DOV’E’ FINITO CHRISTIAN MASSELLA? “FELICE DI AVER ACCETTATO IL BELLINZONA. FUTURO? VI SPIEGO…”

redazione 19 aprile 2013 Commenti disabilitati su DOV’E’ FINITO CHRISTIAN MASSELLA? “FELICE DI AVER ACCETTATO IL BELLINZONA. FUTURO? VI SPIEGO…”
DOV’E’ FINITO CHRISTIAN MASSELLA? “FELICE DI AVER ACCETTATO IL BELLINZONA. FUTURO? VI SPIEGO…”

Alcuni non sapevamo dove fosse finito considerando che nel Lazio non c’erano più sue notizie: si trova al Bellinzona dove la squadra di Serie B svizzera l’ha tesserato fino a giugno 2013. Parliamo di Christian Massella, ex attaccante del Fidene, cresciuto nell’Ostiamare…

 

a cura di VALERIO D’EPIFANIO

 

 

Buongiorno Christian, l’anno scorso eri a Fidene, quest’anno ti sei trasferito al Bellinzona in Serie B svizzera. Come giudichi la tua stagione all’estero?

Buongiorno a voi, questa questa mia esperienza all’estero mi ha fatto maturare molto calcisticamente e umanamente, sono contento di essere venuto qui in Svizzera.

 

Sei cresciuto all’Ostiamare e hai avuto una grande opportunità nella Primavera del Bari: quali sono i tuoi progetti futuri? Hai già avuto dei contatti?

Il mio obiettivo per la prossima stagione e’ quello di cercare di trovare sempre il meglio per crescere sempre di più e per fare quel passo che mi serve per essere un professionista.

 

Quest’anno hai seguito il calcio laziale in Eccellenza e in Serie D? Che idea ti sei fatto di questa crisi economica che sta colpendo l’Italia calcistica e non?

Si, ho seguito il calcio laziale e ho visto molti piu’ giovani anche per il fatto della regola della Lega. Penso anche come dici tu che la crisi abbia colpito un po’ tutti e anche società che prima potevano permettersi tanto, ora giustamente ci pensano due volte. Comunque per quello che ho visto e seguito il livello non si e’ abbassato tanto anzi alcune squadre farebbero la Lega Pro senza problemi a mio avviso.


Quale é stato fin qui l’allenatore a cui sei rimasto più legato e il calciatore con chi hai avuto il miglior rapporto qui nel Lazio?

Nel Lazio ho avuto ottimi rapporti con tutti gli allenatori che mi hanno diretto: tra coloro che sento ancora ci sono Chirico, Chiappara e Biagioni. Per quanto riguarda invece i giocatori ho sempre cercato di avere un buon rapporto con tutti sia negli spogliatoi che fuori e posso citarti come esempi Emiliano Dominici, Cristiano Roversi (che spero possa guarire al più presto dal suo infortunio) e Andy Selva.