ECCO COME FINIRA’ IL BIG MATCH TURRIS – TORRES DEL GIRONE G

Valerio Caprino 13 aprile 2013 Commenti disabilitati su ECCO COME FINIRA’ IL BIG MATCH TURRIS – TORRES DEL GIRONE G
ECCO COME FINIRA’ IL BIG MATCH TURRIS – TORRES DEL GIRONE G

A cura di Valerio Caprino (valeriocaprino@hotmail.it)

Mancano ormai solo 24 ore al fischio d’inizio dell’attesissimo big match tra Turris e Torres, rispettivamente 2a e 1a in classifica, e che si sfideranno nel catino del “Liguori” in una sfida da brividi. I tanti pareggi della capolista Sef Torres nel girone di ritorno (ben 9 in 14 gare) hanno consentito alle inseguitrici Turris e Casertana di avvicinarsi alla vetta fino ad arrivare ora a ridosso dei sardi. E così il calendario ha voluto regalarci questo meraviglioso incontro di calcio a cui non meno di 4000 persone saranno presenti. Una prevendita che è andata avanti a gonfie vele, con i biglietti praticamente esauriti già da qualche ora. Nella squadra di casa non ci sarà il terzino Piscopo squalificato, così come il tecnico Francesco Fabiano che seguirà la partita dalla tribuna. Probabile utilizzo del tridente corallino composto da Arcamone, Moxedano e Lacarra, con Ciccio Vitale che potrebbe partire dalla panchina. Nella Sef Torres che sarà seguita da non meno di 120 supporters, mister Bacci opterà probabilmente per un undici più prudente, con la speranza di poter mantenere la porta di Secchi inviolata. Una Torres che in trasferta mostra una solidità degna di una prima della classe, con soli 13 reti al passivo.

Abbiamo chiesto ad alcuni addetti ai lavori il loro parere e il loro pronostico su questa sfida così affascinante, ed ecco il responso.

“Vittoria della Turris per 2-0. Il fattore campo inciderà sull’esito dell’incontro. La Torres nella seconda parte del campionato è calata e pagherà in questo appassionante finale di stagione” (Francesco Cenci, addetto stampa ASD Anziolavinio)

“Vincerà la Turris 1-0. Per loro è un’occasione piu unica che rara per portarsi in vetta, visto addirittura che ad un certo punto della stagione sembrava che per loro si trattasse ormai di un campionato anonimo. Pensa che sapranno sfruttare questa occasione” (Fabio Quadraccia, Direttore Sportivo Ostiamare)

” Dico 2-1 per la Turris. Sono certa che i corallini non saranno quelli visti domenica contro il Budoni (inguardabili) e che la Torres impaurita delle ultime gare non reggerà l’impatto del fattore campo” (Guendalina Fortunati, addetto stampa SSD San Basilio Palestrina)

“Pareggio 1-1. Nonostante la spinta del proprio pubblico, la Turris non riuscirà ad effettuare il sorpasso ai danni della capolista. Gli isolani infatti, sebbene siano leggermente in calo nelle ultime giornate, riusciranno a mantenere invariato il vantaggio sui campani grazie ad un’altra attenta prestazione in fase difensiva (la Torres ha subito solo tredici reti fuori casa)” (Gabriele Candelori, giornalista Radio Incontro)

“La Torres viene da una lunga serie positiva, è prima in classifica ormai da tempo ma soprattutto gioca con la possibilità di 2 risultati su 3 e questo non è poco. Non è sicuramente una squadra stratosferica, ma ormai se sono arrivati fino a questo punto vuol dire che sono un gruppo solido e che secondo me può uscire imbattuto dal “Liguori” nonostante sarà una vera e propria bolgia. Il risultato esatto non so dirtelo, ma comunque dico pareggio” (Sebastiano Pinna, allenatore del Portotorres)

“Grande rilancio della Turris in questa fase e questo è evidente, quindi credo in una vittoria di misura 1-0. Mi dispiace per il mio amico Bacci (allenatore della Torres) con cui ho anche giocato insieme alla Nocerina, ma credo anche che il fattore campo sarà importante e si farà sentire” (Maurizio Raggi, allenatore)

Questo il parere di alcuni addetti ai lavori che abbiamo ascoltato nelle ultime ore e che ringraziamo per la loro disponibilità.

A questo punto, diamo anche il nostro di pronostico: “Perfettamente in accordo con il tecnico del Portotorres Pinna e che quindi la Sef Torres ha il vantaggio di poter giocare con 2 risultati a disposizione su 3, credo che uscirà fuori un pari senza reti. Se la Torres gioca per portare a casa lo 0-0 può anche essere più forte dell’incredibile pubblico corallino. Sicuramente la gara sarà più emozionante sugli spalti grazie alle due tifoserie, piuttosto che in campo. D’altra parte si sa che negli scontri diretti spesso lo spettacolo in campo è penalizzato dalla paura di perdere delle 2 squadre. Gli amici di Torre del Greco faranno i debiti scongiuri, ma secondo me sarà il più classico degli 0-0”