Compagnia Portuale, settimana da sogno: la squadra di Caputo espugna anche Vignanello e torna seconda

Andrea Dirix 1 aprile 2019 Commenti disabilitati su Compagnia Portuale, settimana da sogno: la squadra di Caputo espugna anche Vignanello e torna seconda
Compagnia Portuale, settimana da sogno: la squadra di Caputo espugna anche Vignanello e torna seconda

POL. MONTI CIMINI – COMPAGNIA PORTUALE  0-2

 

 

 

POL. MONTI CIMINI: Nencione, Bragalone(35’st Balletti), Di Battista, Paolessi(26’st Sey), Fazioli(14’st Nacioglu), Piergentili, Sabatino, Ergottino, Fanasca, Zhar, Morini A disp.  Molinelli, Filesi, Jonas, Sansonetti All. Camillucci

COMPAGNIA PORTUALE: Pancotto, Funari, Gallo, Bevilacqua, Gimmelli, Serpieri, Tabarini, Le Rose(44’st Treccarichi), Spanò(25’st Feuli), Ruggiero, De Logu(17’st Converso) A disp. Nunziata, Poggi, Lava, Mondelli, Serafini. Metta All. Caputo

Arbitro: Costa di Catanzaro

Marcatori: 43’pt Spanò , 38’st Converso

Note: Ammoniti Bevilacqua, Paolessi, Zhar, Nacioglu

 

 

La CPC2005 passa anche a Vignanello, batte la PMC e ritrova la seconda posizione. Settimana perfetta. Prestazione che segue per intensità quella di Sezze, i portuali anche quest’oggi padroni del campo e del proprio destino. Spanò e Converso, due degli under in rosa, segnano le reti che portano i tre punti in via della Cooperazione. È un pre-gara in cui si è convinti di giocarsi tanto, la PMC è avanti di due punti sui portuali e a tre dalla capolista Corneto. Comunque vada ci saranno altre e cinque giornate, ma una grande fetta di finale di stagione dipenderà da oggi.

Pronti e via a ritmi blandi con la prima occasione che è di marca giallonera. Zhar dalla destra fa partire un tiro a giro con Pancotto che vola a deviare. Fino ad allora la manovra era, e rimarrà anche in seguito, in mano dei rosso portuali. Ruggiero al ventesimo copia nella conclusione Zhar, palla a giro che finisce fuori di un soffio. Gara tattica, predominanza portuale ma la PMC regge bene il confronto. Fanasca cinque minuti dopo impegna Pancotto da fuori area, niente di che. Al quarantesimo Gimmelli, sugli sviluppi di un corner, manda la sfera a lato. Serve un Pancotto da mille e una notte per respingere il colpo di testa di Fanasca a botta sicura, per poi ripetersi sullo sviluppo dell’azione mandando il tiro dello stesso Fanasca sulla traversa. Gol sbagliato, come regola scritta del calcio insegna, gol subito. Questa la dura legge del calcio che si ripete anche qui. Ruggiero si invola sull’out sinistro va al tiro con Nencione che respinge, Spanò è però lì dove arriva la sfera e non sbaglia. CPC in vantaggio. Altri due minuti e si va a riposo, portuali avanti a metà gara. Cambio campo e altre motivazioni, la PMC attacca mentre la CPC agisce di rimessa. Su una di queste Ruggiero va a spolverare il palo, Nencione era lì comunque. Sabatino da fuori impegna ancora Pancotto, super la sua prestazione quest’oggi. La gara si trascina, la PMC non crea nulla di concreto mentre la CPC amministra il vantaggio. Al quarantesimo la CPC raddoppia, Tabarini pennella un cross millimetrico per Converso che solo davanti alla porta sguarnita non sbaglia. Mancano sette minuti più recupero, saranno quattro, ma non succede più nulla. La CPC2005 batte la PMC e vola al secondo posto, superando gli stessi Cimini in classifica. La Corneto non stecca neanche oggi, rimane avanti di cinque punti e a cinque dal termine, pressoché irraggiungibile, può iniziare a pensare in grande.

 

(Ufficio Stampa Compagnia Portuale)

 

 

 

 

banner apple