Compagnia Portuale e Monti Cimini si spartiscono la posta: Rosati riprende nel recupero Tabarini

Andrea Dirix 4 ottobre 2018 Commenti disabilitati su Compagnia Portuale e Monti Cimini si spartiscono la posta: Rosati riprende nel recupero Tabarini
Compagnia Portuale e Monti Cimini si spartiscono la posta: Rosati riprende nel recupero Tabarini

Compagnia Portuale – Pol Monti Cimini  1 – 1

 

 

CPC: PANCOTTO FUNARI GALLO BEVILACQUA GIMMELLI SERPIERI METTA (32’st Loiseaux) CHINA TABARINI (43’st Lancioni) RUGGIERO DELOGU(39’st Sansolini) Disp DI RAUSO CHERCHI TRECCARICHI CONVERSO LANCIONI CAZZULANI SPANÒ Allenatore P. Caputo
PMC: NENCIONE BALLETTI DI BATTISTA ERGOTTINO FAI A PIERGENTILI FAZIOLI (27’st JONAS) MECARELLI BEY (21’st Rosati) ZHAR FIORETTI (21’st Provinciali) Disp PANTALONI SI.VESTRI SQUARCETTI MEDORI NACIOGLU Allenatore A. Camillucci

Arbitro: Pica di Roma1

Marcatori: 8’st Tabarini, 48’st Rosati

Note: Metta fallisce un rigore al 42’pt per la CPC2005

Ammonizioni: Ergottino, Piergentili, Gallo, Zhar, Bevilacqua

 

 

La compagine portuale domina per larghi tratti, sbaglia persino un rigore sul finire di primo tempo, ma va in debito d’ossigeno nel finale, offrendo il fianco alle ripartenze degli ospiti. La chiave? Camillucci ridisegna l’attacco alla mezz’ora della ripresa, e con Rosati, che risponde al fendente di Tabarini in avvio di secondo tempo, riagguanta il pari col minimo sforzo. Buono l’esordio di China, da rivedere il calo di tensione alla fine della gara. Un campanello? Semplice assestamento e un po’ di sfortuna, unita alla gran prova di Nencione. Rosa ampia, Caputo ha ancora ampia scelta per ribaltare questa tre giorni senza vittorie.
China al fianco di Bevilacqua, questa la ricetta per il centrocampo portuale di Caputo, con Metta Delogu e Ruggiero davanti a loro e pronti ad innescare Tabarini. Serpieri fa coppia con Gimmelli per il duo centrale di difesa, al loro fianco Funari e Gallo. Tra i pali si piazza Pancotto. Partono bene i Cimini, pressing e possesso, e dopo neanche un minuto con Zhar, servito da Baleltti, hanno la prima occasione da gol; sfera comunque alta. La CPC2005 si fa vedere per la prima volta dalle parti di Nencione all’ 8, Ruggiero per Metta e palla fuori. Ruggiero cerca poco dopo il gol con posa da figurina Panini, per poco non gli riesce. Gara piacevole con le squadre che si affrontano a viso aperto, un peccato farle affrontare ai 32esimi. Al quindicesimo show Nencione, tiro di Tabarini a botta sicura con l’estremo difensore che si supera deviando in angolo. Al venticinquesimo ancora Nencione, sugli sviluppi di un corner è lesto a respingere il tiro di Gimmelli. La gara diventa tattica seppur la CPC2005 domini con Pancotto spettatore, le squadre si equivalgono. L’occasione vera per passare in vantaggio la CPC2005 ce l’ha al 42?, fallo di mano in area su tiro dì Bevilacqua, Pica non ha dubbi e concede il penalty: batte Metta ma Nencione trova l’angolo giusto dove gettarsi e respinge. Nulla di fatto. Finisce in pratica qui, la CPC2005 domina anche nei corner, sei a zero, con la PMC che dopo un discreto avvio è tenuta viva da Nencione. Seconda frazione con lo stesso undici, si re-inizia. Dopo neanche cinque minuti si sembra di assistire allo stesso scenario del primo tempo, Zhar al tiro e palla fuori di un soffio. La CPC2005 al 7? corona l’enorme possesso palla con l’azione del vantaggio, lancio millimetrico di Bevilacqua verso Tabarini che arpiona e si gira nel cuore dell’area, tiro che brucia Nencione e porta la CPC2005 in vantaggio. Gara viva con repentini capovolgimenti di fronte fino al 25?. L’equilibrio lo cambia Camillucci con l’inserimento alla mezz’ora di Rosati e Provinciali. Squadra più offensiva quella Cimina, la CPC2005 non è più fluida come all’inizio. La gara si trascina fino ad un minuto dalla fine, pieno recupero era il 48?, con il gol di Rosati sugli sviluppi di un’azione sulla destra. È la beffa per la CPC2005. Un tiro solo nello specchio nell’intero arco della gara per la PMC, col massimo risultato. Finisce uno a uno con il ritorno che sarà un vero e proprio spareggio per il passaggio del turno.

 

(Ufficio Stampa Compagnia Portuale)

 

 

 

sport in oro 2018-2019 banner