ANDREA CESARO: “NON HO MAI LITIGATO CON D’ ANTONI!”

redazione 18 aprile 2013 Commenti disabilitati su ANDREA CESARO: “NON HO MAI LITIGATO CON D’ ANTONI!”

Due chiacchiere con Andrea Cesaro, centrocampista dell’ Albalonga

di Serena Di Ceglie

 

ANDREA DOPO ANNI IN C, TRA CELANO E SALERNITANA, TORNI AL DILETTANTISMO REGIONALE, RIPARTENDO DAL FIDENE. COME MAI QUESTA SCELTA? SEI GIOVANISSIMO…

Ma sai, in Lega Pro a 24 anni sei già “vecchio”! Mi sentivo fare battute, sul non poter andare oltre, o dare di più… e scelsi la continuità di gioco che mi avrebbero garantito queste categorie…CESARO2

LO SCORSO ANNO ERI A PISONIANO. CI RACCONTI DELLA BRUSCA ROTTURA CON IL CLUB EMPOLITANO?

Guarda, è stata più una cosa creata dalla stampa che altro! E’ vero, inizialmente ci siamo lasciati in maniera abbastanza brusca, ma non così eclatante. Non ho mai avuto problemi con loro, tanto che poi mi sono anche chiarito con D’ Antoni dopo le voci circolate. E’ stata una stagione eccezionale quella di Pisoniano, abbiamo perso il campionato al fotofinish. Ho solo ricordi positivi…

IN QUESTA STAGIONE INVECE CRISI NERA… CHE NE PENSI?

So che si è fatto da parte lo sponsor  maggioritario, l’ avvocato Cerrone, quindi sicuramente sono stati costretti a rimettere mano al tetto ingaggi e rinunciare a nomi di peso, puntando sui giovani. Questo penalizza, perché l’ esperienza che ti danno i senior in categorie così è fondamentale. In più il cambio di allenatore e le dimissioni del DS D’ Antoni sono state sicuramente due vicende anomale, CAESARO1devono nascondere qualcosa di più grande secondo me…

PASSANDO AL TUO ATTUALE, DOMENICA AVETE IL DERBY…

Eh già e dobbiamo assolutamente fare bottino. Per continuare a credere almeno al secondo posto i tre punti contro il Cecchina sono vitali, considerando che poi abbiamo gli scontri diretti e dobbiamo arrivarci al pieno delle forze fisiche e mentali. Il Cecchina dalla sua ha un ruolino di marcia invidiabile ultimamente, ha collezionato una serie di risultati positivo che dura non so bene da quanto… sono davvero in forma…

VENENDO DAL PROFESSIONISMO CREDO TU NE ABBIA DISPUTATI DIVERSI… COME LI VIVI?

Ma no io li vivo come una partita qualunque. Rido e scherzo fino alla lettura della formazione, da allora in avanti mi concentro sulla partita e nient’ altro…ma è così ad ogni gara, lo stesso vale per i derby quindi…

CONSENTIMI UNA DOMANDA PIU’ PUNGENTE! CREDO SARAI D’ ACCORDO CON ME CHE AVETE DELUSO LE ASPETTATIVE DI TUTTI, PARLANDO DI CLASSIFICA. COME MAI STENTATE?

In tutta franchezza è una domanda alla quale non so risponderti neanche io. E’ vero, abbiamo disputato una stagione al di sotto delle nostre potenzialità, senza dubbio, ma non credo ci siano colpe o colpevoli precisi, siamo un grande gruppo con personaggi di caratura davvero speciale. Piuttosto credo che abbiamo pagato la troppa leggerezza in alcune gare. Abbiamo perso per strada punti già in tasca, come a Rieti, o contro il Real Pomezia… queste sono cose che si pagano…

CREDI IL CAMBIO IN PANCHINA ABBIA INFLUITO? FARESTI UN CONFRONTO TRA D’ ESTE E DI FRANCO?

No, assolutamente! In realtà sono due allenatori molto simili, stesso modulo, 4-4-2 con esterni alti e torri a finalizzare. Cambia un po’ il sistema in allenamento, ma fondamentalmente hanno una visione di gioco molto simile…

E IL RAPPORTO CON CAMERINI?

E’ sempre un rapporto tra presidente e giocatore, ma è buono, davvero buono! E’ molto presente e non disdegna complimenti se ce ne sono da fare…

COS’ ALTRO FAI NELLA VITA?

Per ora nulla. Sto facendo un concorso in polizia, speriamo vada bene…

E SEI FIDANZATO?

Si! Con una ragazza che si chiama Elisa…CESARO

HAI UN SOGNO NEL CASSETTO?

Eh… lo avevo! Era quello di fare almeno una partita in serie A al fianco di Totti… ma ormai credo sia tardi…

QUINDI TIFI ROMA!

No, tifo Inter… però Totti è un mito!

SIAMO QUASI AI SALUTI! IL MOMENTO PIU’ ALTO DELLA TUA CARRIERA?

Sono stati due. La promozione a Celano dalla D alla C2… e i 30000 spettatori presenti all’ Arechi  durante l’ ultima di campionato, quando la Salernitana saliva in B! Sono emozioni indelebili…

ANDREA CI RILASCI UN PENSIERO PER IL TUO VECCHIO COMPAGNO GIACOMINI IN FASE DI GUARIGIONE?

Marco è eccezionale e gli voglio davvero un gran bene, è un grande amico oltre che una bella persona! Gli auguro il meglio e lo auguro anche a Roversi. Spero tornino in campo più forti di prima.. io li aspetto, da avversari o da compagni…

DOMANDA DI RITO…

Dico Santa Maria delle Mole, sono primi dall’ inizio e lo meritano. Noi non molleremo un colpo ovviamente, lottando fino alla fine comunque per il secondo posto al quale crediamo fermamente, poi se dovessimo fare il “colpaccio” tanto meglio…

Andrea Cesaro spiega la vicenda di Pisoniano, gonfiata, evidentemente, per alimentare dubbi e domande su un club in gravi difficoltà. Ci spiega le ragioni del blocco dell’ Albalonga, un’ Albalonga che comunque continua a lottare per una promozione alla quale crede con fermezza. Lui, continua a giocare e a dare il massimo, convinto nei mezzi di un gruppo davvero difficile da trovare in eccellenza, e che davvero merita palcoscenici diversi. Mancano solo cinque giornate, e la lotta è ancora aperta… sedetevi comodi, il finale è da vivere col fiato sospeso!