Clementucci, Rei e un monumentale Molon firmano l’impresa del Fiumicino: battuto 2-1 il Pomezia

Riccardo Selvi 18 Ottobre 2020 0
Clementucci, Rei e un monumentale Molon firmano l’impresa del Fiumicino: battuto 2-1 il Pomezia

Pomezia-Fiumicino 1-2

Marcatori: 35’ Bellitta (P), 53’ Clementucci (F), 61’
Rei (F)

POMEZIA: De Maio, Perendellini, Franco (dal 66’
Abate), De Santis, Giannetti, Morelli, Arduini (dal 66’ Aquilani),
Tortora (dal 66’ Ruggiero), Pippi (dal 76’ Cestrone), Bellitta, Bussi. A disp.: Rossi, Fonticelli, Conti, Mezzina, Andrea Bizzaglia. All.: Cristiano Gagliarducci.

FIUMICINO: Molon, Ferrari, De Franco (dal 40’
D’Auria), Marzi, Giacinti, Bove (dall’85’ Benedetti), Parini (dal 74’
Ferrentino), Munaretto, Centi (dall’82’ Di Fiandra), Clementucci (dal
90’ D’Iorio), Rei. A disp.: Gattella, Polisini, De Nicolo, Migliorini. All.: Antonio Fascione. 

Arbitro: Emanuele Velocci (sez. di Frosinone) Ass.: Antonio Iacca (sez. di Ciampino) e Leonardo Degli Abbati (sez. di Roma 1)

NOTE. Ammoniti: 49’ Morelli (P), 80’ Centi (F), 83’ Bellitta (P).

Angoli: 5-4.

Recupero: 1‘ pt, 5‘ st.

Eccellenza laziale (Girone A), 4ª giornata

Domenica 18 ottobre 2020, ore 11

Stadio ‘Comunale’ di Pomezia

Il Pomezia cade ancora e dopo la sconfitta di Ladispoli esce sconfitto anche tra le mura amiche contro un Fiumicino orgoglioso, che soffre nel primo tempo prima di rimontare e ottenere una clamorosa impresa sul campo di una delle favorite al primo posto. Gagliarducci sempre in emergenza perde anche De Luca nel riscaldamento e lo rimpiazza con Perendellini nel 4-3-3, con Bussi e Arduini a sostegno di Pippi, mentre Fascione dalla parte opposta risponde con lo stesso modulo con Parini e Rei ai lati di Centi.

Dopo i primi 10’ di studio, intorno al quarto d’ora arriva il primo botta e risposta con Pippi che di testa chiama Molon alla prima respinta e Parini che calcia largo da posizione defilata sul ribaltamento. Il copione della gara è chiaro sin dalle prime battute, col Pomezia che fa la partita e il Fiumicino che attende e riparte. La formazione di Gagliarducci prende sempre più il sopravvento col passare del tempo e comincia anche a collezionare palle-gol.

Al 28’ Bussi riesce a sfondare in area e col piattone costringe Molon a una super parata a mano aperta in angolo. Passa un minuto ed è il turno di Pippi, che tutto solo in area calcia in diagonale trovando ancora il portierone ospite attento a respingere. Il gol è nell’aria e arriva puntuale al 35’: Bellitta scambia con Bussi al limite e si presenta in area piccola davanti a Molon, trafiggendolo con un preciso sinistro per l’1-0, che regge fino al duplice fischio.

La ripresa sembra iniziare sulla falsa riga del primo tempo, ma dal possibile raddoppio del Pomezia, si passa all’inaspettato pareggio del Fiumicino: su un’azione di contropiede dei padroni di casa, De Santis serve Bussi in sospetta posizione di off-side prima che Tortora insacchi il pallone a porta vuota; i pometini protestano e si distraggono, consentendo agli ospiti di trovare il pareggio sul ribaltamento di fronte con Clementucci che si invola in campo aperto e batte l’incolpevole De Maio per l’1-1.

Il Pomezia accusa il colpo e pochi istanti dopo l’ora di gioco, incassa addirittura il gol del clamoroso 1-2: Parini tocca al limite per Rei, il quale dal vertice destro dell’area si inventa un sinistro a giro da urlo che si insacca all’incrocio dei pali e completa la rimonta ospite. I padroni di casa accusano il colpo ed eccetto due tentativi pericolosi ma fuori misura di Perendellini al 72’ e di Aquilani in rovesciata all’86’, non creano grandi occasioni per il pareggio.

La chance più ghiotta per il 2-2 arriva però in pieno recupero: cross di Cestrone dal lato corto destro dell’area al 94? e spizzata a botta sicura di Giannetti sembra fatta, ma con un superbo colpo di reni Molon la toglie dall’angolino e mette la sua indelebile firma sull’impresa del Fiumicino, che ottiene la seconda vittoria in campionato e scavalca proprio il Pomezia a 7 punti.