ESORDIO DA TRE PUNTI DELLA CPC, PALOCCO SCONFITTO PER 2 A 1

Roberto Matrisciano 21 Settembre 2015 Commenti disabilitati su ESORDIO DA TRE PUNTI DELLA CPC, PALOCCO SCONFITTO PER 2 A 1
ESORDIO DA TRE PUNTI DELLA CPC, PALOCCO SCONFITTO PER 2 A 1

 -Partita a senso unico fino al ’35 della ripresa ma con troppi errori sotto porta da parte dei portuali. Poi dimezzato lo svantaggio ci prova il Palocco la CPC senza impensierire di fatto la retroguardia portuale.-

 

CPC2005 2 vs Palocco 1
Marcatori: Loiseaux 12? su rigore e al 39? per la CPC- Di Meglio al 35? del S.T. per il Palocco

Cpc2005
: Marani, Sacripanti, Pappalardo, Bevilacqua, Parla, Caforio, Elisei, Panunzi, Loiseaux, Di Gennaro , Ruggiero . In panchina: Nunziata, Boriello, Marri, Cherchi. Allenatore Castagnari Subentrano al 45 La rosa per Loiseaux- 59? Poggi per Ruggiero e all’87 Yamani per Di Gennaro
Palocco: Perazzola- Di Vetta- Riva- Pensabene- Esposito- Liberatore – Trimerti- Morelli – Feola- Di Maglio – Pompei In Panchina: Brundo Aurica Boncompagni – Cherubini- Di Nardo – De Simoni- Sesta Nella Ripresa subentrano Aurica e Di Nardo al 46 e Sesta al 7?

Arbitro Silvestri di Roma con i collaboratori Giacomini e Zucca di Viterbo.

Note : Spettatori 200 circa con vento di tramontana a sferzare il terreno di gioco. Ammoniti Loiseaux e Sacripanti per la CPC e Pensabene e Feola per il Palocco.

Buona la prima dell’ ARMADA ROJA targata Castagnari, ma le troppe sbavature in avanti nella ripresa fanno vedere il bicchiere mezzo vuoto alla fine. Si è assistito a un buon match, praticamente a senso unico, e a testimoniarlo il fatto che per vedere la prima conclusione targata Palocco nello specchio della porta, bisognerà aspettare il rigore vincente nella ripresa. Diciamo che se fosse finita cinque a zero non si sarebbe gridato al furto, così come non si può dire che sia stato fortunosa visto il completo dominio del gioco e del campo per tutto l’incontro, da parte dei portuali. Ottime le prove in fase di interdizione dei due centrali Parla e Caforio, e di ripartenza dei due laterali Sacrpanti e Pappalardo che con piglio e maestria hanno dapprima frenato le manovre avversarie per poi porgere ai centrocampisti le occasioni di ripartenza. A centrocampo il trio composto da Bevilacqua Caforio e Elisei hanno ben interpretato i compiti di impostazione e copertura impartiti da mister Castagnari rendendo praticamente nullo il centrocampo avversario. 12003357_989622024433468_4709389077369002068_nL’attacco è stato oggi croce e delizia, con un primo tempo super che ha portato i rossi portuali spesso al tiro con azioni travolgenti per poi scemare nella ripresa dove troppi errori a porta sguarnita stavano per pregiudicare tutto. Il Palocco d’altro canto è sembrata una squadra in difficoltà quest’oggi, solo il tempo ci dirà se per la forza di squadra della CPC che gli ha impedito di giocare in effetti oggi, o se perché troppo giovane e poco amalgamata in alcuni elementi non è riuscita ad esprimersi al meglio.

I goal: apre le marcature Loiseaux al 12? su calcio di rigore, per un fallo subito da Di Gennaro nell’angolo alto destro dell’area avversaria, con la CPC che raddoppia con lo stesso Loiseaux al 39? dopo un cross di Di Gennaro dal fondo. Nella ripresa dimezza lo svantaggio il Palocco con Di Meglio su rigore, dopo un fallo subito sul lato destro da Aurica colpito da Sacripanti.

Per il resto della cronaca è Riva ad effettuare il primo al 2? su punizione che finisce fuori. All’° l’arbitro fischia il rigore per la Cpc, con il gol di Loiseaux che insacca a mezza altezza. Decisione che scatena veementi proteste da parte del Palocco, che lo ritenevano fuori area il fallo, e tutto ciò provoca solo le ammonizioni di Pensabene e Feola nel giro di due minuti e di Loiseaux reo di aver fermato una ripartenza avversaria con uno sgambetto. Ristabilita la normalità sui temperamenti in campo al 35°.Ruggiero regala una perla agli spettatori, dopo una fuga sull’out sinistro arriva sul fondo e con una rabona serve Loiseaux al centro dell’area, che per un soffio non raccoglie l’invito vanificando la perla del compagno. Al 39° è Di Gennaro che, crossa dalla sinistra a mezza altezza in area con Loiseaux stile bomber d’area arpiona e insacca alle spalle di Perazzola. Si va al riposo sul due a zero con La Rosa che in avvio sostituisce Loiseaux. Al 2? prima occasione doppia per la CPC , dapprima con Elisei che involatosi sull’aut sinistro penetra in area ma si fa ipnotizzare da Perazzola, con la sfera che arriva a La Rosa che non colpisce la sfera permettendo al portiere di recuperare palla e posizione. Al 13° cross dalla tre quarti di Ruggiero con Elisei che appoggia debolmente di testa da buona posizione appena Un minuto dopo e’ Panunzi che crossa basso con ancora Elisei Che mette fuori la palla . Al 25 penalty non dato alla CPC, Elisei entra in area e dribbla il difensore romano che lo atterra perentoriamente, con L’arbitro ben appostato che lascia correre non ritenendolo intervento da punire. Al 35 il penalty concesso giustamente al Palocco che Di Maglio realizza spiazzando il portiere locale. Prima della fine altro due occasioni per la CPC, con Yamani che in fase di recupero serve La Rosa, che entra in area dal versante destro ma non riesce a centrare la porta. Negli ultimi secondi La Rosa conquista la palla la cede a Elisei che solo al centro dell’area perde l’attimo giusto facendosi respingere il tiro.

L’autore dei due goal per la CPC Stefano Loiseaux  raggiunto dopo il fischio finale ci da la sua visione della partita.

D- Come hai visto il match?

R- “Secondo me la partita non è andata proprio come volevamo. Nel primo tempo abbiamo giocato bene a tratti, ma per vincere un campionato non possiamo permetterci di giocare bene solo a tratti.”

D- Cosa è mancato secondo te allora e quali i lati positivi dell’incontro.

R- “Ogni volta che abbiamo provato a mettere in atto quello che proviamo durante la settimana siamo stati sempre pericolosi, ma bisogna capire che quello deve essere il nostro modo di giocare per tutti i 90 min e solo così riusciremo a dire la nostra. Il secondo tempo c’erano molti più spazi e la partita è un po’ cambiata.”

D- Troppe occasioni mancate per chiuderla prima e non aspettare il fischio finale.

R- “Da parte nostra abbiamo sbagliato troppi goal e questa è una cosa che non deve accadere, perché contro squadre più attrezzate non ti puoi permettere di sbagliare. Siamo un po’ calati nel finale ma come ti ripeto l’importante era vincere la prima e ci siamo riusciti. “

D- Sostituzione precauzionale vista l’ammonizione?

R- “La mia sostituzione è dovuta al cartellino giallo che ho preso, e vista la partita e l’arbitro che era andato un po’ in confusione il mister ha deciso di sostituirmi, per non rischiare il secondo giallo.”

D- Comunque quel trio li davanti con te , Ruggiero, Elisei  e La Rosa fa sognare i tifosi.

R- “Con Gigi (ndr Ruggiero) Andrea (ndr Elisei) e Giacomo ( ndr La Rosa) mi trovo benissimo, e sono giocatori che da soli riescono a farti vincere le partite.”

Finisce così sul due a uno per l’Armada ROJA, c’è da lavorare soprattutto nei particolari ma la strada sembra quella giusta.

(Ufficio Stampa CPC 2005)