Campobasso è festa grande: 2-1 a Rieti, i molisani tornano in Serie C dopo otto anni

Riccardo Selvi 13 Giugno 2021 Commenti disabilitati su Campobasso è festa grande: 2-1 a Rieti, i molisani tornano in Serie C dopo otto anni
Campobasso è festa grande: 2-1 a Rieti, i molisani tornano in Serie C dopo otto anni

Rieti-Campobasso 1-2

Marcatori: 12’ Vari (R), 18’ Esposito (C), 21’ Candellori (C)

 

RIETI: Saglietti, Sadek (dal 46’ Tiraferri), Zona, Orchi, Giannetti, Scognamiglio, Vari (dal 78’ Falilo’), Marchi (dal 67’ Mattei), Prandelli, Tirelli, D’Alessandris.

A disp.: Scaramuzzino, Gualtieri, Montesi, Magliozzi, Tunkara, Nobile.

All.: Raffaele Battisti.

 

CAMPOBASSO: Raccichini, Fabriani, Vanzan, Ladu (dall’84’ Tenkorang), Menna, Dalmazzi, Bontà, Candellori, Cogliati (dal 19’ Rossetti), Esposito (dall’86’ Brenci), Vitali.

A disp.: Oliva, Martino, Sbardella, Mancini, Fruscella, Di Domenicantonio.

All.: Mirko Cudini.

 

Arbitro: Angelo Tomasi (sez. di Lecce)

Ass.: Mattia Piccinini (sez.  di Ancona) e Zef Preci (sez. di Macerata)

 

NOTE. Ammoniti: 24’ Sadek (R), 44’ Marchi (R), 59’ Vitali (C), 59’ Scognamiglio (R), 74’ Prandelli (R).

Angoli: 4-4.

Recupero: 2’ pt, 6’ st.

 

Serie D (Girone F), 32ª giornata

Domenica 13 giugno 2021, ore 16

Stadio ‘Manlio Scopigno’ di Rieti

Il Campobasso batte 2-1 un orgoglioso Rieti e, complice il contemporaneo pareggio del Notaresco a Porto Recanati, può festeggiare il matematico ritorno in Serie C a distanza di otto anni dall’ultima volta.

 

Battisti schiera il 4-3-1-2 con Vari alle spalle di Prandelli e D’Alessandris, mentre Cudini dalla parte opposta risponde con il classico 4-3-3 con Vitali ed Esposito ai lati di Cogliati.

Pronti, via, dopo 12’ il Rieti è in vantaggio: palla illuminante di Prandelli per Vari, che si infila tra i due centrali e con un tocco dolcissimo batte Raccichini per l’1-0.

La reazione molisana è veemente e nel giro di 3’, dal 18’ al 21’, la squadra di Cudini ribalta completamente la situazione: prima Esposito pareggia il conto con un bel destro dal limite che trafigge Saglietti sul primo palo, poi Candellori imita il compagno di squadra e con una conclusione fotocopia realizza il gol dell’1-2 che fa letteralmente esplodere i circa 200 tifosi rossoblù giunti allo Scopigno.

Il Rieti accusa il colpo e si riaffaccia dalle parti di Raccichini soltanto al 29’, quando su un corner tagliato di Tirelli, Prandelli spizza di testa il pallone che attraversa tutto lo specchio di porta prima di terminare sul fondo dalla parte opposta.

Nella ripresa Sadek lascia il posto a Tiraferri e il Campobasso sfiora il terzo gol dopo 9’, con Rossetti che ben imbeccato da Esposito non inquadra la porta da posizione defilata.

I rossoblù gestiscono il vantaggio e le energie, senza disdegnare le ripartenze per chiudere il conto. Al 63’ Rossetti calcia di poco alto dal limite, poi nel finale succede poco o nulla fino al 94’, quando il Rieti si vede annullare il gol del clamoroso 2-2 per probabile fallo in attacco di Giannetti che scatena le proteste e tanto nervosismo fino al triplice fischio.

E’ questo l’ultimo episodio di una gara tesa ed equilibrata fino all’ultimo, con il Rieti che ha onorato l’impegno nonostante le inesistenti motivazioni, senza però riuscire ad evitare sul proprio campo la meritata festa di un Campobasso in testa dall’inizio alla fine e di nuovo in Serie C dopo otto anni.