Eccellenza, tutto pronto per la prima tappa dei play-off: UniPomezia e Real Monterotondo Scalo scaldano i motori

Andrea Dirix 11 Giugno 2021 Commenti disabilitati su Eccellenza, tutto pronto per la prima tappa dei play-off: UniPomezia e Real Monterotondo Scalo scaldano i motori
Eccellenza, tutto pronto per la prima tappa dei play-off: UniPomezia e Real Monterotondo Scalo scaldano i motori

Esaurito il mini-torneo che tanto ha fatto discutere nelle scorse settimane, la tribolatissima Eccellenza 2020/21 si accinge a vivere la sua settimana decisiva.

Le regine dei tre gironi sono pronte a dar vita ad un girone all’italiana che si preannuncia equilibratissimo e tirato.

Ad oggi sono in palio soltanto due posti per il prossimo Campionato di Serie D, quindi negli attesissimi 270′ che restano da vivere ogni dettaglio può risultare decisivo ed ogni errore rivelarsi fatale.

Il sorteggio ha stabilito che la prima gara si giocherà, a porte chiuse, presso la Pineta dei Liberti, dunque nella tana dell’UniPomezia, e metterà di fronte la squadra di Antonio Foglia Manzillo al Real Monterotondo Scalo.

Il confronto tra pometini ed eretini si preannuncia vibrante e potrebbe regalare infinite emozioni in virtù dell’elevatissima cifra tecnica delle due squadre, entrambe fondate su un’idea di calcio propositiva ed offensiva.

Lo dimostrano i numeri delle due squadre.

L’UniPomezia ha vinto il Girone B al termine di uno splendido duello con la Lupa Frascati.

I rossoblù di patron Valter Valle possono fregiarsi di avere in organico il capocannoniere dell’intera categoria (Christian Massella, 12 centri) e dispongono di una rosa assai nutrita e composta da calciatori che in passato hanno già ampiamente dimostrato di sapere come gestire ogni genere di tensione anche in categorie più nobili di questa.

Il Real Monterotondo Scalo, però, si presenterà ad Ardea forte di uno score incredibile: delle dieci partite che l’hanno vista trionfale protagonista nel Girone A, la formazione cara al presidente Bruno Saccà ne ha vinte nove e ne ha pareggiata una soltanto.

Se i prossimi rivali possono giustamente vantarsi di un ottimo bottino realizzativo (28 le reti messe a referto nella regular season) e di una difesa quasi impenetrabile (solo 6 i gol incassati), Attilio Gregori potrà fieramente esibire un gruppo che è viaggiato ad una media di 3,7 reti siglate a partita con il temutissimo tridente Lupi-Pascu-Tilli che ha centrato 23 volte le porte avversarie

Per il funambolico numero 11 dello Scalo sarà davvero emozionante ritrovarsi di fronte una maglia che ha indossato per cinque stagioni, scrivendo anche il suo nome nella bacheca di un club che in quel lasso di tempo ha stravinto un Campionato di Promozione e successivamente ha alzato al cielo in due occasioni la Coppa Italia di Eccellenza, trofeo che peraltro ha nuovamente vinto nella passata stagione con la casacca che è tornato ad indossare quest’anno dopo una breve parentesi a Tarquinia.

Convitato di pietra per l’occasione sarà la Tivoli 1919 che il mercoledì seguente affronterà al Pierangeli il Real Monterotondo Scalo in caso di successo dei padroni di casa, oppure l’UniPomezia all’Olindo Galli in caso di pareggio o di vittoria ospite.

A dirigere l’incontro che si disputerà domenica 13 giugno presso la Pineta dei Liberti sarà Francesco Igliozzi di Roma 2, il quale sarà coadiuvato da Alessandro Ceci di Frosinone e da Angelo Di Curzio di Civitavecchia.