Anzio, il derby è tuo: Il Falaschelavinio si arrende a Giordani e D’Amato

Andrea Dirix 2 dicembre 2019 Commenti disabilitati su Anzio, il derby è tuo: Il Falaschelavinio si arrende a Giordani e D’Amato
Anzio, il derby è tuo: Il Falaschelavinio si arrende a Giordani e D’Amato

ANZIO – FALASCHELAVINIO 2-0

 

 

 

ANZIO (4-3-1-2): Rizzaro, Lommi, Poltronetti, Pucino, D’Amato; Scruci, Martinelli, Marino (36’st Bernardi); Florio; Camilli , Giordani (43’st Riitano). A disp. Trombetta, La Monaca, Floris, Di Magno, Conti, Prati, Ludovisi. All. Guida

FALASCHELAVINIO (4-2-3-1): Barrago; Battaiotto (28’st Migliorini), Mastrogiovanni, Desideri, Capolei (45’st Loreti); Battaglia, Neroni (20’st Ciraulo); Taviani, Di Nolfo, Gennari; Zimbardi (20’st Vitolo). A disp.: Di Maio, Vellitri, Piervenanzi, Lopez, Zitarelli. All. Sgarra

ARBITRO: Bortolussi di Nichelino

ASSISTENTI: Gookooluk di Civitavecchia – Esposito di Formia

MARCATORI: 39’pt Giordani, 19’st D’Amato

NOTE: Ammoniti Battaiotto, Desideri, Di Nolfo, Vitolo. Angoli: 5-2. Recupero: 3’pt, 4’st

 

 

Terzo risultato utile consecutivo per l’Anzio che, dopo il pari col Villalba e la vittoria contro l’Unipomezia, regola all’inglese il FalascheLavinio e continua la risalita in classifica in attesa di recuperare la gara contro lo Sporting Genzano, non disputata causa maltempo la scorsa domenica.

 

LA PARTITA – Guida ripropone il 4-3-1-2 con Florio alle spalle di Camilli e Giordani ma deve fare fronte alle assenze di Nanni, infortunatosi in allenamento in settimana e di Prati, non in perfette condizioni fisiche e recuperato solo per la panchina. Sul fronte opposto, Sgarra propone un 4-2-3-1 con Zimbardi riferimento centrale dell’attacco e un tridente di mezze punte alle sue spalle. Ospiti molto aggressivi in avvio, con Battaiotto e Desideri che finiscono rapidamente sul taccuino dell’arbitro e rischiano in almeno un paio di circostanze di terminare anzitempo la loro gara. Il primo squillo è di Marino dopo un quarto d’ora, sul destro dalla distanza del centrocampista è bravo Barrago a rifugiarsi in corner. Il FalascheLavinio risponde al 30’, azione di Taviani e cross al centro respinto di testa da Lommi. Sulla ribattuta arriva Gennari che col destro, da buona posizione, sbaglia completamente la mira. Lo stesso Gennari ci prova tre minuti dopo, stavolta il suo tiro centro lo specchio della porta ma è troppo debole per impensierire Rizzaro. Trascorrono altri tre minuti e Battaglia pesca in area Zimbardi con un lancio dalla trequarti, il numero 9 si coordina e calcia di prima intenzione dall’altezza del dischetto ma Rizzaro si fa trovare pronto. Il vantaggio dell’Anzio arriva al 39’: Florio lavora palla sulla sinistra e dal lato corto dell’area mette in mezzo un pallone col contagiri per Giordani, che prende il tempo a Desideri a centro area e infila Barrago alla sua destra. Al 42’ proteste del FalascheLavinio per una rete annullata a Zimbardi. Il numero 9 appoggia in rete dall’interno dell’area piccola ma l’assistente segnala una posizione irregolare di Taviani, che poi servirà al compagno il pallone del pareggio. Nella ripresa la squadra di Sgarra si getta subito in avanti alla ricerca del pareggio e si rende pericolosa al 48’ con il sinistro dal limite di Di Nolfo che lambisce il palo e al 54’ con Zimbardi, che si infila in mezzo a Lommi e Pucino direttamente sul rinvio di Barrago ma spara addosso a Rizzaro da pochi passi. Al 64’ il raddoppio dell’Anzio: Marino sulla trequarti avanza e premia l’inserimento di D’Amato sulla sinistra, il terzino calcia in corsa col mancino in diagonale e non lascia scampo a Barrago. È il gol che chiude definitivamente i conti perché il FalascheLavinio non avrà più la forza di reagire e anzi, rischia ancora al 69’ sul tiro ravvicinato di Giordani alto e col destro di Scruci dal limite all’84’. Finisce 2-0 per l’Anzio, atteso ora dalla trasferta a Roma in casa della Vigor Perconti.

 

(Ufficio Stampa Anzio)

 

 

 

 

banner 6.0 orizz