BEPPE VIOLA, GIRONE C: VINCONO DLF CIVITAVECCHIA E OTTAVIA!

Massimoconf 29 maggio 2013 Commenti disabilitati su BEPPE VIOLA, GIRONE C: VINCONO DLF CIVITAVECCHIA E OTTAVIA!

a cura di Massimo Confortini

 

DLF Civitavecchia-Fregene 5-1

Tabellino:

DLF Civitavecchia: Paniccia, Ionita (dal 13’st Gaudenzi), De Caro, Scudi (dal 18’st Scognamiglio), Cherchi, Mallia (dal 30’st De Carli), Ricci, Rago (dal 26’st Rosati), Vitale, Di Luca (dal 30’st Bassanelli), Gallina (dal 18’st Bastianelli); All: Rasko Petrovich; a disp: Deiana

Fregene: D’Angelo, Silvestri, Ruda, Roviti, Spagnoletti, Spito (dal 1’st Ceci), Iaselli (dal 9’st De Prosperis), Cesarini, Giuffrida (dal 26’st Sammarone), Belli, Sabatini (dal 1’st Papaleo); All: Massimo Izzi

Arbitro: sig. Ferrara di Roma 2

Marcatori: 9’pt Vitale (DC), 24’pt Gallina (DC), 7’st Giuffrida (F), 24’st Di Luca (DC), 26’st Di Luca (DC), 31’st De Caro (DC)

Note: nessun ammonito; minuti di recupero: 0’pt, 0’st

ROMA – Il già qualificato DLF Civitavecchia chiude in bellezza il girone C, rifilando cinque reti al Fregene. Ampio turnover da parte di tutti e due i tecnici, ma nel primo tempo sono soprattutto i civitavecchiesi a giocare un ottimo calcio. Il risultato si sblocca subito, esattamente al 9′ minuto: Ricci è imprendibile sulla destra, sul suo cross teso Vitale deve solo spingere il pallone in fondo alla rete. Il 2-0 arriva al 24′ del primo tempo, per merito di Gallina, che da fuori area, con un gran destro, batte sotto la traversa D’Angelo.

Nella ripresa il Fregene prova a rimontare, iniziando molto bene e trovando, al 7′, il gol del 2-1 con una splendida esecuzione di Giuffrida, che da fuori area trova un pallonetto delizioso, che supera imparabilmente Paniccia. La formazione di Izzi spinge per trovare il pari, ma nel finale crolla sotto i colpi della squadra di Petrovich: al 24′ grande azione sulla destra ancora da parte di Ricci, che arrivato sul fondo serve l’accorrente Di Luca. Il numero 10 calcia con potenza e per D’Angelo non c’è nulla da fare. Passano centoventi secondi e il DLF Civitavecchia cala il poker, ancora con Di Luca, che con un pregevole pallonetto supera l’uscita di D’Angelo. Proprio in chiusura, poi, è De Caro a trovare il suo primo gol nella manifestazione con un chirurgico sinistro da fuori.

Finisce l’avventura nella Champions League del calcio giovanile per il Fregene, proseguirà invece per la formazione di Petrovich, che negli ottavi affronterà lo strafavorito Savio: difficile pensare ad una qualificazione ai quarti, ma, si sa, al Beppe Viola nulla è impossibile.

 

Ottavia-Città di Monterotondo 3-0

Tabellino:

Ottavia: Di Venuto (dal 20’st Rea), Migliorini (dal 6’st Ciocchetti), Centrella, Menci, Buffa, Morgante (dal 14’st Reali), Felici (dal 9’st Gentili), Menniti, Angelini (dal 18’st Corsini), Fortuna, Spalletti (dal 20’st Farfarelli); All: Foresi; a disp: Manini

Città di Monterotondo: Tridici, Conti (dal 16’st Bertollini), Lupi (dal 7’st Territo), Gatti, Caramidaru, Di Pietro (dal 25’st Fiocchetta L.), Auletta (dal 7’st De Battistis V.), Jalled, Santoro, Ciprelli (dal 7’st Moretti), Galli (dal 25’st Fiocchetta N.); All:Fiocchetta; a disp: De Battistis L.

Arbitro: sig. Ancora di Roma 1

Marcatori: 16’pt Spalletti, 14’st Spalletti, 33’st Buffa

Note: nessun ammonito; minuti di recupero: 1’pt, 1’st

ROMA – Tutto deciso nel girone C, l’incontro che chiude il gruppo di via della Pisana è quello tra Ottavia e Città di Monterotondo.

I ragazzi in maglia bianca partono forte, e dopo sedici minuti sono già davanti: merito di bomber Spalletti, già autore di una doppietta contro il Fregene, che, preferito dall’inizio a Farfarelli, batte Tridici con un rasoterra di destro che si infila sul primo palo. Il Città di Monterotondo prova a reagire, ma crea poco dalle parti di Di Venuto, sempre attento nel disimpegnarsi quando viene chiamato in causa. Si va al riposo sull’1-0.

Nella ripresa al minuto numero 14 arriva il raddoppio, ancora una volta siglato da Spalletti, che di piatto destro, al volo, su grande suggerimento di Menniti, mette la palla all’incrocio dei pali. Grande rete del centravanti, la quarta in questa edizione del Beppe Viola, che gli vale la seconda piazza nella classifica marcatori. La gara si trascina stancamente fino al fischio finale. C’è solo il tempo per il definitivo 3-0 dell’Ottavia, siglato dal capitano Buffa con un imperioso stacco di testa sul secondo palo su azione d’angolo.

Finisce la gara, e finisce anche l’avventura nel Beppe Viola per le due formazioni. Il Città di Monterotondo non ha particolari rimpianti, ed esce dalla manifestazione lasciando comunque un buon ricordo. Più all’insegna del “vorrei ma non posso”, invece, il percorso dell’Ottavia, che di fatto, ha compromesso la qualificazione nella sfortunata gara d’esordio con il DLF Civitavecchia. Chiudere con sei punti, comunque, fa uscire dal torneo a testa alta i biancoblu.