Atletico Lodigiani-Palestrina: la cronaca del match e le parole di Di Rocco e Scaricamazza

Andrea Dirix 25 novembre 2019 Commenti disabilitati su Atletico Lodigiani-Palestrina: la cronaca del match e le parole di Di Rocco e Scaricamazza
Atletico Lodigiani-Palestrina: la cronaca del match e le parole di Di Rocco e Scaricamazza

(Nella foto il tecnico dell’Atletico Lodigiani, Marco Di Rocco in compagnia di Gianmarco Fumini)

A cura di Giorgio Attolico

ATLETICO LODIGIANI-PALESTRINA 1-1

 

 

 

Atletico Lodigiani (4-3-1-2): Nasti; Guidotti, Pattelli, Losi, Boninsegna; Scartocci (72’Consalvi), Rondoni, Barba (81’Paolocci); Demofonti S. (92’Cericola); Gori (46’D’Urso), Demofonti M. A disp.:Cittadini, Sentinelli, Righetti, Pedrazzini, Bruno. All.:Di Rocco.

Palestrina (3-5-2): Granata; Escudero, Marini M., Rossi; Mascioli, De Cristofaro (76’Bordi), Pontecorvi, Bernardini (24’Tajani), Damiani (84’Compagnone); Gallaccio, Renzi (71’Cristini). A disp.:Marini G., Tantari, Brace, Botti, Petroni. All.:Scaricamazza.

Arbitro: Benestante di Aprilia.

Ass.arb.li: Gookuluk di Civitavecchia e Mancuso di Roma 1.

Reti: 79’Gallaccio (P), 83’D’Urso (AL).

Note: Ammoniti:Scartocci (AL), Barba (AL) e Marini M. (P).

Calci d’angolo:5-2 per l’Atletico Lodigiani. Recupero:2’pt e 3’st. Terreno molto pesante con pioggia battente durante tutta la partita.

Atletico Lodigiani e Palestrina si dividono la posta al termine di una gara molto tirata che si è giocata su un campo molto pesante a causa della pioggia battente prima e durante il match.

Ad inizio gara, il team di Scaricamazza va molto vicino al goal dopo appena tre minuti: su angolo dalla sinistra di Damiani, Rossi conclude al volo con un tap-in da corta distanza ma non inquadra la porta con il pallone che finisce fuori di un soffio alla destra di Nasti creando più di un brivido alla porta dei romani.

Nella prima frazione di gioco, entrambe le squadre lottano molto a centrocampo facendo molto attenzione a non lasciare troppi spazi in difesa.

La gara non offre molte emozioni nel primo tempo.

Al 24’,Scaricamazza è già costretto ad effettuare una sostituzione a causa dell’infortunio di Bernardini che viene rilevato da Tajani.

Nel finale di tempo, al 34’, i biancorossi per poco non passano in vantaggio: Demofonti S. triangola molto bene con Demofonti M. e conclude a rete da posizione un po’ defilata dalla sinistra da corta distanza ma il pallone termina alto di poco e gli ospiti si salvano…

Ad inizio ripresa, Di Rocco effettua il primo cambio con l’ingresso in campo di D’Urso, reduce da un’influenza, al posto di Gori cercando più vivacità in fase offensiva.

La partita è molto più vivace nel secondo tempo e le emozioni non mancano.

Al 3’, il Palestrina è molto pericoloso: sul calcio di punizione di Renzi dalla trequarti di Pontecorvi, Renzi effettua un tiro-cross dalla sinistra molto pericoloso che viene bloccato in due tempi da Nasti.

Quattro minuti dopo, risponde l’Atletico Lodigiani con un bel lancio di Rondoni per Barba che non aggancia da due passi    da ottima posizione.

La gara è molto combattuta con tutte e due le squadre che cercano la via del goal. Al 19’, i biancorossi vanno vicino all’1-0: Guidotti effettua un lancio filtrante per Demofonti M. che aggancia il pallone ma perde l’attimo propizio per il tap-in e gli arancioverdi si salvano…

I padroni di casa premono e quattro minuti dopo, sono molto pericolosi: Demofonti S., tra i migliori dei romani con Demofonti M., Guidotti e Rondoni, s’invola sulla sinistra e conclude a rete ma De Cristofaro si oppone e salva la sua porta.

Al 26’, secondo cambio per gli ospiti con l’ingresso sul terreno di gioco di Cristini al posto di Renzi nell’intento di trovare più freschezza in attacco ma risponde immediatamente Di Rocco che manda in campo Consalvi per Scartocci con l’obiettivo di trovare più freschezza sulle corsie esterne.

Il finale è incandescente e thrilling.

Cinque minuti dopo, c’è il terzo cambio per i predestini con l’ingresso sul terreno di gioco di Bordi al posto di De Cristofaro nell’intento di trovare più vivacità in mezzo al campo.

Al 32’, gli arancioverdi sono molto pericolosi: sugli sviluppi di un cross dalla sinistra di Cristini, Gallaccio fa da sponda di testa per Tajani che però non trova il tap-in dall’area piccola.

Due minuti dopo, il Palestrina passa in vantaggio: Marini M., tra i migliori degli ospiti con Gallaccio e Rossi, effettua un lancio dalle retrovie per Gallaccio che aggancia il pallone e conclude al volo appena dentro l’area in rigore con il pallone che finisce in rete nel sette alla sinistra dell’incolpevole Nasti.

In tribuna, non mancano gli applausi per l’eurogoal dell’attaccante del Palestrina.

Sotto di un goal, Di Rocco tenta il tutto per tutto con l’ingresso di Paolocci al posto di Barba nell’intento di trovare più vivacità in attacco.

L’Atletico Lodigiani non si scompone ed al 38’ trova subito il pareggio con un’azione veloce: Demofonti M. serve D’Urso, indisturbato, che realizza con un rasoterra molto preciso che non lascia scampo a Granata con il pallone che finisce in rete alla sua sinistra.

Pochi istanti dopo, quarto cambio per gli arancioverdi con l’ingresso sul terreno di gioco di Compagnone per Damiani, un po’ stanco, con lo scopo di trovare più freschezza a centrocampo.

In pieno recupero, nel primo dei tre minuti di extra-time concessi dall’arbitro Benestante di Aprilia, c’è un             match-ball per i biancorossi: sul calcio di punizione dal versante sinistro di Demofonti S., Demofonti M. svetta bene di testa in torsione ma il pallone colpisce la parte alta della traversa creando più di un brivido alla porta degli ospiti.

Al triplice fischio di Benestante, buona la sua direzione, il pari lascia un po’ di     amarezza al Palestrina che assaporava l’idea di portare a casa una vittoria in trasferta che manca oramai da circa due mesi mentre per l’Atletico Lodigiani, al di là del digiuno di vittorie che manca dal 27 ottobre, è un punto importante ottenuto quando la gara sembrava ormai compromessa.

Per gli arancioverdi, sarà importante d’ora in poi trovare continuità di risultati per poter lottare per il vertice mentre per i biancorossi c’è da ritrovare al più presto la vittoria per rimanere nella parte alta della classifica.

 

 

 

IL DOPO-PARTITA DEL FRANCESCA GIANNI CON I DUE ALLENATORI

 

 

 

Marco di Rocco (all.Atletico Lodigiani): “Sono molto soddisfatto della prestazione considerando il fatto che il terreno di gioco era molto pesante tenendo presente che avevamo di fronte un’ottima squadra come il Palestrina.

Potevamo però essere più incisivi in attacco soprattutto con Demofonti S. nel primo tempo ma siamo stati molto bravi a rimanere calmi e tranquilli dopo l’eurogoal di Gallaccio.

Sono molto contento per D’Urso che ha realizzato il goal del pareggio dato che è stato febbricitante per tutta la settimana.

Domenica prossima sarà un amarcord per il sottoscritto dato che giocheremo al Le Rose contro l’Audace Genazzano in cui ho passato tre anni stupendi e mi farà molto piacere vedere persone a cui sarò sempre legato per tutta la vita…

Dovremo però ritornare alla vittoria che manca oramai da oltre un mese…

Sono contento del gruppo che ho a disposizione considerando il fatto che abbiamo un’età media piuttosto bassa ma al di là di tutto, la società sta affrontando la situazione per puntellare la rosa nel mercato di riparazione per rinforzare il nostro organico”.

Stefano Scaricamazza (all.Palestrina): “La nostra prestazione, su un campo molto pesante, è stata senz’altro positiva ma non dobbiamo assolutamente più commettere distrazioni com’è avvenuto in occasione del goal del pareggio dell’Atletico Lodigiani che è una buona squadra.

Fino a quel momento, non avevamo subìto neanche un tiro in porta.

Sono arrivato da due settimane ma in futuro, se vogliamo lottare per qualcosa d’importante, dovremo stare più attenti…

Bisogna tenere presente il fatto che in questo girone, tutte le partite sono difficili.

Domenica prossima avremo un’altra gara in trasferta contro il Morolo, al            Marocco, su un campo molto difficile che rischia di essere pesante come oggi.

Giocheremo contro una squadra ben organizzata ma dovremo essere bravi a portare a casa i tre punti.

L’Ausonia è senza dubbio la favorita per la promozione in Serie D ma vogliamo esserci anche noi…

Nel frattempo, la società sta cercando di risolvere le problematiche per poter giocare con il nostro pubblico allo Sbardella nella speranza che a gennaio possiamo giocare davanti ai nostri tifosi.

Sul fronte-mercato, la società è già attiva ed abbiamo già concluso tre operazioni dal momento tra cui due difensori: Grizzi, proveniente dall’Orvietana e Castellano, in forza all’Alatri.

Inoltre, abbiamo concluso l’accordo anche con Fiorentini, centrocampista che militava nella Tivoli.

Si stanno già allenando con noi e saranno tutti disponibili dalla prima settimana di dicembre…”.

 

 

 

 

banner 7.0