Delgado e Rossi stoppano la Vigor Perconti: L’UniPomezia passa a Colli Aniene

Andrea Dirix 19 Ottobre 2020 Commenti disabilitati su Delgado e Rossi stoppano la Vigor Perconti: L’UniPomezia passa a Colli Aniene
Delgado e Rossi stoppano la Vigor Perconti: L’UniPomezia passa a Colli Aniene

VIGOR PERCONTI-UNIPOMEZIA 1-2

Vigor Perconti (3-5-2): Peri; Di Paolo, Desideri, Esposito (83’Gullotto); La Posta (74’Russo), Moro (88’Venutolo), Mbaye, Consalvi (61’Peguiron), Falanga (28’Rante); Gallani, De Crescenzo. A disp.:Trinchera, Tomassini, Casoli, Francioni. All.:Bellinati.

Unipomezia (3-4-1-2): Alfieri; Casciotti, Ilari, Panini; Porzi (66’Fatati), Pacenza, Marini, Palermo (83’Ramceski); Delgado (84’Valle); Massella, Rossi (86’De Marco). A disp.:Vento, De Nicola, Renelli, Oriano. All.:Solimina.

Arbitro : D’Andria di Nocera Inferiore.

Ass.arb.li: Mocanu di Roma 1 e Parente di Albano Laziale.

Reti: 4’Delgado (U), 24’Rossi (U), 39’Rante (VP).

Note: Ammoniti:Di Paolo (VP), Casciotti (UP), Ramceski (UP), Rossi (UP), Porzi (UP) e Palermo (UP). Calci d’angolo:4-1 per l’Unipomezia. Recupero:2’pt e 4’st. Giornata di sole con temperatura gradevole. 

A cura di Giorgio Attolico

L’Unipomezia supera la Vigor Perconti per 2-1 al Vigor Sporting Center dopo una gara molto combattuta e tirata nella quale  i padroni di casa avrebbero meritato il pareggio dopo aver subìto la squadra di Solimina per circa mezz’ora.

Nella prima frazione di gioco, gli ospiti partono subito forte ed al 4’, passano subito in vantaggio: sul cross di Rossi dal versante destro, Delgado svetta di testa a centro area ed infila con il pallone che termina in rete all’angolino alla destra di Peri, un po’ sorpreso nella circostanza.

La Vigor Perconti accusa il colpo e dieci minuti dopo il suo portiere per poco non combina un pasticcio perdendo palla sul vertice sinistro dell’area di rigore con Rossi che la recupera ed effettua un cross in area di rigore senza che nessuno dei suoi compagni riesca ad approfittarne.

L’Unipomezia tiene bene il campo ed al 23’, va vicina al raddoppio: sulcalcio di punizione di Delgado dalla trequarti, Massella colpisce di testa sul secondo palo ma Peri è attento e sventa la minaccia.

E’ il preludio al goal del 2-0 che arriva pochi istanti dopo con un gran tiro di Rossi (man of the match e tra i migliori in campo con Delgado, Panini e capitan Casciotti), che insacca con un bel tiro dal limite dell’area che finisce in rete all’angolino basso alla sinistra dell’incolpevole Peri.

Al 28’, Bellinati è già costretto ad effettuare il primo cambio a causa dell’infortunio di Falanga ed al suo posto entra Rante che poi si rivelerà uno dei grandi protagonisti della partita.

Nel finale di tempo, al 39’, è infatti lo stesso Rante che riduce le distanze con un bel goal su calcio di punizione dalla distanza con il pallone che finisce in rete alla sinistra di un Alfieri, non esente da colpe anche se probabilmente tradito dal rimbalzo della sfera.

Sul 2-1, la Vigor Perconti è    galvanizzata e cinque minuti dopo ancora Rante, tra i migliori dei romani con Moro e Mbaye, ci riprova sempre su calcio piazzato da posizione defilata dal versante sinistro ma il pallone finisce sull’esterno della rete alla sinistra di Alfieri creando qualche brivido all’Unipomezia.

Poco dopo, Consalvi serve Moro dalla sinistra ma la sua conclusione da corta distanza viene respinta di piede dal portiere ospite.

Prima dell’intervallo, il team di Bellinati va ancora una volta vicino al pari: sul calcio di punizione del solito Rante, Desideri conclude al volo da buona posizione ma il pallone termina alto.

Nel secondo tempo, le due squadre lottano molto a centrocampo con un grande forcing dei padroni di casa.

All’11’, la squadra di Solimina si fa vedere con una conclusione insidiosa di Delgado dal versante destro che trova pronto Peri che blocca il pallone.

Cinque minuti dopo, seconda sostituzione per il tecnico della Vigor Perconti con l’ingresso in campo di Peguiron al posto di Consalvi nell’intento di trovare più freschezza a centrocampo.

Pochi istanti dopo, l’Unipomezia spreca una grande opportunità per chiudere la partita: sul lancio dalle retrovie di Ilari, Rossi scatta sul filo del fuorigioco e non conclude a rete da corta distanza servendo Massella che si presenta solo davanti a Peri ma il portiere locale riesce a sventare la minaccia.

In questo caso, è stato molto altruista l’attaccante degli ospiti.

Al 20’, per poco la Vigor Perconti non trova il pareggio: Gallani approfitta di un errore di Ilari sul versante destro e conclude a rete dopo essersi accentrato ma Alfieri si salva con un bell’intervento di piede.

Poco dopo, primo cambio per Solimina che manda in campo Fatati al posto di Porzi cercando più freschezza a centrocampo.

Al 29’, Bellinati effettua la sua terza sostituzione mandando in campo Russo al posto di La Posta con l’obiettivo di trovare più vivacità in fase offensiva e sulle corsie esterne.

Il finale è incandescente con una grande pressione della squadra di Bellinati mentre gli ospiti sono molto arroccati in difesa.

Quattro minuti dopo, il tecnico della Vigor Perconti tenta il tutto per tutto con l’ingresso sul terreno di gioco di Gullotto al posto di La Posta nell’intento di arrivare al pareggio mentre Solimina risponde con Ramceski e Valle al posto di Palermo e Delgado nell’intento di difendere il risultato.

Al 36’, Russo serve un ottimo pallone dalla sinistra a Gallani che manca incredibilmente l’impatto con il pallone da ottima posizione e l’Unipomezia si salva.

Tre minuti dopo, gli ospiti vanno vicino al goal: sul cross di Ramceski dalla trequarti, Massella svetta di testa ma non inquadra la porta con il pallone che finisce fuori di poco alla sinistra di Peri.

E’ l’ultima emozione di una gara vibrante e dopo quattro minuti di recupero, arriva il triplice fischio di D’Andria di Nocera Inferiore che sancisce la vittoria dell’Unipomezia sulla Vigor Perconti che nonostante l’amaro ko dopo due vittorie consecutive contro Tivoli e Lupa Frascati, è uscita comunque dal campo a testa alta lottando fino alla fine contro?una delle grandi favorite per la promozione in Serie D.

Per l’Unipomezia, al di là di un po’ di sofferenza, è una vittoria importante, nonché la seconda di fila.

Una vittoria che la proietta nelle zone alte della classifica in attesa di recuperare la gara contro l’Audace Genazzano.

Quest’anno c’è la consapevolezza di poter fare il salto di qualità a fine stagione grazie ad una rosa di grande spessore ed irrobustita da alcuni elementi di categoria superiore.