Collacchi crea, Santi conserva: il Real Monterotondo Scalo espugna Villalba, domenica supermatch con la Valle del Tevere

Andrea Dirix 1 aprile 2019 Commenti disabilitati su Collacchi crea, Santi conserva: il Real Monterotondo Scalo espugna Villalba, domenica supermatch con la Valle del Tevere
Collacchi crea, Santi conserva: il Real Monterotondo Scalo espugna Villalba, domenica supermatch con la Valle del Tevere

A cura di Giorgio Attolico

VILLALBA-REAL MONTEROTONDO SCALO  0-1

 

 

 

Villalba: Nasti, Naplone (59’Zanoletti), Langiotti (79’Giulitti), Scotto di Clemente, Bartucca, Ranieri, Bari, Rossi (68’Libertini), Prioteasa, Taverna (59’Valentini M.), Fagioli. A disp..:Pagella, Jacob, Raho, Pulci, Coiccia. All.:Tarquini (Leone squal.).

Real Monterotondo Scalo: Santi, Palma, Passeri, Politanò, La Rosa, Lalli (86’Blasi), Piras, Abbondanza, Nardecchia (67’Menicucci), Collacchi (89’Cericola), Lupi (94’Sofia). A disp.:Sbraga, Patriarca, Bostan, Fiorucci, De Dominicis. All.:Centioni.

Arbitro: Panici di Aprilia.

Reti: 6’Collacchi.

Note:  Ammoniti:Langiotti (V), Rossi (V), Politanò (RM), Lalli (RM9, Piras (RM) e Lupi (RM). Calci d’angolo:6-1 per il Villalba. Recupero:0’pt e 5’30”st. Giornata di sole quasi estiva, buona cornice di pubblico.

 

 

Il Real Monterotondo Scalo s’impone al “Comunale” superando di misura il Villalba dopo una gara molto intensa in cui i tiburtini, grazie ad un ottimo secondo tempo, avrebbero meritato il pareggio.

Ad inizio gara, gli eretini passano subito in vantaggio dopo appena sei minuti: sul lancio di Abbondanza, Bartucca sbaglia il disimpegno di testa con il pallone che finisce sui piedi di Collacchi che insacca al volo di controbalzo dal limite dell’area.

I padroni di casa accusano il colpo e cinque minuti dopo, gli ospiti vanno vicino al raddoppio: Piras vede bene in verticale Palma che conclude a rete dal limite dell’area con il pallone che termina alto di poco dal limite dell’area.

Dopo un avvio difficile, i padroni di casa prendono fiducia e si fanno vedere al 17’ con una bella conclusione dalla distanza di Fagioli che termina alta di poco creando qualche brivido alla porta difesa da Santi.

Le due squadre lottano molto a centrocampo rimanendo molto attente in difesa.

Nel finale di tempo, il Villalba va vicinissimo al pari: sugli sviluppi di un calcio di punizione di Scotto di Clemente, Passeri non controlla il pallone consentendo a Fagioli il tap- in all’altezza dell’area piccola ma Santi, tra i migliori in campo con Collacchi ed Abbondanza, si supera deviando in angolo alla sua sinistra.

Nella ripresa, i tiburtini premono fin dall’inizio mentre gli ospiti arretrano il baricentro.

Al 6’, la squadra di Centioni va vicino al raddoppio con Collacchi che dopo aver vinto una serie di rimpalli, conclude dalla distanza ma non inquadra la porta con il pallone che finisce fuori di un soffio alla sinistra di Nasti.

Tre minuti dopo, il Villalba va vicino al goal: sugli sviluppi di un calcio di punizione di un calcio di punizione di Capitan Scotto dalle retrovie, Langiotti si defila sulla sinistra ma la sua conclusione finisce sull’esterno della rete alla destra del portiere ospite.

Al 14’, Tarquini, che sostituisce in panchina Leone assente per squalifica, effettua un doppio cambio con gli ingressi sul terreno di gioco di Valentini M. e Zanoletti al posto di Taverna e Naplone cercando più vivacità a centrocampo ed in attacco.

Il Villalba preme e quattro minuti dopo, va vicinissimo all’1-1 in due occasioni: sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Valentini, Bari conclude al volo  a botta sicura da corta distanza ma La Rosa interviene a portiere battuto e gli eretini si salvano e sul conseguente tiro dalla bandierina battuto sempre da Matteo Valentini, Bari svetta di testa a centro area ma ancora un volta Santi, il man of the match, si supera deviando in angolo alla sua sinistra.

I padroni di casa premono mentre gli ospiti accusano un po’ di stanchezza e sono molto arroccati in difesa.

Al 22’, primo cambio per Centioni con Menicucci per Nardecchia nell’intento di difendere il risultato.

Poco dopo, terza sostituzione per il Villalba con Libertini per Rossi con l’obiettivo di trovare più freschezza a centrocampo.

Al 34’, Tarquini tenta il tutto per tutto con l’ingresso sul terreno di gioco di Giulitti per Langiotti nell’intento di trovare più incisività in fase offensiva.

I  tiburtini premono e quattro minuti dopo si rendono pericolosi con Zanoletti che, dopo un bell’assolo sulla sinistra, si accentra e conclude a rete ma non inquadra la porta con il pallone che finisce fuori alla sinistra del portiere del Real Monterotondo Scalo.

Al quinto ed ultimo dei minuti di recupero concessi dall’arbitro Panicci di Aprilia, buona la sua direzione, la squadra di Centioni per poco non trova il raddoppio: Nasti sbaglia il rinvio con il pallone che finisce sui piedi di Cericola, subentrato da poco a Collacchi.

Il calciatore del Real Monterotondo Scalo conclude dalla grande distanza ma Scotto di Clemente, tra i migliori dei tiburtini con Bari, Valentini e Zanoletti, salva a portiere battuto a porta praticamente vuota e sul capovolgimento di fronte, i tiburtini sono molto sfortunati: Fagioli s’incunea molto bene in area di rigore e serve un assist al bacio a Giulitti che conclude al volo da corta distanza ma il pallone colpisce la parte alta della traversa e finisce fuori.

Al triplice fischio del direttore di gara, grande gioia per il Real Monterotondo Scalo che conquista con il minimo sforzo la terza vittoria consecutiva e torna a vincere in trasferta dopo oltre un mese mentre è un momento            delicato per il Villalba che esce dal campo con tanta amarezza, dato che avrebbe meritato il pareggio.

Per i tiburtini, è la quarta sconfitta in cinque partite.

Le statistiche indicano come la vittoria manchi dal 24 febbraio scorso e la squadra di Leone non fa bottino pieno all’Ocres Moca da due mesi.

La squadra di Leone mantiene sempre cinque lunghezze di vantaggio rispetto alla zona  play-out, ma da ora in poi sarà importante, nel rush finale, muovere la classifica per conquistare la salvezza tranquilla.

 

 

IL DOPO-PARTITA DEL “COMUNALE”

 

 

David Centioni (all.Real Monterotondo Scalo): “Abbiamo vinto soffrendo ed era quello che volevo considerando il fatto che anche il terreno di gioco non ha agevolato le nostre caratteristiche.

Dopo un buon primo tempo, abbiamo subìto nella ripresa la pressione del Villalba che ha giocato molto bene anche se ci ha impensierito solo in qualche occasione.

Faccio comunque i complimentiai nostri avversari che ci hanno provato fino all’ultimo.

Abbiamo disputato una partita di sacrificio ed alla fine, sono molto soddisfatto.

A cinque giornate dalla fine, viviamo alla giornata considerando anche l’impegno del Team Nuova

Florida in Coppa Italia Dilettanti che potrebbe riaprire la zona play-off  ed inoltre, mi auguro che la squadra di Bussone conquisti il trofeo che sarebbe molto importante anche per il calcio laziale.

A questo punto, cerchiamo di fare il massimo in queste ultime cinque giornate senza porci obiettivi a cominciare dal  big-match del  Pierangeli di domenica prossima dove affronteremo la Valle del Tevere”.

 

 

 

 

banner apple