Atletico Terme Fiuggi, Melara e quel mancino degno di Incocciati: “Con la giusta mentalità possiamo andare lontano”

Andrea Dirix 13 Ottobre 2020 Commenti disabilitati su Atletico Terme Fiuggi, Melara e quel mancino degno di Incocciati: “Con la giusta mentalità possiamo andare lontano”
Atletico Terme Fiuggi, Melara e quel mancino degno di Incocciati: “Con la giusta mentalità possiamo andare lontano”

Fabrizio Melara è l’uomo del momento in casa Atletico Terme Fiuggi.

L’esterno, contro la Vastese, ha centrato il suo primo gol in rossoblù regalando la vittoria ai ragazzi di Incocciati.

Lo stesso Melara, ci svela un simpatico retroscena accaduto poco prima della partita: “Mi stavo allacciando gli scarpini e il mister mi ha chiesto se volevo il suo sinistro.

Gli ho risposto che mi avrebbe fatto comodo perché il mister ancora ci sa fare (ride).

Poi, dopo la gara, gli ho detto ‘Hai visto mister, so calciare anche io di sinistro’ e ci siamo fatti una bella risata.

Tralasciando questo siparietto, voglio ringraziare tutti i miei compagni, lo staff ma anche tutte le persone che lavorano nelle retrovie perché mi hanno accolto benissimo e mi hanno subito trasmesso un grande senso di calore facendomi sentire come a casa.

Sono arrivato da poco ma mi sto ambientando benissimo e questo mi permette di dare il meglio”.

Melara però alza subito la guardia, pronto a lasciarsi alle spalle la recente vittoria: “Per come sono fatto io già si sta parlando troppo di questa seconda vittoria consecutiva.

Abbiamo fatto il nostro, ora dobbiamo lasciarci alle spalle la vittoria e pensare a domenica prossima.

Finita la partita si azzera tutto, se caliamo di concentrazione o perdiamo quello spirito di sacrificio che ho visto in tutti i miei compagni contro la Vastese andremo in difficoltà.

Se facciamo nostra questa mentalità andremo lontano”.

Melara è riuscito subito a lasciare il segno, a dimostrazione che sta assorbendo sempre più i dettami tattici di mister Incocciati: “Lui è molto esigente con noi attaccanti, questo perché sta cercando di metterci nella condizione migliore per poter fare la differenza.

Abbiamo pochi compiti difensivi perché vuole che ci concentriamo sulla fase realizzativa.

Noi – chiude poi Melara – da questo punto di vista dobbiamo ancora crescere.

Dobbiamo imparare ad essere più cattivi e cinici sotto porta perché in questa categoria bisogna essere spietati e sfruttare al massimo ogni occasione.

Se impariamo a farlo potremo toglierci belle soddisfazioni”.

(Ufficio Stampa Atletico Terme Fiuggi)