Cavese, due regali per il Centenario: Ariola rinnovato e Paolo Mazza in panchina

Andrea Dirix 18 giugno 2018 Commenti disabilitati su Cavese, due regali per il Centenario: Ariola rinnovato e Paolo Mazza in panchina
Cavese, due regali per il Centenario: Ariola rinnovato e Paolo Mazza in panchina

Sono cominciati in mattinata i lavori di rifacimento allo stadio Luigi Ariola di Cave.

Un passaggio necessario e che la società aveva da tempo ufficializzato per celebrare al meglio i primi cento anni della storia di una società sportiva che nella prossima stagione militerà di nuovo in Eccellenza dopo la salvezza conquistata con i denti e attraverso mille peripezie poche settimane fa.

La nuova tana dei biancazzurri disporrà di un manto in sintetico di ultima generazione e, primo esempio nella nostra regione, non avrà barriere.

Le misure dovrebbero essere quelle minime per ottenere l’omologazione, ossia 100×60.

Se Ariosto Pasquazi ricoprirà il ruolo di patron, a breve verrà definito l’organigramma societario.

Marco Guidi

Marco Guidi, dg Cavese

Ne farà certamente parte il quartetto Guidi-Lauri-Rossini-Monecchi.

Ormai non ci sono dubbi neppure sulla presenza in panchina di Paolo Mazza, reduce dalla brillante salvezza conquistata a Marino e pronto a ricomporre con Guidi il tandem che fece le fortune del Guidonia che venne promossa in Serie D nella stagione 2001/02.

Un binomio che potrebbe divenire a breve un terzetto in caso di approdo in piazza Erasmo Pistolesi di Diego Di Giosia, uno dei portieri più acclamati nella storia recente del nostro calcio regionale e ormai ad un passo dal raccogliere l’eredità di Renato Cera, approdato recentemente all’UniPomezia.

Di Giosia, che con entrambi ha condiviso la gloriosa annata in terra tiburtina e che con Mazza ha trionfato anche a Pomezia, si occuperebbe della preparazione dei portieri.

paolo mazza

Paolo Mazza

Tante le novità in cantiere: dal ripristino del logo storico del club alla possibile costruzione di una zona riservata alla stampa ed alle interviste del dopogara.

Allo studio anche il “Terzo Tempo”, un modo in più per rendere ancora più gradevole alle formazioni avversarie la trasferta a Cave.

Per quanto concerne la rosa che verrà messa a disposizione del tecnico di origini sanmarinesi, bocche cucite.

Di sicuro ricalcherà le linee-guida già sperimentate con successo da Guidi e Lauri a Genazzano con l’Audace e dunque ospiterà un nutrito gruppo di giovani di belle speranze con qualche doveroso puntello d’esperienza.

Tra questi circolano anche nomi suggestivi e che conferirebbero al progetto-Cavese un motivo in più per festeggiare degnamente una ricorrenza così prestigiosa.

 

 

banner Finali Bepe Viola 700x180