTO (Testa) 1-0 – Marcatori: Bottoni rig.
 
– 2005/2006 – “C.S. Vigor” di Roma
TOR DI QUINTO (Testa) – SAVIO (Rubinacci) 1-0 – Marcatori: Ciavarro
 
– 2004/2005 – “Urbetevere” di Roma
SAVIO (Rubinacci) – ROMULEA (Stramaccioni) 1-0 – Marcatori: Zampetti
 
L’ALBO D’ORO
 
6 – SAVIO (’89, ’97, ’99, ’01, ’05, ’07)
6  – ROMULEA (’84, ’98, ’00, ’02, ’03, ’04)
4 – TOR TRE TESTE (’08, ’09, ’11, ’13)
3 – CASALOTTI (’93, ’94, ’96)
2 – TOR DI QUINTO (’91, ’06)
2 – ALMAS (’85, ’90)
2 – PRO CALCIO ITALIA (’88, ’96)
2 – VIGOR PERCONTI (’10, ’14)
1 – OSTIAMARE (’87)
1 – LADISPOLI (’12)
1 – ACILIA (’92) 
 

Cinque volte, dal titolo regionale, è arrivato poi anche lo scudetto: tre volte per la Romulea (’84, ’02, ’03), una volta per Almas (’85) e N.Tor Tre Teste (’09). L’ultima finale fu disputata dal Ladispoli nel 2012, e persa con i veneti del Montebelluna ai calci di rigore per 2-1 dopo lo 0-0 del campo.