ENNESIMO TERREMOTO IN ECCELLENZA: SILURATI 7 GIOCATORI IN CASA PRO CISTERNA!

redazione 5 marzo 2013 Commenti disabilitati su ENNESIMO TERREMOTO IN ECCELLENZA: SILURATI 7 GIOCATORI IN CASA PRO CISTERNA!
ENNESIMO TERREMOTO IN ECCELLENZA: SILURATI 7 GIOCATORI IN CASA PRO CISTERNA!

La scorsa settimana vi abbiamo testimoniato in anteprima il caso Lariano Velletri: oggi siamo costretti a fare lo stesso con il Pro Cisterna

 

a cura di VALERIO D’EPIFANIO

 

Non ho mai amato usare due pesi e due misure e anche stavolta non sarò da meno. La scorsa settimana dopo aver sentito privatamente Alessio Bianchi prima e Andrea Di Rosa poi vi abbiamo raccontato nei dettagli il caso Lariano Velletri con l’addio del giocatore e le dimissioni del tecnico in un caos generale che fin qui continua a regnare sovrano. Se a Lariano Velletri (e non solo) la situazione é questa, è notizia fresca di qualche istante fa il terremoto in casa Pro Cisterna. La sconfitta subita in casa della Vis Artena ha portato ad una vera e propria rivoluzione che é di difficile interpretazione. Come si possono mandare via 7 giocatori ad inizio marzo falsando di fatto completamente un campionato? Domenica ci sarà la sfida interna contro il Terracina e la situazione in questo preciso istante é veramente di difficile interpretazione.

Indiscrezioni di sicuro affidamento raccontano di un sms spedito dal presidente Capitani al tecnico Manolo Patalano con la lista dei giocatori da allontanare: si tratta di Galasso, Federici, Cini, Razzini, Ciaciò, Suppa e Incitti, pedine fondamentali nello scacchiere del Pro Cisterna. Chiudere la stagione con 10 giornate d’anticipo non credo meriti ulteriori commenti da parte nostra. In settimana c’è ancora un piccolo spiraglio per provare a ricucire quella che sarebbe una situazione veramente paradossale. La realtà dei fatti racconta però di un allenamento svolto oggi senza questi 7 giocatori che hanno già fatto le valigie e stanno lasciando Cisterna.

Se questo é calcio allora non abbiamo davvero capito molto di questo sport considerando che la motivazione é stata “dopo la sconfitta di Artena il secondo posto ormai non lo possiamo raggiungere più e allora meglio mandare via la maggior parte dei big”. Vi terremo aggiornati su tutti gli sviluppi di quello che rappresenta il caso della settimana in un’Eccellenza dove la programmazione e la serietà stanno veramente terminando definitivamente.