Della Longa: Di Santo resta al suo posto. Mai messo in discussione, troppa stima e fiducia nutro per lui.

redazione 2 settembre 2013 Commenti disabilitati su Della Longa: Di Santo resta al suo posto. Mai messo in discussione, troppa stima e fiducia nutro per lui.
Della Longa: Di Santo resta al suo posto. Mai messo in discussione, troppa stima e fiducia nutro per lui.

 

Le dimissioni presentate in settimana dal D.G. Di Santo sono state fermamente respinte dal presidente  Della Longa, che ha incontrato il DG ribadendo la ferma volontà di proseguire insieme il cammino in serie D.

 

In riferimento alle dimissioni presentate dal D.G. Pierluigi Di Santo nella scorsa settimana e del colloquio svoltosi in data odierna tra il Presidente e lo stesso d.g., il numero uno del sodalizio gialloblu Fabio Della Longa, è lieto di comunicare il felice esito  dell’incontro che scongiurato definitivamente il possibile divorzio tra i due massimi esponenti della società.

Sono contento di poter affermare- ha detto il presidente Della Longa- che le dimissioni presentatemi dal D.G. Di Santo sono state respinte ed il nostro rapporto umano oltreché professionale prosegue con reciproca soddisfazione. E’ stata l’occasione giusta e forse necessaria, per fare il punto della situazione e chiarire alcuni aspetti gestionali che forse necessitavano di un semplice approfondimento. Così è stato e la vicenda è definitivamente rientrata, a dimostrazione della grande stima e della immensa fiducia che nutro nei confronti dell’uomo e del dirigente Di Santo, che  reputo uno dei dirigenti dal più alto profilo professionale.  Continueremo insieme questa nuova avventura nel massimo campionato dei Dilettanti con la convinzione che insieme possiamo raccogliere ulteriori soddisfazioni in campo sportivo. Ci siamo confrontati con estrema serenità rafforzando il nostro rapporto non solo professionale ma di profonda stima ed amicizia, confermando se mai ce ne fosse stato bisogno, il programma già pianificato ad inizio stagione, per affrontare una stagione impegnativa e difficile come il campionato di serie D. Non c’è mai stato alcun dissapore o contrasto tra di noi, semplicemente un proficuo chiarimento che gioverà per la crescita della nostra società che insieme intendiamo condurre con la consapevolezza di lavorare al meglio. “