Coppa Italia Serie D, Ostiamare-Pomezia 2-1: Brindisi alla prima ufficiale per Scudieri, Ramacci regala il Muravera

redazione 19 agosto 2019 Commenti disabilitati su Coppa Italia Serie D, Ostiamare-Pomezia 2-1: Brindisi alla prima ufficiale per Scudieri, Ramacci regala il Muravera
Coppa Italia Serie D, Ostiamare-Pomezia 2-1: Brindisi alla prima ufficiale per Scudieri, Ramacci regala il Muravera

COPPA ITALIA LND – TURNO PRELIMINARE

OSTIAMARE – POMEZIA 2-1

OSTIAMARE: Giannini, Cerroni (41’st Facchini), Pompei (34’st Donnarumma), Esposito, Cabella, Ramacci (41’st Pieri), Ferrari (9’st Vasco), D’Astolfo, De Sousa, Mastropietro, Scaccia (24’st Marzi). A disp. Balletta, Pedone, Renzetti, De Martino. All. Scudieri.

POMEZIA: Stasi, Di Agostino, Colantoni (21’st Gallo), Fusaroli (14’st Lisari), Lo Pinto, Morelli, Arduini (7’st Paglia), Fatati (14’st Nannini), Massella, Cestrone, Bizzaglia (34’st Bertino). A disp. Mastella, Ghosheh, Ruggiero, Gamboni. All. Bussi.

ARBITRO: Fantozzi di Civitavecchia.

MARCATORI: 9’pt Massella (P), 19’pt De Sousa (O), 31’st Ramacci (O).

 

Ostiamare Avanti! Parte alla grande l’avventura ufficiale di Raffaele Scudieri (che ha perso il papà in settimana, e nell’intervista ci sarà la dedica speciale al caro Salvatore, così come a Cosimo, papà che è venuto a mancare al mister dei portieri, Desiderio Portolano) alla guida dei lidensi. Un’ Ostiamare propositiva, che crea gioco e occasioni, brinda al successo davanti al pubblico amico, supera in rimonta il Pomezia e guadagna l’accesso al prossimo turno di Coppa Italia di Serie D, che saranno sempre ad Ostia, domenica prossima contro il Muravera, vittorioso per 3 a 1 contro il Budoni.

Qualche brivido iniziale, con il vantaggio del Pomezia di Bussi, firmato dall’ex Massella (in campo anche un altro ex lidense, Francesco Colantoni, ndr) poi però l’ Ostiamare, orfana di pedine importanti come Tortolano e Lazzeri, esce bene, prende in mano il pallino del gioco e parte all’attacco, a caccia della rimonta, che si concretizza con il pari del bomber, De Sousa (al 19′ sul primo tempo), imbeccato da un filtrante delizioso di Ramacci e, poco dopo la mezzora della ripresa, dallo stesso centrocampista ex Sff Atletico che, tornato in biancoviola, si regala una serata magica, in questa sua prima ufficiale bis all’ Anco Marzio.

Nel mezzo, però, diverse le chance costruite, ma non finalizzate dai ragazzi di Ostia. Al 30′ del primo tempo, per esempio, Ferrari ruba palla anticipando l’intervento del difensore pometino, s’invola verso la porta difesa da Stasi, ma poi spreca tutto calciando alto. Poco dopo altra occasione, capitata sui piedi di Scaccia, sul lato opposto, ma con stesso esito: palla lontana dallo specchio.

Anche nella ripresa, l’ Ostiamare crea ma spreca di pochissimo. Punizione di Cabella, tagliata in area, D’Astolfo interviene bene di testa, ma trova la respinta miracolosa di Stasi. Sulla ribattuta Mastropietro colpisce ma non inquadra lo specchio.

Insomma un’ Ostiamare che ha dimostrato sul campo di essere sulla via buona, nella strada che conduce all’esordio in campionato. Battuto il Pomezia 2 a 1, ora spazio al Muravera. Forza ragazzi.

 

Ufficio Stampa Ostiamare Lidocalcio

 

banner nuovo app