Dopo dieci vittorie consecutive si ferma la Tivoli: un eroico Palestrina si impone 2-3 al Galli

Riccardo Selvi 24 febbraio 2019 Commenti disabilitati su Dopo dieci vittorie consecutive si ferma la Tivoli: un eroico Palestrina si impone 2-3 al Galli
Dopo dieci vittorie consecutive si ferma la Tivoli: un eroico Palestrina si impone 2-3 al Galli

Reduce da dieci successi di fila, la capolista Tivoli cerca l’undicesima perla consecutiva al ‘Galli’, al cospetto di un Palestrina che in settimana ha registrato il terzo cambio in panchina  dopo gli addii di Cangiano Alvardi, con Cristiano Di Loreto nuovo condottiero arancio-verde.

Andrea Di Giovanni ha tutta la rosa disposizione e schiera il consueto tridente con Luca Daniele Di Giovanni ai lati di Teti, mentre l’ex allenatore del Tor Sapienza lascia fuori Busto, Compagnone e Ceccarelli, lanciando Gallaccio al centro dell’attacco assistito da Tantari Mastin La Porta. 

Il copione della gara sembra già scritto dopo 8′: Teti viene steso in area da Marini e per Trevisan è calcio di rigore. Dal dischetto va Mancini, che incrocia di potenza il destro e fa 1-0 alla prima occasione utile.

Il Palestrina però non accusa il colpo e anzi dopo lo svantaggio subito prende possesso della metà campo dei padroni di casa. Al 18′ Colombini fa le prove generali del gol con una punizione insidiosa che crea qualche grattacapo a Siccardi, poi dopo 2′ Mastin La Porta trova la rete dell’1-1 con una spizzata di testa su un cross dalla sinistra che beffa il portiere blu-amaranto per il meritato pareggio.

La Tivoli non gioca con la consueta scioltezza e fa fatica a creare pericoli nell’area avversaria. Ci provano Gentili sugli sviluppi di una punizione battuta da Proietti e lo stesso ex Ostiamare, ma Marini non si fa sorprendere.

Il primo tempo sembra scivolare via sull’1-1, ma a 3′ dal duplice fischio, Gallaccio risolve una mischia sulla punizione dalla destra di Giovanni Agostini e ribalta completamente il risultato, portando in vantaggio i suoi. La rete arancio-verde scatena l’ira di Siccardi, che esagera nelle proteste e viene cacciato anzitempo da Trevisan.

Nel concitato finale di primo tempo il Palestrina segna addirittura il 3 a 1 con il colpo di testa di Rossi che sfrutta al meglio un’altra punizione al bacio di Giovanni Agostini, ma dopo 60” dal gol della relativa tranquillità, Moriconi già ammonito trattiene vistosamente Daniele Di Giovanni e ristabilisce la parità numerica tra i giocatori in campo con il punteggio fissato sull’1-3 all’intervallo.

La ripresa si apre con Morini per Proietti nella Tivoli e con il Palestrina che rimane in 9 per l’espulsione di Mattia Marini che affossa Teti lanciato in campo aperto. Trattenuta vistosa e rosso diretto anche per il difensore ospite.

A questo punto i padroni di casa si riversano in avanti, ma nonostante l’uomo in più le uniche occasioni create sono un colpo di testa alto di Teti e una punizione fuori misura di Dominici. La Tivoli continua a far fatica a sfondare e riesce soltanto al 71′ a trovare il gol che riapre la partita con il neo entrato Dominici che colpisce al volo in area e trova la sfortunata deviazione sotto porta di Giovanni Agostini per il 2-3. Nella circostanza viene allontanato anche il tecnico ospite Di Loreto che si infuria per una presunta scorrettezza dei padroni di casa che stavano effettuando il cambio tra Daniele Di Giovanni Laurenti salvo poi proseguire l’azione.

Ora il ‘Galli’ è un inferno e la Tivoli cerca con tutte le forze il gol del 3-3. Ci prova per due volte Teti, che prima gira centralmente verso Marini un cross di Luca Di Giovanni, poi non riesce ad impattare il pallone da due passi su un invito al bacio dello stesso ex Anagni.

Il finale di gara è un’altra altalena di emozioni: il Palestrina rimane addirittura in 8 con il rosso diretto comminato al 79′ a Escudero che dopo un fallo su Salvatviene rimandato negli spogliatoi per qualche parola di troppo; la Tivoli continua ad attaccare e prima sfiora il pareggio con Virdis e il palo colpito da Dominici, poi rischia addirittura di subire il colpo del ko con Petroni che tutto solo in contropiede tira addosso a Perri, infine all’ultimo assalto si mangia l’ennesima ghiotta occasione con Piva che da due passi spedisce fuori e fa partire la festa arancio-verde.

Impresa eroica del Palestrina del nuovo tecnico Di Loreto che gioca un primo tempo quasi perfetto e riesce a portare a casa la vittoria nella ripresa nonostante le tre espulsioni, rilanciandosi in zona playoff. Cade invece dopo dieci vittorie consecutive la capolista Tivoli, che non riesce a sfruttare la maggiore qualità e la doppia superiorità numerica e adesso rimane con un solo punto di vantaggio sul Fiano Romano secondo.

La telecronaca integrale della gara andrà in onda martedì 26 febbraio, alle ore 22:20 su Rete Oro News (canale 210 del Digitale Terrestre)

Banner-trasmissione-Sport-In-Oro-2018-19

banner apple