Eccellenza, facciamo due conti: ecco cosa può accadere all’ultima giornata

Andrea Dirix 2 maggio 2018 Commenti disabilitati su Eccellenza, facciamo due conti: ecco cosa può accadere all’ultima giornata
Eccellenza, facciamo due conti: ecco cosa può accadere all’ultima giornata

A novanta minuti dal termine della regular season, la situazione nei due raggruppamenti del massimo campionato regionale è tutt’altro che definita sia in vetta che in coda.

Gli unici verdetti già ufficializzati sono la retrocessione della Polisportiva Monti Cimini nel Girone A e l’ascesa in Serie D del Città di Anagni ed il ritorno in Promozione del Roccasecca nel Girone B.

Tutto il resto è ancora da scrivere.

Vediamo dunque cosa può accadere.

 

GIRONE A

LA CLASSIFICA

Pos Squadra Pti G. W T L Goals Diff Last 5
1 VIS ARTENA 68 33 21 5 7 75:46 29       
2 ? LADISPOLI 65 33 20 5 8 56:31 25       
3 ? ASTREA 63 33 19 6 8 60:42 18       
4 ? ERETUM MONTEROTONDO 56 33 15 11 7 58:43 15       
5 ? UNIPOMEZIA 1938 54 33 16 6 11 64:50 14       
6 CRECAS 53 33 14 11 8 39:29 10       
7 CYNTHIA 1920 49 33 13 10 10 33:26 7       
8 CITTA’ DI CIAMPINO 48 33 13 9 11 50:49 1       
9 ? MONTE GROTTE CELONI 1964 42 33 10 12 11 39:43 -4       
10 ? VALLE DEL TEVERE 41 33 10 11 12 33:36 -3       
11 CIVITAVECCHIA 1920 39 33 9 12 12 40:46 -6       
12 ? ATLETICO VESCOVIO 38 33 10 8 15 40:62 -22       
13 ? LEPANTO 37 33 9 10 14 38:50 -12       
14 ? REAL MONTEROTONDO SCALO 34 33 8 10 15 38:49 -11       
15 ? BOREALE DONORIONE 34 33 10 4 19 43:58 -15       
16 ? PRO CALCIO TOR SAPIENZA 33 33 7 12 14 26:40 -14       
17 TOLFA 30 33 7 9 17 32:52 -20       
18 POL. MONTI CIMINI 26 33 5 11 17 30:42 -12      

LOTTA PER IL TITOLO

La Vis Artena è ormai ad un passo dallo scrivere la sua storia.

Al club rossoverde basta infatti un solo punto per brindare al grande salto in Serie D e celebrare così una splendida stagione.

La squadra di Punzi dovrà però andare a prenderselo a Casal del Marmo contro un’Astrea che è terza ma può ancora covare ambizioni di secondo posto.

Il Ladispoli, che attualmente occupa la piazza d’onore a tre punti dalla capolista, può sperare in un aggancio all’ultima curva, ma deve anche guardarsi dal possibile ritorno dell’Astrea in chiave-secondo posto.

I tirrenici saranno peraltro ospiti di un Atletico Vescovio che, incamerando i tre punti, sarebbe certo di figurare nei ranghi dell’Eccellenza anche nella prossima stagione.

Una situazione magmatica per cui giocheranno un ruolo decisivo anche le notizie che arriveranno dai campi interessati.

VIS ARTENA IN SERIE D SE:

Vince o pareggia a Casal del Marmo, indipendentemente dal risultato del Ladispoli.

Perde con l’Astrea ed il Ladispoli non ottiene più di un punto con l’Atletico Vescovio.

SPAREGGIO PER LA SERIE D VIS ARTENA-LADISPOLI SE:

La Vis Artena perde a Casal del Marmo ed il Ladispoli piega l’Atletico Vescovio.

LADISPOLI SECONDO SE:

Batte l’Atletico Vescovio e la Vis Artena vince o pareggia con l’Astrea.

Pareggia con l’Atletico Vescovio e l’Astrea non ottiene più di un punto con la Vis Artena.

Perde con l’Atletico Vescovio e l’Astrea non ottiene più di un punto con la Vis Artena.

ASTREA SECONDA SE:

Batte la Vis Artena ed il Ladispoli perde con l’Atletico Vescovio.

SPAREGGIO PER IL SECONDO POSTO LADISPOLI-ASTREA SE:

Il Ladispoli pareggia con l’Atletico Vescovio e l’Astrea batte la Vis Artena.

LOTTA-SALVEZZA

Con la Polisportiva Monti Cimini tornata in Promozione dopo appena una stagione nell’elite del nostro calcio regionale, gli altri verdetti sono ancora in gioco.

La situazione più delicata è ovviamente quella del Tolfa che può ambire, al massimo, a raggiungere la Pro Calcio Tor Sapienza per poi giocarsi uno spareggio che condurrebbe la squadra vittoriosa a disputare la gara di play-out.

Un’ipotesi che, calendario alla mano, sembra difficilmente percorribile, dal momento che i collinari ospiteranno allo Scoponi un Monte Grotte Celoni già salvo, ma anche i gialloverdi di Volpe godranno del fattore casalingo con l’ormai tranquilla Cynthia di Franceschini.

In chiave-play out il quadro è invece lungi dall’esser chiaro con sei formazioni (più il Tolfa di cui abbiamo già detto, ndr) a cercare di evitare di rimanere con il classico fiammifero in mano.

Quella messa meglio è il Civitavecchia, che ha due punti di margine sulla zona-play out.

Il problema è che i nerazzurri ospiteranno al Fattori una Boreale Don Orione che sa già di dover spareggiare con qualcuno a fine campionato, ma può ancora mirare a giocarsi la fatidica gara secca sul proprio terreno.

Oltre che per le formazioni di Fronti e Baldari, l’ultimo snodo del campionato sarà da vivere intensamente per Atletico Vescovio, Lepanto, Real Monterotondo Scalo e Pro Calcio Tor Sapienza.

Altissima la probabilità di arrivi alla pari ed in questo caso ci viene in soccorso il…

REGOLAMENTO

Per determinare le posizioni di classifica, in caso di parità di punteggio (escludendo il 1°, il 2° ed il 17° posto, ndr), si terrà conto, nell’ordine:

1 – maggior numero di punti conseguiti negli incontri diretti;
2 – miglior differenza reti negli incontri diretti;
3 – miglior differenza reti nell’intero campionato
4 – maggior numero di reti attive nell’intero campionato;
5 – migliore posizione nella classifica del premio disciplina;
6 – sorteggio

Ecco dunque chi sarebbe avvantaggiato e chi no da un eventuale arrivo alla pari.

ARRIVO ALLA PARI A QUOTA 39 TRA CIVITAVECCHIA ED ATLETICO VESCOVIO

Nel caso in cui la Lepanto battesse la Valle del Tevere e contemporaneamente il Civitavecchia perdesse con la Boreale Don Orione e l’Atletico Vescovio impattasse con il Ladispoli, i castellani supererebbero in un colpo solo le due rivali, spedendole ai play-out.

A questo punto, la palla passerebbe agli scontri diretti, entrambi vinti dal Civitavecchia che, dunque, chiuderebbe la sua stagione al tredicesimo posto, lasciandosi la squadra di Marcangeli alle spalle.

ARRIVO ALLA PARI A QUOTA 40 TRA CIVITAVECCHIA E LEPANTO

Ipotesi percorribile nel caso in cui l’Atletico Vescovio superasse il Ladispoli, la Lepanto battesse la Valle del Tevere e contemporaneamente il Civitavecchia pareggiasse con la Boreale Don Orione.

A questo punto l’Atletico Vescovio brinderebbe alla salvezza diretta, mentre gli scontri diretti assegnerebbero la tredicesima posizione alla Lepanto (2-0 per i marinesi sul Tirreno e 2-2 nella gara di ritorno al Fiore, ndr) e la quattordicesima ai nerazzurri.

ARRIVO A TRE A QUOTA 37 TRA LEPANTO, REAL MONTEROTONDO SCALO E BOREALE DON ORIONE

Probabilmente è l’ipotesi meno probabile, ma a prescindere non si può escludere.

Per renderla d’attualità occorrerebbero una sconfitta casalinga della Lepanto contro la Valle del Tevere e le contestuali affermazioni di eretini e romani.

Bisognerebbe quindi metter mano alla classifica avulsa, che renderebbe merito al Real Monterotondo Scalo (10 punti) ai danni di Boreale Don Orione (6 punti) e Lepanto (1 punto), assegnando così alla squadra di Centioni la tredicesima piazza.

* Va da sé che qualsiasi arrivo a due tra queste contendenti assegnerebbe una classifica migliore al Real Monterotondo Scalo (vs. Lepanto o Boreale) o alla Boreale (vs. Lepanto).

ARRIVO A TRE A 34 TRA REAL MONTEROTONDO SCALO, BOREALE DON ORIONE E PC TOR SAPIENZA

Altra ipotesi suggestiva ma molto complicata.

Può verificarsi solo nel caso in cui il Real Monterotondo Scalo perdesse il derby con l’Eretum Monterotondo, la Lepanto si facesse sorprendere tra le mura amiche dalla Valle del Tevere e la Pro Calcio Tor Sapienza non ottenesse più di un punto con la Cynthia.

A questo punto, la classifica avulsa premierebbe il Real Monterotondo Scalo (7 punti) ai danni di Pro Calcio Tor Sapienza (6 punti) e Boreale Don Orione (1 punto).

Come già detto in precedenza, l’arrivo alla pari tra Real Monterotondo Scalo e Boreale, renderebbe merito alla prima.

Diverso il caso in cui arrivassero appaiate Real Monterotondo Scalo e Pro Calcio Tor Sapienza (gli scontri diretti premierebbero quest’ultima) oppure Boreale Don Orione e Pro Calcio Tor Sapienza.

In quest’ultimo caso, con una vittoria ciascuno nei confronti stagionali avrebbe la meglio la Boreale Don Orione, in virtù della differenza reti nei due match giocati (4-1 per i biancoviola al Don Orione, 2-1 per i gialloverdi al Castelli).

GIRONE B

Con il Città di Anagni alle prese con i meritati festeggiamenti per l’approdo in Serie D e prossimo alla passerella di fine stagione con il Latina Scalo Sermoneta di domenica, restano da assegnare il preziosissimo secondo posto e da definire chi farà compagnia al Roccasecca nel ritorno in Promozione più la conseguente griglia play-off.

LA CLASSIFICA

Pos Squadra Pti G. W T L Goals Diff Last 5
1 CITTA’ DI ANAGNI 69 33 21 6 6 55:31 24       
2 ? TEAM NUOVA FLORIDA 2005 65 33 20 6 7 63:42 21       
3 ? POMEZIA CALCIO 64 33 19 7 7 71:37 34       
4 PLAY EUR 56 33 15 11 7 61:37 24       
5 ? LATINA S. SERMONETA 51 33 14 9 10 59:44 15       
6 ? AUDACE 50 33 14 8 11 71:50 21       
7 VIRTUS NETTUNO LIDO 49 33 15 4 14 51:53 -2       
8 ALMAS ROMA 48 33 14 6 13 44:48 -4       
9 INSIEME AUSONIA 46 33 14 4 15 52:49 3       
10 ? ARCE 1932 45 33 13 6 14 42:43 -1       
11 ? SERPENTARA BELLEGRAOLEVANO 42 33 10 12 11 41:38 3       
12 ? BRICOFER CASAL BARRIERA 42 33 11 9 13 53:55 -2       
13 MOROLO 40 33 11 7 15 34:40 -6       
14 MONTESPACCATO 39 33 11 6 16 45:54 -9       
15 CAVESE 1919 35 33 10 5 18 34:60 -26       
16 COLLEFERRO 30 33 8 6 19 41:55 -14       
17 FORMIA 30 33 7 9 17 33:60 -27       
18 ROCCASECCA T. SAN TOMMASO 25 33 6 7 20 31:85 -54      

LOTTA PER IL SECONDO POSTO

Come nel raggruppamento centro-settentrionale, anche qui saranno due squadre a giocarsi il piazzamento che vale la back-door per la Serie D.

Dopo una serie di sorpassi e controsorpassi, il Team Nuova Florida è tornato arbitro del proprio destino.

La squadra di Bussone proverà a difendere il secondo posto dall’ultimo assalto del Pomezia.

Se però i rossoblu di patron Bizzaglia ospiteranno tra le mura amiche una Cavese che non potrà comunque andare oltre il quindicesimo posto, gli ardeatini del presidente Marcucci sono attesi da una vera e propria battaglia al Marrocco di Morolo.

I conti sono presto fatti.

TEAM NUOVA FLORIDA SECONDO SE:

Batte il Morolo.

Pareggia con il Morolo ed il Pomezia ottiene lo stesso risultato con la Cavese.

Perde a Morolo ed il Pomezia viene sconfitto dalla Cavese.

POMEZIA SECONDO SE:

Batte la Cavese ed il Team Nuova Florida pareggia o perde con il Morolo.

SPAREGGIO PER IL SECONDO POSTO TEAM NUOVA FLORIDA-POMEZIA SE:

Gli ardeatini perdono a Morolo ed il Pomezia non va oltre il pari casalingo con la Cavese.

LOTTA-SALVEZZA

La situazione è intricatissima e mette potenzialmente in gioco i destini di sette squadre.

Scriviamo “potenzialmente” perchè alla Bricofer Casal Barriera ed al Serpentara BellegraOlevano sarà sufficiente raccogliere un punto all’ultima giornata per festeggiare la meritata salvezza e destino vuole che le squadre di Pandolfi e di Apuzzo si ritrovino l’una di fronte all’altra tra una manciata di giorni.

Sarà dunque il caso di circoscrivere la situazione a sole cinque contendenti.

Quella che può sparigliare tutto è il Morolo che, vincendo, sarebbe certo della salvezza diretta.

L’affermazione dei biancorossi di Campolo lascerebbe al di fuori della soglia massima di otto punti consentiti sia il Formia che il Colleferro che, quindi, retrocederebbero.

Risultati diversi da parte dei ciociari potrebbero invece portare addirittura alla disputa di una gara di spareggio tra Formia e Colleferro per poi spedire la formazione vittoriosa al play-out contro il Morolo.

Se il Formia ospiterà una Play Eur ormai in vacanza, il Colleferro riceverà invece la visita di un Montespaccato che, con un colpo di reni finale, potrebbe addirittura garantirsi la salvezza diretta.

Per raggiungerla, la formazione di Di Giovanni dovrà espugnare il Caslini e sperare che il Morolo non conquisti più di un punto con la Team Nuova Florida.

Se invece Morolo e Montespaccato dovessero chiudere appaiate a quota 40, sarebbero i ciociari a godere della classifica migliore, in virtù degli scontri diretti.